Connect with us

Che cosa stai cercando?

news

vent’anni di oops! …i did it again, nuova edizione con tracce rare e merchandise di dubbio gusto

Condividi

Il 16 maggio dell’anno 2000 Santa Spears pubblicava il suo secondo attesissimo album, Mannaggia! …L’ho fatto ancora una volta. Con esso, Britney cambiava per sempre il mondo del pop grazie a canzoni del calibro di Oops, Lucky, Stronger e l’intramontabile Dear Diary (e non c’è nulla da ridere). Oggi, vent’anni dopo, la perfida manager della Santa si deve essere ricordata che è il caso di mungere l’anniversario per spremere un po’ di soldi. Ecco quindi l’annuncio di una ri-riedizione in vinile dell’album, ma anche un EP di b-side e rarità, ma pure nuovo merchandise a valanga per celebrare l’evento e fare i soldi sulle spalle della Santissima.

Il vinile dell’album (ma c’è anche una musicassetta viola) uscirà il 14 agosto. L’EP, che verrà stampato in sole 4600 copie e sarà in vinile, uscirà il 26 settembre. La tracklist è questa:

  1. Oops!… I Did It Again (Ospina’s Deep Club Mix)
  2. Lucky (Jason Nevins Mixshow Edit)
  3. Stronger (Mac Quayle Club Mix)
  4. Don’t Let Me Be The Last To Know (Hex Hector Radio Mix)
  5. You Got It All
  6. Girl in the Mirror
  7. Heart
  8. Walk On By

Vi ricordate di quando Santa Spears ha cantato You Got It All, una cover dei Jets, live in uno showcase a Singapore? Quanta freschezza, quanta gioventù, e che talento incredibile. Rivediamola un attimo prima di analizzare i gadget che accompagneranno queste uscite discografiche.

Dopo esserci fatti scendere la lacrimuccia, vediamo subito il merchandise ufficiale del ventennale di Oops, perché quando bisogna sfruttare per bene la situazione il management tiranno della Santa non è secondo a nessuno. E allora via a canotte di Lucky, bicchieri, t-shirt, persino avvisi da appendere alle maniglie della porta, e sopra c’è scritto persino Don’t Go Knockin’ On My Door! Il pezzo forte, tuttavia, rimane la vestaglietta “di seta” in vero propilene rosa, accompagnata dalla sua mascherina per dormire a corredo. Sulla parte frontale possiamo leggere il nome dell’album in questione, mentre dietro la botta di finezza: “I’m not that innocent”. Insomma, devo dire che le scimmie focomeliche in questa occasione hanno fatto un ottimo lavoro, con una scelta di articoli talmente kitsch da rasentare la perfezione. Tutto è naturalmente preordinabile dal sito ufficiale di Sua Santità, ma da me la sua perfida manager non avrà un centesimo. Certo che quella vestaglietta…

Commenti

Archivio

Facebook

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.