Connect with us

Che cosa stai cercando?

Celeb

taylor swift, i fan perseguitano con anatemi in aramaico una giornalista che ha dato 8 a folklore

Condividi

Sicuramente avrei potuto dire la mia su folklore (rigorosamente in minuscolo), il nuovo album di Regina George ambientato nei boschi. Ma siccome si sarebbe ridotto tutto a un commento tipo “che martellata sui coglioni”, avevo paura che mi sarebbe successo qualcosa di tremendo. E infatti, negli ultimi giorni alcuni tra i fan più equilibrati di Taylor hanno deciso di mandare minacce di morte nemmeno troppo velate a tutti i giornalisti che, recensendo la nuova fatica della loro eroina, hanno commesso il gravissimo errore di non darle un dieci su dieci.

Jillian Mapes, senior editor di Pitchfork, è stata una delle prime vittime. Costei ha dato all’album un ragguardevole 8 su 10, commentando al di là delle lodi che folklore non dimostra a pieno titolo che Regina George possa fare qualsiasi cosa eccellendo in ogni genere musicale che le venga in mente. Apriti cielo. Secondo gli Swifties, quell’8 abbassa il voto su Metacritic, l’aggregatore di recensioni che restituisce al mondo la media dei voti ricevuti da un album. folklore al momento vanta un metascore di 88, ma ovviamente questo è un affronto per le Plastics che seguono Regina George, evidentemente ansiose di vedere il disco sforare il 100 a tutti i costi.

Ecco quindi che la povera giornalista si è vista in pochi giorni coperta di insulti, ma soprattutto tutti i suoi fatti privati come l’indirizzo, il numero di telefono e foto della sua casa sono state sbattute su Twitter dai fan più creativi e psicotici di Taylor. Non solo: gli Swifties più disturbati hanno deciso di regalare a Mapes delle vere e proprie maledizioni ancestrali sul modello di Anna Maria Galanti. Uno dei più creativi ha persino scritto un post in aramaico che recita: “Chiunque si metta contro la Regina Oscura, Taylor Swift, muore da solo e brucerà per sempre. Sarai invaso dalle tue paure più oscure e dai demoni. Non sarai mai più felice e non dormirai mai più sereno”. Creepy? Giusto un filo.

La giornalista racconta di aver ricevuto le prime minacce di morte dopo un’ora dalla pubblicazione della recensione sul sito, a dimostrazione che gli Swifties non riposano mai sugli allori e non credono negli psicofarmaci. Jillian ha da allora reso privato il proprio profilo su Twitter e commentato così: “Ho ricevuto troppe minacce e insulti su Twitter per continuare a sopportarle. Fin troppe email e messaggi che mi dicono di essere una grassa stronza invidiosa di Taylor Swift invitandomi a morire, tutte su questo tono. Fa molta paura sentirsi minacciata continuamente e ricevere telefonate di insulti di continuo, ma detto questo sono al sicuro e sto bene”.

Regina George, al momento, non ha commentato la questione in alcun modo. Né in aramaico, né in nessun’altra lingua. Ma del resto, c’è da credere che questi accidenti arrivino. Perché credete che Kanye West abbia fatto la fine che ha fatto?

Commenti

Archivio

Facebook

Instagram

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.