Connect with us

Che cosa stai cercando?

Celeb

taylor swift ha trovato un modo diabolico per riprendersi i diritti della sua musica

Condividi

Fermi tutti perché questo è uno dei momenti più Regina George che Taylor Swift ci regala da moltissimo, moltissimo tempo. Scaltra come una faina country, la nostra Taylor pare abbia scovato un modo a dir poco geniale per rientrare in possesso entro breve dei diritti sui suoi album precedenti, che per tutta una serie di beghe delle quali il mondo ha parlato fin troppo appartengono in parte al perfido ex manager Scooter Braun. Naturalmente il piano mefistofelico è stato rimesso insieme dalla polizia dei twitterini swifterini, che hanno percorso a ritroso quanto, secondo molti, Regina avrebbe architettato.

Tutto inizia quando Taylor posta il video di una cover rock di Look What You Made Me Do che ha fatto da colonna sonora a una puntata della serie Killing Eve. La canzone è cantata da una voce maschile, e viene creditata ai Jack Leopards and The Dolphin Club. Questa band parrebbe essere fake come la pace tra Taylor e Katy Perry, perché non hanno mai cantato nient’altro e nessuno ne ha mai sentito parlare. Qua viene il bello: il gruppo è prodotto da Nils Sjöberg, che è uno pseudonimo proprio di Taylor in persona già usato in precedenza per firmare delle canzoni. In quanto prodotto da Regina stessa sotto pseudonimo e cantato da qualcun altro, Scooter Braun non prenderà un centesimo di diritti. E uno a zero per TayTay!

La band sarebbe formata da Jack Antonoff e il fratello di Regina, Austin Swift. E la notizia più calda, secondo gli swifterini, è che dopo la cover in Killing Eve dovrebbe uscire proprio tutto Reputation rifatto dai Jack Leopards and The Dolphin Club. E a quel punto, a quanto pare, Taylor avrà il diritto di chiedere che la versione originale dell’album, quella cantata da lei per la quale non prende i diritti, venga rimossa dagli store. In quanto autrice del pezzo, pare ne abbia la facoltà. E poi zac, fa sparire un album dopo l’altro e si ritrova senza più dischi nella sua carriera! No, vabbè, suppongo li registri di nuovo come minaccia di fare da un po’. In ogni caso, se questo piano dovesse funzionare bella per Regina George, ma soprattutto pensate che dobbiamo incollarci una versione rock di Reputation.

Commenti

Archivio

Facebook

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.