Connect with us

Che cosa stai cercando?

Musica

rain on me di lady gaga featuring ariana grande dopo cinquanta ascolti

Condividi

Mi sono un attimo trovato in difficoltà nel commentare il nuovo singolo di Lady Chromatica subito, perché a differenza di Stupid Love non me ne sono innamorato all’istante. Anzi, devo dire che per i primi due o tre ascolti ho pensato solamente CHE GAGATA, e non in senso buono. Tuttavia, diciamocelo: non siamo più troppo abituati a una dance così sfacciata, e ci affacciamo al sogno di Lady Germanotta che ci propina uno shakera culo con un minimo di incredulità, almeno per quanto mi riguarda.

Dopo un numero di ascolti sufficiente a friggermi il cervello, però, devo dire che la mancanza di un dancefloor da poter calcare in questo preciso istante si fa sentire: Rain On Me andrebbe ballata sotto la pioggia in barba a qualsiasi bronchite, se solo non fossimo tutti terrorizzati e traumatizzati dagli ultimi mesi. Viviamo in un mondo in cui c’è un gran bisogno di dance, fuor di dubbio, e Dula Peep per prima ci ha dimostrato che abbiamo fortunatamente finito con le lagne per tornare a ballare. Ma mentre tutti sono indecisi su quale epoca danzereccia riportare in auge, Gaga non ha dubbi: Rain On Me è pura house inizi ’90 coniugata in chiave pop in modo molto brillante dai produttori BloodPop e BURNS. Purtroppo segue alcune regole del pop contemporaneo, come la durata ridicola: tre minuti che volano in un attimo e lasciano la sensazione che la canzone finisca subito.

Un’altra cosa che mi ha lasciato un po’ perplesso è la presenza altalenante di Gaga, che è come se si sciogliesse tra le gocce di pioggia delle quali si parla nella canzone in un tripudio barocco di bridge strumentali, almeno un paio di ritornelli di troppo, e uno strano (ma galvanizzante) momento in cui Gaga parla come un cyborg con l’accento britannico. Non so, avrei voluto più Stefani e meno Ariana, ma magari sono incontentabile io.

Nel complesso, continuo a preferire senza remore Stupid Love, ma so di avere un’opinione impopolare. Rain On Me è una canzone dance più che discreta, sicuramente non immortale, che però ci fa capire meglio la direzione dance pop di Chromatica. Riuscirà Gaga a vincere la sfida di fare meglio di ARTPOP, il disco che lei non si ricorda ma che a mio avviso rimane il suo lavoro ballereccio migliore? Anche senza troppa elettronica sotto, soprattutto? Lo scopriremo tra pochissimo. Ci rivediamo a breve con il video, diretto da Robert Rodriguez in persona. Per favore, fatemi sognare.

Commenti

Archivio

Facebook

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.