Connect with us

Che cosa stai cercando?

Celeb

kerry katona delle atomic kitten indignata dalle pussycat dolls in tv: “costretta a coprire gli occhi a mio figlio”

Condividi

Non avrei mai e poi mai creduto di tornare a nominare un giorno Kerry Katona delle Atomic Kitten, che tra l’altro ha lasciato poco prima che diventassero famose. Ma del resto non mi sembra il periodo giusto per stupirsi di qualcosa, quindi: qualche settimana fa in Gran Bretagna le Pussycat Dolls hanno partecipato allo show del sabato sera Saturday Night Takeaway condotto da Ant e Dec, sollevando un polverone per il look e la sensualità. Ben 68 cittadini hanno esposto un reclamo ufficiale per la performance, giudicata inadatta a un pubblico di famiglie.

A parte che non ho capito perché le Pussycat Dolls dovrebbero mettersi un saio di canapa solo perché sono state invitate a uno “show per famiglie”, ma amen. In realtà la performance è stata anche giocata molto su un’ironia che, per quanto cripticamente inglese, vedeva i conduttori scherzare sulla censura e premere un bottone che faceva apparire bollini “censored” in sovrimpressione.

Eppure, oggi Kerry Katona ha deciso di dire la propria sulla questione, perché è rimasta piuttosto turbata dallo spettacolo. “Amo le Pussycat Dolls, sono delle bellissime donne con corpi eccezionali. Ma sono in disaccordo con quanto ha dichiarato Ashley Roberts per difendere il suo gruppo contro i reclami avuti per la performance”, ha tuonato Kerry dalla sua rubrica fissa sul settimanale britannico New. Aggiungendo che per non traumatizzare il figlio di 11 anni ha dovuto coprirgli gli occhi.

“Lei ha affermato che stessero esprimendo la loro femminilità, ma credo che ci siano altri modi di farlo che non includano indossare solo dei copricapezzoli. Ho dovuto coprire gli occhi di Max! Quindi posso capire perché le persone si siano arrabbiate. Sono sicura che qualcuno mi darà dell’ipocrita perché in passato ho posato in topless, ma ai tempi non avevo figli. Ora che li ho, mi preoccupo di non esporli alla sessualità da piccoli. Alle Pussycat dico: c’è un tempo e un luogo”.

Devo dire che ora che Kerry Katona delle Atomic Kitten ha dato non troppo sottilmente delle vecchie zozzone alle Pussycat Dolls, mi sento molto più sicuro: ci sono ancora voci che si ergono contro il degrado morale verso il quale Nicole Scherzinger ci sta portando con questa sciagurata reunion.

Commenti

Archivio

Facebook

Instagram

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.