Connect with us

Che cosa stai cercando?

Viral

diddy censura in diretta il twerk di lizzo e viene blastato per grassofobia: la sua risposta

Condividi

Devo essere sincero, ci sono solo due cose per le quali mi ricordo di Puff Daddy, P. Diddy, Diddy o come cavolo si faccia chiamare adesso: uno perché è stato con Jennifer Lopez, e due per il suo incredibile duetto con Christina Aguilera. Tuttavia, Diddy è tornato alla ribalta in queste ore per essersi messo contro la nuova intoccabile della musica a stelle e strisce: Lizzo! Che cosa sarà successo mai questa volta, vi chiederete voi? Presto detto. Diddy ha fatto una maratona live su Instagram con super ospiti per raccogliere fondi, e c’erano proprio tutti: Demi Lovato, Drake, la sua ex J.Lo, una comitiva di altra gente e naturalmente anche Lizzo. Quando quest’ultima è comparsa sulla metà dello schermo, un filino ubriaca secondo me ma è una modesta impressione e non un giudizio, eccola là che ha iniziato a twerkare sulla preziosa canzone 1 2 3 di Moneybagg Yo. One two three Peter Paul e Mary, direte voi, e invece no: la canzone in questione è un florilegio di “Pussy ass n**ga” e “Fake ass shit n**ga”, ma voglio dire: ci siamo abituati.

E insomma, Lizzo era là a muovere il culo come si deve quando Diddy, birra in mano e distanziamento sociale assente vista la folla nella sua inquadratura, ha interrotto tutto e le ha detto di farsela finita, esclamando: “Siamo in diretta il giorno di Pasqua, facciamo qualcosa di più family friendly”. La sbronza a quel punto è scesa malissimo a Lizzo, che si è mortificata e non ha saputo dire niente di meglio che: “Scusa! Scusa! Facciamo Juicy di Lizzo”. Sei tu Lizzo, tesoro. Fatti un altro goccetto…

Tuttavia, a quel punto la shitstorm social si è abbattuta prepotente su Diddy, accusato da ogni dove di aver censurato Lizzo perché stava twerkando e in quanto grassa non era proprio il caso. Il che era di fatto avvalorato da ciò che era accaduto qualche minuto prima, quando la magra e slanciata Draya Michele aveva twerkato sulle note di Back That Ass Up, non esattamente il Libro cuore in quanto a family friendliness. Quindi gli spettatori hanno fatto due più due e hanno tirato fuori il cartellino giallo della grassofobia, mangiandosi vivo Diddy.

Diddy che però ha deciso di rispondere chiaro e tondo, rigettando le accuse. “Mia sorella Lizzo è una delle più grandi twerker del mondo, quindi per prima cosa mettiamo in chiaro questo. Non si trattava del twerk, è permesso twerkare a Pasqua. Il problema era la quantità di parolacce nel testo della canzone, e non ho bisogno di assistenti all’infanzia che bussino alla mia porta in questo momento, okay? Lizzo, ti amiamo. E voi, smettetela di guardare sempre alle cose da un punto di vista negativo. Rivolgiamoci verso l’amore, ok?”.

Adoro che Diddy decida che cosa si possa fare e non fare a Pasqua. Adoro anche che le regole prevedono che sia consentito twerkare, ma solo sull’alfabeto di Topolino e sulla sigla dei Pokémon. C’è una cosa che tuttavia Diddy ha deciso che sia chiaramente permessa durante la Santa Pasqua in quarantena: chiudersi in casa con dodici persone, affogarsi di birre e dargli giù di canne come se non ci fosse un domani. Due su tre mi trovano completamente d’accordo.

Commenti

Archivio

Facebook

Potrebbero piacerti anche

Celeb

C’è chi usa la carta forno, chi una sciarpa, chi addirittura la maschera di Buzz Lightyear. E poi c’è Sam Asghari, il Santo Consorte,...

Speciale

È proprio vero: quanto più credi di essere esperto in una materia (leggasi: lo Spearsanesimo), più la tua ignoranza è pronta a sorprenderti insegnandoti...

Celeb

I Quarantine Diaries di Madgezilla su Instagram hanno evidentemente messo in ansia amici, conoscenti, ex colleghi e vicini di casa, perché non si capisce...

Celeb

Mentre voi credevate che facesse la rincoglionita davanti a una macchina da scrivere e partecipasse a party esotici forte della sua immunità, Madgezilla covava...

error: Il contenuto è protetto dalla copia.