politica internazionale di spessore: kim kardashian e trump insieme per liberare a$ap rocky


Se pensate che l'occupazione principale di Donald Duck sia quella di postare cagate su Twitter mentre il mondo va a troie, vi sbagliate di grosso. Perché il Presidente, in realtà, sta lavorando per noi a un tema fondamentale: liberare il rapper A$AP Rocky, al momento in galera in Svezia per essere stato il fulgido protagonista di una rissa aggravata.
Trump e il Presidente di Stato Mike Pompeo sono stati coinvolti nella questione, in modo da fare pressioni sul governo svedese affinché uno dei cittadini più preziosi degli Stati Uniti sia restituito al proprio paese. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'intervento di una delle figure politiche più importanti del mondo, celebre per aver mediato in condizioni estreme e aver salvato il globo più volte: Kim Kardashian.
La Signora West, che alla Casa Bianca è habitué da quando finalmente il white trash regna indisturbato, ha usato la propria intimità con le altissime sfere per intervenire e fermare questo scempio, perché da che mondo e mondo se un rapper vuole avviare delle risse deve poter essere libero di esprimersi. Financo in Svezia, dove tra l'altro c'è poco altro da fare se non montare mobili. Speriamo solo che, a questo punto, Ikea non diventi la prossima Huawei.
Next level: Kim Kardashian è i marò.