Ads Top

taylor swift fa incazzare anche beyoncé: la risposta all'accusa di plagio



Ora io dico, ma questa scema scrocchiazeppi non se ne poteva stare a casa sua, ché ha fatto uscire solo una canzone e cinque secondi di video e ha già fatto incazzare mezzo mondo? Che poi un conto è quando fai il litigio da terza media con Kagna Perry e Nicki Poraccj, un conto è quando in qualche modo incroci Sasha Fierce.
Tesoro, tu sarai anche Regina George, ma Sasha Fierce ti può spedire a lavorare da Kiko in cinque secondi, e poi ti fa licenziare pure da lì.
Insomma, quando l'altro giorno è uscita l'anteprima del video della nuova canzone di Regina, l'Internet si è subito fracassata al suono di "hai copiato Beionséééééééé!", più che altro per l'immaginario artistico. Ok, io non ci vedo proprio nessuna similitudine perché mi pare di guardare una chihuahua contro una cagna lupo, ma che vi devo dire, l'Internet oggigiorno si rompe con un niente.
A rispondere alle accuse è sceso in campo Joseph Kahn, il regista, che con Bey ha già realizzato il video di Jumpin' Jumpin' quando era in quel terzetto con quelle due che le facevano da coriste. "Ho lavorato con Beyoncé un paio di volte, è una persona fantastica. Il video di #LWYMMD non rientra nella sua zona artistica. Amore e rispetto per Bey".
E allora in quale zona artistica si trova, esattamente, questo capolavoro annunciato in cui Taylor segnerà un'impennata di casi di coma farmacologico autoindotto?



Powered by Blogger.