la cina compra grindr per 93 milioni di dollari


E ora finalmente una notizia di vita vissuta: Grindr è stato comprato dai Cinesi, nella fattispecie dalla Kunlun Tech, colosso dei videogiochi mobile.
Novantatré i milioni sborsati per accaparrarsi la fetta di maggioranza della app che mette in contatto i gay di tutto il mondo e che nel corso degli anni ha ucciso ogni tipo di interazione vagamente sana tra noi fan della ceppa.
A conti fatti, che cosa cambierà? Niente, continuerete ad accendere Grindr nei locali invece di guardarvi intorno, continuerete a ricevere messaggi inquietanti, continuerete a dover far sapere agli estranei se vi piace prenderlo o metterlo, continuerete a scorrere quella griglia con una punta di profonda amarezza mista a vorace Voglia di Cazzo (TM).
I Cinesi troveranno un modo per bypassare la voce "misure" nei profili degli utenti? Lo scopriremo solo vivendo.