Vabbè ma quanto è bella Adelona nostra? E il colpo di genio del cellulare a conchiglia? Amo questi spiarietti di Jimmy Fallon, non ci posso fare niente.

A parte che a me mi salta la vena della tempia al solo pensiero che adesso mi devo ricordare ogni volta di scrivere ANTi tutto maiuscolo con la i minuscola, ecco che Batterihanna è arrivata a nuovi livelli di prostituzione musicale con un nuovo sito che anticipa l'uscita del suo attesissimo album, il tutto sponsorizzato da Samsung.
Che poi il sito dà errore 404 e manco esiste ancora, ma adoro l'idea che RiRi abbia altri mazzi di soldi da sbattersi sulla bagiana.

Nicole whooo?
La Pussytrans Doll originaria, la madre di tutte le Pussytrans Doll, va in TV per regalarci una preziosa imitazione di Shagura, con esiti che francamente definirei da fastidiosa fitta alle palle.
Per me è no.

Certo che dal regista di Paparazzi e Telephone mi aspettavo una cosa moooolto più baraccona, ma quando si tratta di Stefani in versione Jazzmanotta e di suo nonno all'improvviso irrompe la sobrietà. N-O-I-A.

Di tutti i record raggiunti da Adelona con il suo nuovo singolo, questo è sicuramente il più strabiliante: e non ha niente a che fare con i suicidi!
Uno studio realizzato da WhatsYourPrice.com ha rivelato che ben il 64 per cento di donne in un campione di 41mila single ha richiamato il proprio ex per riparare la relazione dopo aver ascoltato Hello.
Ora, va detto che il sito è un abominio dove gli appuntamenti si ottengono offrendo la posta più alta su una determinata persona, ma il dato è comunque impressionante. Per quanto riguarda gli uomini, solo il 17 per cento ha deciso di seguire le orme di Adele e chiedere scusa agli/alle ex, ma questo accade soltanto perché gli uomini sono tutti stronzi.
Lo studio non specifica se le chiamate di scusa siano state realizzate utilizzando un cellulare a conchiglia, ma siamo comunque toccati dal contributo che Adelona ha dato all'amore romantico anche questa volta.

Comunque è bello sapere che questo tour di Madonnaccia passerà alla storia come quello della banana, protagonista assoluta di ogni concerto.
A Berlino è toccato a Rita Ora, alla quale personalmente non darei mai in mano un frutto dalla forma fallica chiedendole che cosa voglia farci. Ma Madonnaccia sì, lo fa, e sono due minuti di preziose allusioni e battutine raffinate come se fossimo in Vacanze di Natale a Baldraccopoli.

Di tante cose che si potrebbero dire a kagna Perry, tipo che è una svociata cogliona malefica svociata simpatica come una grattugia sullo scroto e svociata, ti pare che la vai ad accusare di scopare con Lucifero?
E' quello che si è sentito dire il padre di Kagna da una mamma cristiana molto arrabbiata, che lo ha fermato lanciandogli contro parole di sdegno per il fatto che E.T. sarebbe un inno al sesso satanico e avrebbe influenzato malamente miliardi di infanti convincendoli che mettersi a novanta e farselo buttare al culo dal demonio sia cosa buona e giusta.
Ora, a parte che E.T. è roba della preistoria e di video di merda Kagna ne ha fatti molti altri, papà Perry (che, ricordiamo, è un predicatore cristiano di un certo livello e in passato non ha lesinato critiche nei confronti della figlia) risponde molto a tono alla povera pazza.

Pharrell Williams è troppo superstar per partecipare e ha mandato un pupazzo, ma il risultato è comunque ottimo e ci restituisce la Missy dei bei tempi, con un pezzone che amo e adoro e che speriamo le ridia la corona che merita.

E ora, finalmente, guardiamoci insieme un video davvero figo di una canzone davvero figa.
Peaches è sempre garanzia di immagini disturbate e disturbanti, e io francamente amissimo.

L'unica, la sola, l'immensa Alanis continua a promuovere la riedizione di Jagged Little Pill con una performance pazzesca al James Corden Show, dove ha aggiornato il testo di Ironic al 2015.
Vabbè, geniale.

Finalmente le Fifth Harmony hanno trovato una dimensione più consona a loro per cantare: davanti a una PlayStation!
Vabbè, lasciate perdere, a parlare è la mia invidia, perché io a SingStar sono tipo la pippa definitiva.

Ma questa sul serio ha ancora voglia di cantare, o pensa sia il caso prima o poi di accettare il fatto che non sfonderà mai e andare a prendersi un tè con con Maghan Trainor?

Ora lasciatemi crogiolare nel dolore degli anni che passano, perché Jagged Little Pill ha compiuto vent'anni! Alanis ha deciso giustamente di sfruttare un filo l'elemento nostalgia rilasciando una edizione speciale con inediti e live, e stamattina è andata a vendercela a Good Morning America.
Ma soprattutto, ha cantato You Learn che voglio dire, scansatevi tutti.
Colgo l'occasione di ringraziarti per tutto, Alanis. Vent'anni e Jagged Little Pill va ancora ascoltato con una certa frequenza.

Ovviamente ecco il post annuale sui costumi migliori delle celebrities peggiori, perché a noi alla fine Halloween piace da matti e non ci possiamo fare niente. In apertura ho messo una sgualdrina che davvero non conta una ceppa, Nina Dobrev di Vampire Diaries, che però si è vestita da Spice Girls con le sue amiche, e per me se ti vesti da Spice Girls hai già vinto tutto a prescindere.

A seguire abbiamo un ritorno inaspettato sulle scene, quello della favolosa Lindsay! Non ho capito se sia un costume da gattina succhiacazzi o da succhiacazzi gattina, ma comunque pazzesca. Nick Jonas si è vestito da quel pupazzo di McDonald's, vabbè avete capito, comunque non ce ne frega una ceppa.

Puttanah Montana fuma canne vestita da pricipessa Disney perché cazzo, è questo quello che fanno le ragazzacce! Il perfetto manuale della mignottella rebel del 2015 mette questo al top del trendy del top. Adoro. Adoroh.

Sapevamo che sarebbe successo, era ovvio che sarebbe successo, non era ormai neppure più questione di se, piuttosto di quando. Ariana Grande ha preso coraggio e si è mascherata da Mariah Carey. Un gesto di riconoscimento di ispirazione non da poco, brava.

La dolcissima Taylor Swift si maschera dolcissimamente da pupazzo Disney, mentre sulla sinistra potete ammirare delle tette mascherate da Nicki Minaj.

Con un grande sforzo di immaginazione credo che Penis Hilton sia mascherata da una di quelle figure professionali che al tempo del Colosseo facevano i bocchini ai galdiatori prima di farli entrare nell'arena. Mentre sulla destra possiamo ammirare la pazza di Halloween, Heidi Klum, che ogni anno spende tutto quello che guadagnato per fare il costume sempre più pazzesco di tutti. E anche quest'anno ha esagerato.
A seguire, una carrellata di altre celebrities random mascherate da maschere random. Così, a random.