Niente, ormai Adam Levine si spoglia e basta nei video del suo gruppo, che se fossi in loro non lo sopporterei più. Questa volta manco dovete sorbirverlo tutto, visto che il culo arriva proprio all'inizio.

Ora che è tornata a essere una daaaaivah col tutto esaurito a Las Vegas, Maialah Carey ha deciso bene di rinnegare la breve seppur intensa esperienza ad American Idol, bollandola come la peggiore della sua intera carriera.
"E' stato terribilmente noioso e finto", ha detto Mimi durante un'intervista alla radio australiana. "Bisognava inventarsi sempre delle cose da dire ai concorrenti, quando la metà delle volte le performance erano semplicemente buone e non c'era da aggiungere altro".
Ovviamente, Maialah ne ha anche per la sua rivale Nicki Poraccj, con la quale si sono trattate a pesci in faccia durante tutto lo show, arrivando spesso quasi a sparruccarsi a vicenda: "Mettere due donne una contro l'altra non è stata una bella cosa. Lo show avrebbe dovuto essere dedicato ai cantanti, anziché a una rivalità inesistente che diventava sempre più ridicola".
Insomma, Mimi vuole bene a tutti e non ha mai voluto essere una stronza. Ma poi, tra l'altro: Nicki chi?

Il detto delle mie parti "manco a li cani" assume un nuovo significato grazie al recente annuncio di Asia Kinney, il celeberrimo bulldog francese di Lady Germanotta, che sarà il muso di una nuova linea di mangimi biologici per cani ma anche di accessori fashion per i nostri amici a quattro zampe.
Avete capito bene: il nuovo pubblico di riferimento di Stefani mangia nelle ciotole e caga nei parchi.
Quale cane non ha bisogno di un collier d'oro per far morire di invidia i propri amichetti pelosi? Chi non vorrebbe una tovaglia di seta per rendere gli spuntini del proprio cucciolo più fashion?
Insomma, Lady Jazzmanotta si è completamente bevuta il cervello. Di buono c'è che parte dei proventi della linea di Asia verranno devoluti ad associazioni animaliste, ma resta il fatto che a questo punto potevano fare qualcosa anche per i gatti. La prendo sul personale.

Nuovo video delle Bratz ispirato a Giovani Streghe, perché effettivamente ne avevamo proprio bisogno. Strano che non facciano nemmeno una magia per ridursi la dimensione delle teste, sempre inspiegabilmente oversized.

Lo aveva lanciato come un megamarchettone a Tinder, ora la Donna Criceto ripubblica il suo video Sparks senza i frammenti dedicati all'app di rimorchio. E, incredibile ma vero, il risultato è ancora meno interessante.

Ricordate qualche mese fa, quando le foto del modello italiano che insegnava all'università a Londra fecero il giro del mondo? La matematica ci sembrò interessante per qualche secondo.
Ovviamente era solo questione di tempo prima che la mondanità tornasse negli interessi del bel Pietro, ed eccolo qua spogliarsi per il magazine gay UK Attitude.
Che dire? Chi se ne fotte dell'algebra!
La nostra Maialah Carey ha graziato il palco di The Voice of Italy, il talent della Rai che nessuno vorrebbe vedere nemmeno pagato. E l'ha fatto duettando con i bravisssssssimi finalisti dello show ma non con Fedez, suo compagno di remix di One Last Time, nella quale tra l'altro parla di cazzi con una certa disinvoltura. Forse era troppo per i Facchinettis?


Doppio miracolo: Kim Kardashian che trova immotivatamente spazio su Vogue, e per una volta si tiene le mutande addosso.

Scene di puro panico ieri a Oslo, quando il "Noi siamo meglio di voi European Tour" di Sasha Fierce e il marito è stato interrotto da una folla inferocita di abbonati a Tidal che chiedevano il rimborso.
Beyonciona e Geizì uscivano proprio dal quartier generale dell'app preferita dai massoni quando la folla li ha letteralmente presi d'assalto, impedendo persino al loro SUV di muoversi.
Un video pubblicato da Beyoncé (@beylite) in data:

Un video pubblicato da Beyoncé (@beylite) in data:

Un video pubblicato da Beyoncé (@beylite) in data:

Con uno con un cognome del genere, dalla rima così azzeccata, Culona From The Block doveva per forza fare un duetto.
Il risultato purtroppo è abbastanza "meh", ma come sapete qui si presta attenzione a qualsiasi cosa faccia o dica la nostra Jenny.

Ah però, Stefani mia! Ti trovo proprio in gran forma!

Original Video - More videos at TinyPic
Vi invito a prendervi tre minuti per guardare attentamente questo video, che con il suo valore sociale e educativo fa una pippa a due mani a Discovery Channel.
Gigi e Trisha ci insegnano l'arte dello slutty selfie con consigli pratici da seguire alla lettera, per un risultato di mignotteria garantito e senza sforzi.
Io le amo. Cliccate qui per il canale YouTube di Trisha.

Gioia e gaudio, la favolosa Robyn ha lanciato un nuovo progetto musicale con Christian Falk e Markus Jägerstedt, sibillinamente intitolato La Bagatelle Magique.
Un sito ufficiale è già stato approntato, con la preview di un brano che Robyn ha già cantato nei live l'anno scorso, Love is Free.
Il tutto si concretizzerà con un EP, in uscita nelle prossime settimane.

Certe di potersi scrollare di dosso la maledizione da one hit wonder, le Icona Pop tirano fuori questa Emergency. Carina, ma fare meglio di I Love It resta impossibile.

In questi giorni a Firenze per compare la città e metterla in esclusiva su Tidal, Beyonciona e Jay-z si stanno godendo le meraviglie della Toscana. Peccato che lei non molli mai, e dico mai, il cellulare. Ah Sasha, sei una bimbaminkia.

Il Corriere la spaccia come "svolta sexy di Anna Tatangelo", come se prima fosse una suora di clausura. Lei ha le tette sempre più grosse e sembra stia facendo il karaoke di uno scarto di Paola e Chiara, ma che dire. Io apprezzo sempre una figlia di Sanremo che finisce per tentare la strada del puttan-pop.

Come se il tempo non fosse mai passato, Buffy l'ammazzavampiri e Willow la leccapassere si fanno un bel selfie insieme per far fermare il cuore a tutti noi, che ancora portiamo dentro il ricordo di una delle migliori serie TV della storia delle serie TV.

Vabbè. Questa cosa mi ha fatto letteralmente pisciare sotto, dovete vederla.

Amiamola e continuiamo ad amarla: perché la sua carriera sarà anche finita, ma Keshatta non rinuncia a scelte di stile estreme.
Oh io li adoro, 'sti capelli.

Io dico solo la pazienza per mettere insieme una cosa del genere. Miti.

E finalmente, CL comincia a ingranare in Occidente, con questa importante collaborazione che la vede al fianco di Diplo per Doctor Pepper, stuzzicante brano che la vede ormai lanciatissima nel post 2NE1. Brava, ora però facci muovere il culo.

Alla redazione di Star Magazine le menti lavorano alacremente per scovare le migliori cazzate da sbattere in copertina, ma siamo sicuri che la bisessualità di Brad Pitt sia un'idea tanto assurda?
Secondo il tabloid, Brad starebbe stato devoto sia alla fagiana che alla ceppa per almeno dieci anni, forse ancora oggi, e avrebbe usato il sito RentBoy.com per trovarsi vari manzi. Compreso il pornostar Cameron Fox, che avrebbe incontrato in un hotel. Sempre secondo il magazine, Angelina sarebbe connivente e vivrebbe in modo pacifico la bisessualità di Brad.
Insomma: ci crediamo, non ci crediamo, o semplicemente 'sti gran cazzi?


Qui su popslut ho sempre decantato la bonaggine del potteriano Matthew Lewis, cresciuto parecchio bene dai tempi in cui era lo sfigatissimo Neville Paciock. Ora, finalmente, succede l'inevitabile: Neville si è spogliato per Attitude, celebre magazine gay inglese. Prima che possiate esultare e vedervi già sposati con lui, ricordatevi sempre che l'Inghilterra è un paese civile e può capitare che anche un etero posi per il pubblico gay.
Insomma, Matthew è bono e bonissimo ma la mamma di tutti i maghi del mondo, J.K. Rowling, non ha mancato di dire la sua su Twitter, facendo presente che la notizia l'ha shockata quasi quanto quella di Daniel Radcliffe con la ceppa di fuori in Equus.
Dopo uno scambio di battute adorabili con Neville, la J.K. ha chiosato intimandogli di andare a mettersi qualcosa addosso, ma io rilancerei consigliandogli di togliersi al più presto quelle inutili mutande. Anche perché a occhio e croce, là sotto c'è una bacchetta magica notevole.



Tutto è iniziato quando Marina Abramovic, probabilmente nuda in mezzo a un bosco coperta di quarzi, ha sentenziato che Jay-Z l'ha sfruttata inserendo la sua performance The Artist Is Present nel video Picasso Baby, senza poi onorare la promessa di fare una donazione al suo Istituto d'arte.
Nell'intervista rilasciata a Spike Magazine, Marina ci andava giù pesante sul fatto che Jay-Z non avesse mantenuto gli accordi, e si diceva delusa dal mondo della musica che l'avrebbe sfruttata, ad eccezione di Lady Germanotta.
Ebbene, poco dopo la diffusione della notizia, è uscito fuori che Jay-Z la donazione l'ha fatta eccome, e siccome carta canta il signor Beyoncé ha sganciato la prova provata che il Marina Abramovic Institute è stato opportunamente pagato per la preziosissima e disinteressata collaborazione artistica.
A quel punto, visto che ormai la vecchia pazza aveva parlato, il Marina Abramovic Institute ha cercato di metterci una pezza rilasciando un comunicato ufficiale in cui si legge che purtroppo Marina non sapeva della donazione, e che si era trattato di un orrendo malinteso.
Insomma: la Abramovic ha tanti di quei soldi che non sa nemmeno di averli, però guai se le viene il dubbio che hai tentato di fregarla!
La verità è che solo una sciroccata come lei poteva avere l'ardire di mettersi contro Jay-Z. E' chiaro che queste scuse rimediate non basteranno, e Marina dovrà come minimo fustigarsi in mezzo a un museo per sei giorni e sei notti di fila recitando l'alfabeto sanscrito al contrario, il tutto ovviamente ripreso dalle telecamere in esclusiva per Tidal.