Primo round di costumi di Halloween, in attesa che il meglio si scateni questa sera. Kagna Perry è un Fonzie gigante (o Cheetos, che sono la stessa cosa più o meno in America), mentre Lily Allen va sul criptico ma attuale vestendosi da Dr. Luke. Gwen Stefani e il marito sono due vampiri, mentre quella stronza di Taylor Swift è un pegacorno, come l'ha chiamato lei su Instagram.

Probabilmente non andrà in onda durante i cartoni animati della domenica mattina, anche perché si tratta di un minifilm realizzato in collaborazione con OUTtv, ma questa apertura di Starbucks alle drag queen (Adore Delano e Bianca Del Rio, entrambe da RuPaul Drag Race 6) conferma che nessun posto è bello come i templi del caffè ipercalorico a stelle e strisce.
Nel nome di Britney, perché non posso avere adesso un cazzo di Frappuccino?

Mettete di dover partecipare a un grande evento di beneficenza come il gala dell'amfAR a Hollywood. Credo che a tutti voi, come a Puttanah Montana e Batterihanna, verrebbe naturale vestirsi da bocchinara che fa grossi sconti comitiva.
Eccole qui allora, le due reginette del bordello accanto, tutte in tiro per l'occasione. Purtroppo, seppur con più centimetri in vista, Puttanah esagera sempre nel provarci troppo e perde contro Rihanna, che ha ormai dalla sua anni di esperienza nel campo dei look da strappafiletti. Risultare sempre la più volgare di tutti è un'arte che non si improvvisa.

Riuscirà Leighton Meester a rilanciare la sua carriera con questo mood da Lorde dei poveracci? Chissà. Io avrei puntato un po' di più sulla troiaggine, per dire.

Quella lurida zoccoletta in calore di Taylor Swift ha piazzato un milione e duecentomila copie del suo disco 1989 nella settimana di debutto, confermandosi come l'ultima vera spaccaclassifiche d'America. A me spacca solo gli zebedei, ma eccola prendersi l'onore e la gloria a Good Morning America.

Ormail Brendan Jordan è onnipresente sulla TV americana: eccolo superstar del Queen Latifah Show, dove conosciamo anche la sua famiglia e quella santa donna di sua madre, costretta a lavargli i leggings da chissà quanto tempo.
Da notare poi che a ogni apparizione pubblica di Brendan ormai non manca mai una drag queen, come a voler sottolineare che la strada è segnata.

Snooki è tornata in forma pochissimo tempo dopo il parto, segno che ormai i tempi in cui sembrava un Oompa Loompa sono definitivamente passati. Quanto alla bambina, una bella fascia con un maxifiore è davvero l'accessorio che non dovrebbe mancare a nessun neonato.

Terzo singolo ufficiale da The Pink Print, l'ormai imminente terzo album di Nicki Poraccj. Se Anaconda riapriva la strada alla Nicki più scaciata, torniamo sulla strada del rap puro che ormai sembra intenzionata a perseguire.
Per questo pezzo, prodotto da Dr. Luke, si è portata dietro Lil Wayne, Chris Brown e Drake.
Nicki, io rispetto la tua scelta artistica e devo dire la canzone nemmeno mi fa schifo, ma capiscilo e accettalo: ti vorrò sempre più bene in versione puttanone gonfiabile che fa le smorfie. Eddai.


Un po' ci speravo, che Tizianone mettesse una bella storia gay al centro del suo video. Invece è un'orgia di TZN di tutte le epoche. Caruccio.

Questo momento di gioia e gaudio è dedicato a tutti i miei lettori di vecchia data, e solo a loro. A molti i nomi di Heidi Montag e Spencer Pratt non diranno nulla, ma io non posso farmi carico dell'ignoranza del mondo.
Barbie Sguattera e Teddy Ruxpin tornano sulle pagine di popslut e ci dimostrano che sì, tutto nella vita cambia e anche i microcefali a volte risorgono dalle proprie ceneri! I due sono stati avvistati questo pomeriggio a Los Angeles con un costume di Halloween da ninja piuttosto sciatto, se non fosse per il colpo di genio: vestire i loro quattro cani da Ninja Turtles! Amissimo.
Tra l'altro, non notate qualcosa di diverso in Barbie Sguattera? Fino a qualche tempo fa era un puttanone di silicone, oggi è molto più naturale. Un fiore acqua e sapone, tanto che recentemente si è tolta le protesi alle tette e sta tornando ad avere un look quasi da essere umano.
Insomma, Teddy e Barbie sono vivi e lottano con noi. Potete stare tranquilli.

Non è ufficialmente Halloween fino a quando Penis Hilton non inizia a sfoggiare il primo dei suoi settordici costumi da puttanella! Il momento è finalmente arrivato anche quest'anno, visto che la Sgualdrina Alberghiera ha fatto la sua uscita da Minnie Mouse bocchinara ieri sera a Los Angeles.


Debutto al Saturday Night Live per Iggy, che si è portata dietro una Rita Ora un tantino svociata e anche Samara mista alla figlia di Fantozzi. Un filo di playback, eh Iggy?

Qualche tempo fa ci siamo occupati del triste caso di Mama June, la mamma di Honey Boo Boo, che ha lasciato il marito Sugar Bear in quanto accanito frequentatore di chat di rimorchio.
Quello che è successo dopo, però, ha semplicemente dell'incredibile e proietta Mama June come vincitrice del premio genitrice del secolo senza se e senza ma!
In poche parole, TMZ rivela che Mama June sta frequentando il suo ex, tale Mark McDaniel, che è appena uscito di prigione dopo essersi fatto dieci anni per aver costretto una bambina di otto a fare del sesso orale con lui. Perfetto! Questa era la figura parentale ideale per sostituire Sugar Bear. Brava Mama June.
Se non fosse già abbastanza, la figlia maggiore e sorella di Honey Boo Boo, Anna (per capirci, quella che nella prima stagione era sedicenne e incinta, e che ora ha vent'anni e si è sposata), ha interrotto ogni rapporto con la madre in quanto questo Mark, quando era piccola, ha molestato anche lei. Mama June si è affrettata a dire ai media che sono tutte balle, ma nel frattempo il canale TV dove andava in onda il reality ha deciso di interrompere tutto e non produrre mai più un solo episodio dell'edificante spettacolo. Come dire, può capitare a volte che il trash più fetido possa scappare di mano.

Primo singolo tratto da Reclassified, riedizione di the New Classic di Iggy. Il risultato è decisamente buono e la mossa di rilanciarsi ancora meglio.

Eeeeeehm, ok. Che cosa vogliamo dire di fronte a cotanta fantasia nel vestire? Non so, credo che una bestemmia qualsiasi sarebbe la cosa più indicata.

Conosciamo Willie Gomez, che ha avuto la fortuna di dividere il palco con Santa Spears e ora si spoglia per la Bibbia dei Manzi australiana, DNA Magazine. Che possiamo dire? Salute!


Siete pronti per un mondo a misura di Nicki Poraccj? Ecco l'atroce futuro che si prospetta secondo il nuovo spot degli EMA 2014 di MTV: Nicki conquisterà il pianeta. Più chiappe per tutti!

Se fossi Lady Germanotta e volessi prendermi un break dal jazz per una notte, anch'io mi vestirei da Morticia versione mignotta e andrei a trovare l'ex di Madonnaccia al suo pub!
E già, perché Guy Ritchie adesso gestisce un pub. Dev'essere tutto ciò che il Regno delle Tenebre gli ha concesso, e solo per misericordia.
Vi immaginate le cattiverie che possono essersi detti l'un l'altro contro Madgezilla? Dev'essere stata una serata pazzesca.

Culona From The Block sta già entrando nel perfetto spirito di Las Vegas: ecco un medley esplosivo che farebbe furore in qualsiasi balera grazie a una tripletta di Let's Get Loud, la Lambada e Booty!

Il 24 novembre esce Reclassified, riedizione dell'album di debutto di Iggy che conterrà una selezione di canzoni da The New Classic e cinque inediti. Uno di questi è proprio Iggy Szn, che trovo abbastanza pazzesca, mentre domani arriva in radio Beg For It, nuovo singolo.
E' sempre più momento d'oro per Iggy: speriamo che duri.


Già che c'era poteva sposarli direttamente lei in cinque minuti, no?

Il giorno che tutti temevamo è purtroppo arrivato: Culona From The Block rinuncia alla gloria dei tour mondiali (che poi ne ha fatto uno solo in vita sua, voglio dire) per posare le chiappe a Las Vegas e iniziare a contare i dollaroni senza spostarsi di un centimetro.
TMZ riporta che Culona From The Block si beccherà 350.000 dollari per 72 show al Planet Hollywood. Santa Spears, che si esibisce con il suo Piece of Me nella stessa location, ne prende "solo" 310.000. Quanto le piacciono i pippi, a Culona?

Ariana Grande ha detto no a Dio e al suo odio per gli omosessuali, per amore di suo fratello Frankie. Ariana, nata e cresciuta cattolica, a un certo punto si è resa conta che Gesù Cristo e soci non erano poi tanto cool. "Quando a mio fratello è stato detto che Dio non lo ama perché è gay, ho pensato che la cosa non fosse tanto cool. Stavano costruendo un centro Kabbalah in Florida così siamo andati e entrambi abbiamo subito sentito una connessione fortissima," ha rivelato Ariana al Sunday Telegraph. "Da allora la mia vita ha preso una piega meravigliosa, e credo che sia in parte merito delle cose che ho imparato grazie alla Kabbalah."
E così, oltre a Maialah, scopriamo che in Ariana c'è anche un pizzico di Madonnaccia. Non tirare troppo la corda, bimba.

Dopo che All About That Bass è diventata un tormentone negli States, c'è grandissima attesa per l'album di debutto di Meghan Trainor. Si chiama Title, come l'EP, e uscirà il 13 gennaio.
Nell'attesa ecco il nuovo singolo Lips Are Movin, che per quando mi riguarda conferma di brutto che la tizia va tenuta d'occhio.

Moscia la canzone, moscio il video. Una versione un po' acida e geometrica di Love Profusion di Madonnaccia come clip del grande ritorno? No, non ci siamo.


Ommioddio, che cosa è successo a Bridget Jones? Non la vedevamo da tempo, ma a meno che Renée Zellweger non abbia seguito il metodo Simona Ventura per invecchiare trent'anni in un secondo, non si capisce come sia possibile che abbia ottenuto questa faccia.