lady gaga festeggia in giappone un milione e duecentomila copie vendute di artpop



Mentre gli appassionati del pallottoliere si affannano a decretare il flop di ARTPOP cifre alla mano (con tanto di esadecimali al dettaglio), la nostra Stefani se ne fotte beatamente e anzi festeggia il milione e duecentomila copie del suo album vendute nel mondo, con una simpatica cenetta in Giappone. E dopo essersi riposata con le sue perfette repliche Gagadoll, eccola inforcare la colla a caldo come Barbara e costruirsi qualche nuovo reggiseno.
Insomma, flop? Non flop? E a lei che le frega?



lady gaga festeggia in giappone un milione e duecentomila copie vendute di artpop lady gaga festeggia in giappone un milione e duecentomila copie vendute di artpop Reviewed by popslut on novembre 27, 2013 Rating: 5

17 commenti:

  1. Mi fa scompisciare lady gaga, è per questo che la adoro!

    RispondiElimina
  2. Bravissimo POP una sberla in faccia a quei blog da 4 soldi che campano solo parlando dei numeri fatti da Lady Gaga, non serve che faccio nomi, ma che squallore, va bene un post ogni tanto, ma fare ogni giorno 2-3 post sulle vendite di Lady Gaga solo per ottenere commenti fa capire quanto siano caduti in basso.

    RispondiElimina
  3. A lei fregaaaa...e come se fregaaaa... precipitata al 9 posto nella UK chart.

    RispondiElimina
  4. falso! non ha superato nemmeno il milione!

    RispondiElimina
  5. Quindi questa settimana avrebbe venduto altre 600mila copie? In quale universo, scusate?

    RispondiElimina
  6. non sono copie effettivamente vendute ma spedite... c'è una bella differenza, e fammi aggiungere una cosa, eccome se a lei frega! ci vuoi scommettere???

    RispondiElimina
  7. Ma chi vuoi che ci creda??? 1.200.000??? Ahahaha....si si certo!

    RispondiElimina
  8. Haha ma saprà ben lei quante copie ha venduto il SUO album. Ma poi chissenefrega,a me piace e lo ascolto! E lei è strepitosa.

    RispondiElimina
  9. Mah... sicuramente le frega,in ogni caso può darsi che li siano conteggiate le copie che la billboard non avrebbe messo,le copie scontate da HeM... detto questo credo comunque che in un modo o nell'altro ARTPOP sia in questo momento l'album più diffuso a livello mondiale,apprezzato o screditato che sia,e l'obiettivo di Gaga era ed è quello.

    RispondiElimina
  10. Per Anonimo 20 novembre 2013 7:31: non è una polemica,ma quale è la bella differenza tra le copie vendute e le spedite?Grazie per la spiegazione.

    RispondiElimina
  11. @Anonimo 17:42:
    La bella differenza è che spedite equivale al numero di copie distribuite ai negozi, vendute invece sono le copie che la gente si compra in quei negozi.
    Nella più tragica delle ipotesi potrebbero anche rimanere parcheggiate negli scaffali dei negozi senza che nessuno le compri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito...credevo 'spedite (=acquistate) on line'...Be'...problemi dei negozianti,le spacceranno sotto pagate in quei box metallici vicino alle casse!

      Elimina
  12. Che bugiardaaaaaa! Mamma mia!!! 1200000 se le sogna! Quelle sono copie DISTRIBUITE.
    ARTFLOP. D'altronde si tratta di un album di merda.

    RispondiElimina
  13. Teoricamente se nel cesto ci finiscono con un prezzo inferiore ai 3,49 dollari, Billboard non dovrebbe conteggiarle, ma quando si tratta di Gaga tutto è possibile xD

    RispondiElimina
  14. 1.200.000 nei tuoi sogni.

    RispondiElimina
  15. A lei non frega un cazzo delle vendite effettive: o meglio, le copie distribuite (quindi non ancora o non per forza vendute) sono già state ''pagate'' all'artista da parte dei commercianti, per cui lei per quest'era potrebbe pure starsene a casa a fare un cazzo, i soldi in tasca li ha (paradossalmente potrebbe pure farselo certificare tra poco tempo già come platinum, come fece la Spears in Femme Fatale, che non aveva ancora ufficialmente raggiunto il milione di copie all'epoca, aka ancora un quarto delle copie erano sugli scaffali). Un cantante relativamente giovane (ecco, tipo una Gaga con il suo primo album) non avrà mai una richiesta così alta di dischi fisici subito, che è quando serve vendere l'album fondamentalmente, per cui lei il suo obiettivo parziale per quest'era l'ha raggiunto. Ovviamente deve farsi il culo a promuovere perchè se non le vende tutte con sti grancazzi che in futuro i negozianti gliene ordinano un altro milione per un suo eventuale prossimo album, però la casa discografica (da un punto di vista di vendite fisiche di cd, cioè probabilmente il 2% del guadagno totale dell'artista+label) il suo obiettivo l'ha raggiunto.

    RispondiElimina
  16. SBAGLI, le copie distribuite e non vendute dopo un tot di tempo vengono restituite

    RispondiElimina

Powered by Blogger.