E insomma, vai in un locale a New York e ti ritrovi Cher vestita da Wonder Woman che ringrazia i gay per esserci sempre stati ed esserle sempre stati a fianco sin dai primi anni del Mesozoico. Adorazione infinita.
 photo 100_zpsbace378e.jpg


 photo 101_zpse0a80fbc.jpg
Come ventilato, la Regina di Tutte le Galassie non ha lasciato soli i suoi gay ed è apparsa quasi a sorpresa allo show di apertura del Pride a New York. In formissima, con un look persino sobrio, la Stefani ha fatto un discorso toccante dei suoi e poi si è messa a cantare il suo nuovo singolo, l'inno americano.
Bentornata, Stefani: ora che sei uscita dalla tana, non puoi più tornare indietro. Lo sai, sì?
 photo Lady-Gaga-Europride-Roma-2011-06_zps4c23a114.jpg
Ci siamo: la nave dei Germanotti potrebbe finalmente atterrare stasera e portare la Regina di Tutte le Galassie al suo primo evento pubblico dopo mesi e mesi di silenzio: secondo fonti vicine all'organizzazione del New York City Pride, questa sera Gaga potrebbe prendere parte allo show di inizio dello stesso, tenendo un discorso.
Con il Defence of Marriage Act (DOMA) appena abrogato, il Pride newyorkese è un'importantissima occasione di ritrovo e festeggiamenti, e pare proprio che la nostra Stefani non voglia perdersi un'occasione del genere. E contando che sul palco caleranno con una gru anche Cher, per cantare il suo nuovo singolo, si preannuncia una celebrazione gay coi fiocchi.
Insomma: Gaga è pronta a riprendersi i suoi gay e a rassicurarci sul fatto che è di nuovo tra noi e non ci lascerà? Lo sapremo tra poco.

E vai di karaoke a Puffolandia! Aspettando il video vero e proprio, il gemellaggio tra Puffolandia e la Chiesa dello Spearsanesimo partorisce oggi il video di Ooh La La, l'inno estivo per tutti noi che dentro ci sentiamo un po' Puffetta, ma fuori siamo solo strafatti di Lexotan.

Lo ammetto: ho un debole per Kat Graham. Non solo interpreta il personaggio più inutile di tutto Vampire Diaries, la favolosa strega arteriosclerotica Bonnie, ma ha anche lanciato quei tre o quattro singoli del tutto mignotteschi nella sua carriera, il che non può non farmela rispettare.
Certo, devo dire che lanciare una power ballad per l'estate è una bella idea della ceppa, ma insomma: Kat, sono un tuo fan.

E allora, lo vogliamo dire quanto è assolutamente pazzesca la Natalia Kills? Col primo album avrebbe dovuto sfondare tutto ma non è successo. Nonostante questo, è tornata con un video e una canzone che spaccano. Amore infinito.

E finalmente Mortacci M.I.A. ci regala un nuovo video! Dai che è una figa, c'è poco da fare. Ha pure il capello rosa alla Nicki Poraccj!
 photo BNkZ0bxCIAAwfNrjpg-large_zpsa64c77f0.jpg
Prima TV dell'MDNA Tour su Epix. Titoli di coda. Crediti delle canzoni. Arriva il momento di Express Yourself, che come sappiamo nel tour madonnaccesco è stata mixata con She's Not Me e Born This Way. Ma se la prima è regolarmente citata nei crediti, la canzone di Gaga viene completamente bypassata, dimenticata, come se niente fosse.
Inutile dire che Madonnaccia avrà pensato che se in fin dei conti la canzone della Germanotta l'ha scritta lei, perché avrebbe dovuto citarla nei titoli di coda del suo show?
Fatto è che mi sembra un evidente, nuovo casus belli tra Germanotti e Regno delle Tenebre. La Stefani si rivolgerà al tribunale intergalattico per far valere le sue ragioni e il suo copyright?
 photo oohlala1_zpsfb6023d9.jpg
A quanto pare il Puffo Artista sta dando gli ultimi ritocchi al video di Ooh La La, perché da questo nuovo screenshot mi sembra che ci sia quasi tutto. Il blu, il Lexotan, il fotoritocco, il citofono che quasi si riesce a sentire dal mutismo dell'iimmagine. Non vediamo l'ora di osservare Britney che incontra gli strani ometti blu. Arte pura.

Vabbè, siamo ad un livello altissimo. Puttanesco, trashissimo, con quella mossa del "reload" che è già destinata a diventare un classico su tutti i dancefloor. Non saprei da dove cominciare per descrivere la meraviglia che cola da ogni secondo di questo inarrivabile video. Instant classic.

Il titolo è un po' forte ma credetemi, appena avrete saputo come cacchio hanno chiamato 'sta ragazzina vi chiederete come mai non abbia aperto direttamente con una bestemmia.
Insomma, la primogenita di Kim Kardashian e Kanye West si chiama North. Esatto: North West! TMZ ha messo le mani sul certificato di nascita della poverina e ha scoperto l'amara verità. Io mi chiedo davvero come a certa gente possa scorreggiare il cervello in questa maniera. North West!
Ora se non altro abbiamo un'indicazione precisa su dove si arrivi a forza di stare "al passo con i Kardashian". Kim, figlia mia, preferisco ricordarti sempre come quella lurida troia che faceva sparire trenta centimetri di ceppa con nonchalance nel tuo sex tape. North West!

A rivelarlo sono gli amici di LadyGagaNow.net, che due anni fa diedero un annuncio simile su una cover del Rolling dedicata alla Regina di Tutte le Galassie e quindi sono abbastanza credibili. Non so, francamente, sulla base di cosa la rivista di musica numero uno al mondo abbia deciso che la Stefani sia la donna dell'anno. Perché a parte il fatto di averci fatto penare in attesa del nuovo album e di averci fatto appassionare alle sue vicende mediche, non mi risulta che ci sia stato altro. Magari donna dell'anno prossimo?
Ma tant'è: a settembre Rolling Stone USA dovrebbe dedicare a Gaga copertina e titolo, dando ufficialmente il via al ritorno in pompa magna del Germanottismo su scala interplanetaria. ARTPOP in avvicinamento!
 photo normal_starjlo_zpsab1dc7f3.jpg
Giustizia è fatta: la favolosa, unica, strepitosa Culona From The Block ha finalmente la sua stella sulla Walk of Fame losangelina, e c'è solo da chiedersi perché non gliel'abbiano data prima.
J.Lo ha ricevuto la targa numero 2.500 a Hollywood ieri pomeriggio, in un tripudio di splendore familiare al quale hanno partecipato il suo toy boy e i suoi bambini, durante il quale la mecca dell'entertainment le ha tributato il giusto onore per aver servito la causa della favolosità per più di una decade. J.Lo ha ricevuto una stella con il simbolo della musica, il che a mio vedere è abbastanza un'ingiustizia. Voglio dire, una stella a trecentosessanta gradi come lei, attrice in film indimenticabili, come minimo avrebbe dovuto essere omaggiata sia dal cinema che dal puttan-pop.
Ma tant'è: abbiamo una nuova meta di pellegrinaggio verso la quale recarci tutti a ritmo di Lambada.






Il disco non arriva, e tocca starci. Ma nel frattempo pare che una versione "album" di Standing On The Sun, il pezzo usato per lo spot H&M, si stata mandata alle radio. Singolo estivo o ennesima promessa random di materiale inedito (o quasi) prima della prossima era geologica?
Non vi fate troppe domande: prendete le briciole che vi lancia Sasha Fierce, e ringraziate.

E finalmente eccolo, il ritorno delle Lollipop. Il comeback dell'estate prende forma con Ciao (Reload), perché la reunion in quattro dell'unica girl band italiana che sia mai stata un minimo credibile non si è fermato al tour estivo in tutti i frociai nostrani. E meno male, aggiungerei. Avevamo o non avevamo bisogno di un bel pezzo shakera-culo made in Italy? Ne avevamo bisogno, fidatevi, a meno che non avevate deciso di accontentarvi di quel singolo inascoltabile a firma Paola e Chiara.
Le Lollipop, ora lo sappiamo, hanno fatto decisamente bene a tornare. Ci vediamo in pista.

Il mio disappunto nei confronti della canzone, assolutamente non puttanesca dopo mesi di promesse di mignottaggine estrema da parte di Puttanah Montana, trova conforto nel video di We Can't Stop. Qui devo dire che non manca niente: inquadrature ginecologiche, strusciamenti gratuiti, sleccazzamenti con la Barbie e gente a cui evaporano le mutande (e non in senso figurato).
Ora, il problema è: delle scene sgualdrinissime buttate là a illustrare a caso una canzone che di sgualdrineggiante non ha nulla, possono fare nell'insieme un vero video puttan-pop? E' un interrogativo da altissima semiotica del pompinaggio, me ne rendo conto.
 photo 20130619-pictures-madonna-mdna-tour-premiere-screening-hq-01_zpsfc811c4a.jpg
Poche storie: Madonnaccia favolosa alla prima newyorkese del suo documentario sull'MDNA World Tour, di prossimissima trasmissione sul canale Epyx e di prossima uscita in DVD e Blu-ray (26 agosto).
C'è stato anche tempo per dare un'occhiata a un trailer del Secret Project in collaborazione con Steven Klein, quindi che dire: una vera e propria festa madonnaccesca.
 photo 20130619-pictures-madonna-mdna-tour-premiere-screening-hq-22_zps1bcca30d.jpg


Cazwell ha un album in uscita ad agosto, un album vero dopo una vagonata di singoli, e questo è il primo estratto. Il video non è male per quanto sempre a basso costo, ma ciò che importa è che lui è sempre bono come il pane. Enjoy.

Ha centosettantadue anni, ma come dire, ha sganciato una performance live all'altezza della vera diva che è. Il mio gatto mi ha guardato preoccupatissimo dopo aver saggiato il mio entusiasmo per l'acconciatura di Cherona. Grande, grandissima.


Non c'è niente da fare, Yolandi è una figa e anche questo video è pazzesco. Amore infinito.

Mortacci M.I.A. è tornata di nuovo, e stavolta c'è da sperare che il suo album prenda definitivamente forma. Questo singolo è decisamente ottimo, e c'è da sperare che Azealia Banks non lo abbia già ascoltato sennò mi si mortifica tutta.

Ooh La La, la canzone scritta dal Puffo Gay per Santa Spears, è finalmente arrivata su iTunes in USA. Le alte sfere di Puffolandia hanno pensato bene di promuovere il tutto con un video annuncio di Britney con le GRL, la girl band che canta la b-side di Ooh La La, Vacation.
Ora, a parte che la Santa è pazzesca magrissima e vestita da Puffetta in rosso, questo video non ha qualcosa di strano? Avranno mica copiato e incollato Britney per far sembrare che stesse vicino a quelle cinque Bratz?
Comunque, ma quanto è diventata spigliata la nostra amata nel leggere le pubblicità? Qualunque pozione tu le abbia dato ti ringraziamo, Grande Puffo.

Stavo per perdermelo, poi per fortuna sono entrato in contatto con questa perla dal valore inestimabile: Sophia Grace, la bambina inglese diventata famosa con YouTube e ancora più famosa nello studio di Ellen DeGeneres, ha lanciato un video musicale nel quale coverizza il classico lauperiano.
Che dire? Assolutamente favolosa.


Continua inarrestabile l'inquietudine tricotica di Demi Lovato, che ormai si è specializzata nell'invidiabile capacità di sbagliare sempre e comunque taglio, colore, parrucco. Tanto per tacere del resto.
Nonostante questo, Heart Attack mi piace sempre tantissimo e quindi guardiamocela.
 photo Rainbow_flag_and_blue_skies_zps7b76f368.jpg
Partecipate a un Pride. Non importa dove, non importa come, non importa con chi né quanti metri marcerete, ma non lasciatevi scappare questa occasione di esserci, di farvi sentire, di rendere giustizia a chi siete o a chi sono le persone alle quali volete bene, che conoscete, o che semplicemente volete che abbiano i diritti che spettano loro.
Oggi, al Roma Pride, popslut ci sarà in tanti modi diversi e parteciperà supportando e sostenendo un'occasione di rivendicazione importante, importantissima per tutti: etero, gay, lesbiche, transessuali, intersessuali, queer, persone.

Come se le nostre coronarie potessero sopportare tante anticipazioni spearsaniste tutte insieme, il buon William Orbit si è svegliato di buon umore e ha deciso di condividere alcune notizie fondamentali sul nuovo album della Santa, per il quale sta producendo diverse canzoni.
Rispondendo ad alcune domande dei fan su Twitter, Orbit ci fa sapere che lui non sa assolutamente che cosa sia l'autotune e che nell'album di Brit non ci sarà, il che ci fa pensare: un album della Santa senza citofono? Come un Frappuccino senza Lexotan, ma tant'è.
Orbit sostiene anche che il disco sarà "epico" e profondo, e che lui non ha certo tempo per fare canzoncine sulle feste e sulle discoteche.
Insomma: magari cazzeggiava anche un po', ma l'attesa ci cresce dentro che quasi quasi dovremmo vomitarla.



C'è poco da fare: la mamma di Honey Boo Boo è una figa. Ad oggi non so perché non sia mai riuscito a condividere con nessuno la mia passione smisurata per il reality che vede questa gentaglia protagonista. Ogni volta che ho proposto di vedere Honey Boo Boo a qualcuno la risposta è sempre stata: "C'è un limite a tutto".
Secondo me invece la mamma di Honey Boo Boo è la mamma che tutti vorrebbero. Andiamo, chi non sarebbe felice di avere una genitrice che rutta e scorreggia continuamente, che ti permette di tenere un maialino nel letto, che ti porta in giro per l'America a fare concorsi di bellezza e che crede che gli M&M's siano dietetici?

Alicia ha ufficialmente adottato il rinomato metodo Minaj: video a raffica che non fai in tempo a vederne uno che è già uscito il successivo. Questo, almeno, ha decisamente motivo di essere e il tutto è fatto molto bene. Certo figlia mia, lasciati ricordare che siamo a giugno...

Un contratto con la Roc Nation di Jay-Z, un album in arrivo e ora pure un lyric video della canzone con la quale ha festeggiato il suo quarantacinquesimo compleanno il mese scorso: Kylie la Tappa sta per tornare facendo le cose in grande.

Robyn è viva ed è sempre un folletto melefico! Nuovo, divertente video dei Lonely Island con il prezioso featuring della nostra amata. Enjoy!
 photo BMbqphLCEAEcyc4_zpsa5034fe0.jpg
Coscioni germanotteschi in vistaaaa! La nostra Stefani è appena tornata dal Messico per tuffarsi nella pioggia newyorkese, ma che problema c'è se al suo fianco c'è quella quintalata di manzo di Taylor?
 photo 179741_10151649168872766_491945301_n_zps1c45ace5.jpg
La piccola Monroe avrà ereditato la daivah attitude della mamma? Eccole qui in studio, mentre Maialah la aiuta a registrare il suo primo album. O magari si tratta di un featuring? Di certo le sta mostrando come si spaccano i cristalli con gli acuti. Occhio che arriva un branco di delfini!

Ma voi ve lo ricordate Chad Michael Murray quant'era bono? Non che la sua carriera abbia brillato fulgida nei pochi mesi in cui è stato sulla cresta dell'onda, ma già aver partecipato a telefilm cardine come Una mamma per amica, Dawson's Creek e One Three Hill non è poco.
Qualche giorno fa, Chad ha postato una sua foto su Instagram per far sapere a tutti che si sarebbe tagliato la barba, ma la foto mostra comunque una faccia incredibilmente diversa da come ci ricordavamo. Volete vederlo? Le voilà.
 photo npfmvl_zps4911fc40.jpg
 photo article-2338402-1A39ED4B000005DC-690_634x533_zpsb3c206cf.jpg
Lei lo fa solo in momenti e situazioni in cui sa di non essere vista né fotografata da chicchessia, quindi tenete a mente che questa immagine è una rarità. Già un sorriso accennato di Robocop Spice è cosa che capita raramente, figuratevi una risata con tanto di denti!
Roba da farci una cornice e mettersela al posto della Vergine Maria alla parete del letto.


Eccola qua a fare quello che sa fare meglio: scoattarsela. Sembra una coatta qualsiasi che esce dai camerini di un negozio per coatte, invece è Batterihanna favolosa da Balmain.
E certo che sarà pure una buzzurra, ma con quel vitino da vespa e quel culo che le parla non si può far altro che portare rispetto.

Penn Badgley si è ripreso bene dalla vergogna di dover ammettere al mondo che Gossip Girl era proprio lui, non c'è che dire. Eccolo quindi passare dal pettegolezzo alla musica, sua altre grande passione, con tento di performance live a sorpresa in quel di New York.
Penn, come dire, sei pure caruccio eh, ma lascerei stare.


E' ufficiale: la Regina di Tutte le Galassie si sta ricaricando per un comeback che molti attendono, molti temono, molti boh. Eccola spassarsela in Messico con i suoi amici, mettendo in evidenza un fisico forse un filo ammorbidito dal riposo forzato, ma a conti fatti niente che una botta di dieta germanottesca non possa risolvere in vista del ritorno sulle scene.

Lo ha fatto sapere tramite Facebook, Maialah Carey, che la sua nuova era di intrattenimento maialesco comincerà il 27 luglio. Nuovo disco? Nuovo video? Nuova sessione di Dukan? Lo scopriremo tra poco. Nel frattempo, come dicono a Oxford, magnamo pure tranquilli.

Quest'oggi parliamo di Paris Jackson per ben due volte, ma se nello scorso post il contenuto era leggero, purtroppo le news appena arrivate sono di un altro tipo: Paris è stata ricoverata questa mattina a Los Angeles dopo un tentato suicidio. Ora sta bene, ma sembra abbia ingerito un mix quasi letale di medicine. Sua madre Debbie Rowe ha confermato la notizia a Entertainment Online.
Paris vive con la nonna e i fratelli in California.

La favolosa Paris Jackson, erede del grande Michael, ha finalmente trovato la sua vocazione: i tutorial di trucco su YouTube! Meglio di una Clio Make-Up qualsiasi, Paris ci tedia con venti minuti di istruzioni per truccarsi a dovere. Dev'essere merito di sua zia, la unica e sola detective La Toya Jackson, che si sta prendendo cura della carriera della nipote e le ha consigliato di intraprendere la strada del tutorial che ahò, magari se le va bene le danno un programma su Real Time.

Mh. Okay. Negli ultimi mesi Puttanah Montana ha fatto vedere le tette, poi ha fatto vedere fette di culo, poi ha fatto intendere che può tranquillamente far sparire trenta centimetri di qualsiasi cosa. Uno dal suo singolo di comeback si aspetta come minimo la smignottata definitiva o quantomeno qualcosa che sia in sintonia con cotanta ostinazione nel volersi affermare come laida dell'anno.
E invece? E invece ecco We Can't Stop, canzoncina leggera leggera che sembra qualcosa che forse solo Rihanna includerebbe in uno dei suoi dischi a raffica. Una roba Topolino-approved che vabbè, non fa schifo, ma alla fine non serve a un'emerita ceppa. Puttanah Montana, sono profondamente amareggiato.

Ne avevamo parlato qualche tempo fa, sollevando il dubbio che visto il nuovo look la pazzesca filippina di Glee fosse un'adoratrice dell'Antro del Male. Ora Charice ha dichiarato in Filippinovisione che sì, è lesbica e felice, chiedendo "scusa" a tutti quelli che non capiranno.
Scusa?! Ma scusa di che, Charice? Sei pazzesca e ti piace leccare la ciuffa, e per di più sei filippina il che al momento è incredibilmente trendy! Quei capelli ti stanno da schifo ma ehi, buon per te e per il tuo coming out. Brava!

Ah, quindi adesso Snoop Doggy Dogg si chiama Snoop Lion? Che nome di merda. Comunque: quello che ci interessa sapere è che nel suo video c'è la nostra amata Puttanah Montana, che vi assicuro è LA sgualdrina pop da tenere d'occhio per la prossima stagione. Non solo si è definitivamente imputtanita a livello proprio da strappafiletti a saldo, ma tutti dicono che il suo prossimo album sarà una vera e propria bomba.
Al suo nuovo singolo, We Can't Stop, mancano pochissime ore: oggi è il giorno dell'uscita, e francamente non sto più nelle mutande.

Eccola là. La PETA è ufficialmente sulle tracce di Lagna Del Rey, fotografata quest'oggi con addosso una bella pelliccia che tutto sembra tranne ecologica.
Del resto si sa, il bel tempo tarda ad arrivare un po' ovunque e quindi ci si copre come si può. Pieno stile germanottesco quindi per la Lagna, che non dà troppe spiegazioni a cazzo parlando di arte e "opere di resistenza" come farebbe la Stefani ma ostenta il suo giacchetto di cadavere così, senza troppi problemi.
Il vespaio è già iniziato e Lizzy è già sotto la stretta osservazione degli animalisti, ai quali francamente mi sento di unirmi perché oltretutto diciamocelo, è anche un modello di merda.





Ecco a voi i primi video disponibili dal concertone Chime For Change appena conclusosi a Londra, con un miniconcerto di J.Lo e uno di Sasha Fierce a farla da padroni, intervallati da esibizioni di Rita Allora, Florence, e un sacco d'altre.
C'era anche Madonnaccia Favolosa Cubista, straordinariamente coperta con tanto di guantini, e va detto che come fa i discorsi lei proprio nessuna.