paris hilton pensa che tutti i gay che usano grindr moriranno di aids

Photobucket
Pensate un po': lezioni di morale da una che nella vita ha preso più cazzi che strette di mano.
La nostra Penis Hilton si trovava in un taxi con un suo amico gay dopo essere stati alla settimana della moda, e lui ha tirato fuori il cellulare per dare un'occhiata a Grindr. A quel punto la verginella Paris ha voluto saperne di più, e dopo che l'amico le ha spiegato a cosa serve la app si è lasciata andare a commenti piuttosto infuocati. Il taxista ha allora pensato bene di registrare il dialogo tra intellettuali, come avrebbe fatto chiunque di noi. TMZ riporta stralci della conversazione.
"Serve per scopare", ha detto Penis. "Bleah, i ragazzi gay sono le persone più arrapate del mondo. La maggior parte di loro probabilmente ha l'AIDS. Avrei una paura se fossi un gay... E' probabile che finirai per morire di AIDS, se sei gay."
E via così! Dopo che la notizia si è sparsa, con una velocità straordinaria il povero portavoce di Penis, che immagino sia uno dei suoi chihuahua, si è sbrigato a dichiarare: "Paris si è limitata ad asserire che è pericoloso avere rapporti sessuali senza proteggersi dalle malattie. Non era sua intenzione dare giudizi sui gay. Paris è una fervente sostenitrice della comunità gay e non farebbe mai commenti negativi sull'orientamento sessuale di nessuno".
Insomma, sappiatelo: la Sgualdrina Alberghiera vi ama tutti, ma se usate Grindr morirete di AIDS come delle luride troie.