Lo aspettavo con ansia, anche perché la nostra Fabulous Natascia l'ha anticipato con delirio alla scorsa popslut Night di venerdì (a breve il filmato, eh), e finalmente è arrivato: Nicki Poraccj piumata ci sconvolge il pomeriggio con la giusta esplosione che il video di Pound The Alarm aveva promesso. Ora non mi dite che non avete una gran voglia di organizzare un bek carnevale di Rio in pieno agosto, e saltare fino a rendere indistinguibili le tette dalle tonsille.
Photobucket
Adam Levine, sempre più faccia di cazzo ma sempre inspiegabilmente bono, ufficialmente nel cast di American Horror Story seconda stagione.
Ora resta da capire che cosa cavolo si rida visto che c'è Jessica Lange nei paraggi e pure il figlio di Satana, e se quest'uomo abbia
davvero solo canotte nel guardaroba.

Era solo questione di tempo prima che accadesse, e sinceramente non aspettavo altro: finalmente la favolosa Nicki Poraccj ha dato della troia in diretta twittermondiale ad Azealia Banks, astro nascente del rap che un pochettino tenta di rubacchiarle la scena.
Mai sia! Nicki ormai è sulla vetta del mondo, e dall'alto delle sue piume caga in testa alla chiunque, anche se parliamo di una sostanzialmente tosta come Azealia. Che ha avuto l'ardire di buttarla là su Twitter, rivelando che Nicki l'aveva invitata ad aprire i suoi concerti in Europa ma lei era impegnata a finire l'album.
Nicki, senza colpo ferire, ha detto che la stronza stava delirando. Azealia se l'è pure un po' presa, rispondendo che avrebbe potuto mostrare le e-mail tra i loro due manager ma non lo avrebbe fatto. Rosicoooooooona!
Insomma: le due sono ufficialmente sul piede di guerra, e il prossimo passo sarà bucarsi le ruote del suv a vicenda o fare un bel rap in cui si insultano. Evviva evviva evviva.


Photobucket

"Suonare all'Olympia è stato un momento magico per me ed è stato un privilegio poter fare questo show speciale per i miei fan ed essere così vicina a loro. Sfortunatamente alla fine dello show, dopo che io avevo lasciato il palco, alcuni impostori che non erano miei fan si sono avvicinati allo stage e hanno iniziato a tirare bottigliette di plastica facendo finta di essere fan arrabbiati. I giornalisti si sono soffermati su questo aspetto e non sulla gioiosità della serata. Ma nulla può togliermi o rovinare questa splendida serata, per me e per i miei fan. Quando ho guardato il pubblico, tutti quelli che ho visto avevano un sorriso sul volto. Non vedo l'ora di ripetere questa esperienza di nuovo".
Parole di Madonnaccia in persona, che dopo la portavoce Liz Rosenberg (che sostanzialmente ha detto: "Nessuno vi aveva promesso uno show intero, non rompete") ha deciso di parlare direttamente per avallare la tesi complottistica degli scagnozzi di Marie Le Pen che volevano boicottarla.
Madge ha ripreso il discorso anche ieri sera a Vienna, dove ha assicurato che lei mette il suo cuore al 300 per cento in tutto quello che fa, e punto.
Non una parola sul fatto che lo show parigino fosse corto e sostanzialmente troppo "riassunto" del tour a prezzi più che pieni, o che davvero potesse esserci qualcuno che ne fosse rimasto scontento per davvero. Madgezilla ha dato la sua versione.
Photobucket Pictures, Images and Photos
OMG! E questa gattara sciattona chi sarebbe? Ebbene sì, trattasi della nostra amata TampaXtina, appena arrivata sul set della nuova stagione di The Voice con un look terrore e sapone che finalmente ci dimostra che c'è qualcosa sotto quei quintali di cerone.
Photobucket Pictures, Images and Photos

E finalmeeeeeente è tornato il momento di shakerarcela in pista insieme! Stasera al Glamda Summer Edition tornano popslut + L.A. Rouge in consolle, e la nostra inarrivabile Da Fabulous Natascia che ha in serbo per voi un'esibizione da strapparsi le mutande con la bocca.
Un nuovo appuntamento clou estivo per la popslut Night, che inizierà al Junk Floor di Glamda verso le 2 e durerà fino a che ci reggeranno a tutti il fegato e le chiappe. Il tutto ovviamente nella cornice del Glamda, con due sale all'aperto e chi più ne ha più ne metta.
Siete ancora in tempo per mettervi in lista saltafila, e vi ricordo che arrivando prima delle 23 non si paga nulla. Tutte le info sono sull'evento Facebook, cliccate qui.
Che dire? Ci becchiamo là!

Insomma, qualcuno che rivoleva indietro gli 80 sacchi c'era.

Sempre sia lodata Pink. Video che parte con qualche dubbio ma che diventa pazzesco sul finale.






Oggi pomeriggio alle 14.30 ultimissima puntata (per questa stagione) di #maipiùsenzapopslut, la mia rubrica settimanale sulla webradio Rai all'interbo del programma Voi siete qui, condotto dalla pazzesca Marina.
Per salutarci prima della pausa estiva parleremo di GaGa al cinema, commenteremo Madonnaccia all'Olympia, sparleremo di Maialah Carey ad
American Idol e sveleremo i retroscena delle corna che Kristen Stewart ha fatto a Robert Pattinson, più ovviamente un bel po' di puttan-pop da ascoltare. Per sintonizzarsi basta cliccare play qua sopra.
E detto ciò ringrazio pubblicamente Marina e WR8 per l'esperienza più che divertente, grazie a tutti quelli che hanno ascoltato le puntate, e see ya next time!
Andate sul canale YouTube del video qua sopra per vedere le altre tre parti.
Sarò sintetico nel commentare l'MDNA Edith Piaf Edition di ieri sera, perché so che potrei dilungarmi ma come dire, non mi va.
PRO: Madonnaccia sicuramente più coinvolta, visibilmente felice, impegnata. Fa un lungo discorso a tratti retorico ma in generale molto sentito e coinvolgente, si dà e questo non è scontato. Bella Beautiful Killer, che ho apprezzato per la prima volta nonostante sul disco non mi sia mai piaciuta. Davvero ottimo il finale, Je t'aime moi non plus convince per l'interpretazione. La scelta della canzone è stata banale, ma l'interpretazione tutt'altro.
CONTRO: davvero troppo, troppo corto. Neanche quaranta minuti visto che in mezzo ci ha infilato anche un backdrop video. Potete dirmi che il concerto era "intimate", ma tutto il mondo ha erroneamente pensato che questo voleva dire che fosse acustico, non che durasse un terzo del concerto normale del tour limitandosi a poco più che riassumerlo. Il tutto con prezzi a partire da ottanta euro, ricorderei. Cocente anche la delusione per chi sperava (me compreso) di vedere qualcosa di diverso rispetto all'MDNA Tour. Stesso identico feeling solo in un posto al chiuso col palco più piccolo, punto. Inoltre, tanto riverbero e un po' di playback. Di certo Madonnaccia sarà stata la prima a non cantare completamente dal vivo all'Olympia, quindi un record è stato raggiunto. Complice il ritardo, assolutamente evitabile visto che sei anche in diretta mondiale sul web, pare che gli ascolti non siano andati benissimo, ma questo non ci importa: poteva essere un grande concerto in streaming web gratuito, ma si è risolta in una megapubblicità per il tour, un riassunto. La avessero promossa come tale, senza chiedere soldi e senza promettere agli spettatori su YouTube uno show in qualche modo "diverso", la avremmo apprezzata di più.
Photobucket
E' finalmente arrivato il video di Guardian, che potete vedere cliccando qui.
Con l'occasione, visto che non l'ho fatto il giorno dopo il concerto, vorrei mettere da parte la mia già provata diplomazia e ringraziare Alanis per la serata all'Auditorium di Roma, sabato scorso. Brividi ininterrotti per tutto lo show, uno dei suoi migliori di sempre, semplice e diretto fino alla commozione. Perché non è che capita tutti i giorni di mettersi a piangere come uno scemo durante un concerto, voglio dire. Indimenticabile.

La canzone è piuttosto caruccia quindi questa volta alla Cherry Coke la promuovo, ma solo a me il video ricorda da morire Stop delle Spice Girls?
Photobucket
Sarà un caso che la Regina di Tutte le Galassie in persona abbia fatto sapere al mondo che debutterà al cinema proprio mentre Madonnaccia cantava all'Olympia? Non facciamo i maligni, e gustiamoci la prima foto promozionale di Machete Kills di Robert Rodriguez con la nostra Stefani.
Il film uscirà nel 2013 e nel cast ci saranno anche Mel Gibson e Sofia Vergara.
Personalmente Rodriguez non mi è mai piaciuto, ma difficile pensare a un regista migliore per Lady Germanotta. Che poi farebbe meglio a stare attento, ché quella prende e si mette a fare lei la regia di tutto.
Photobucket Pictures, Images and Photos

Eccoci qua, comincia tra pochissimo (22.15). Miei commenti live sul mio profilo Twitter (qui, followatemi), tag ufficiale #madonnacciaolympia. Voi datevi da fare lì, nei commenti, su Facebook e dove volete.
Madonnaccia Edith Piaf in arrivo!
UPDATE: vabbè, Madonnaccia in ritardo pure con lo streaming. Brava.

Come potrei dirlo con un francesismo? Kelly te l'ha buttato al culo, Kagna Perry.

Mica vi sarete scordati che stasera è la grande serata in cui Madonnaccia si copre e si trasforma in Edith Piaf, vero?
Attesissimo concerto acustico all'Olympia di Parigi per Madonnaccia, fortunatamente trasmesso in streaming per tutti i comuni mortali, e fortunatamente via YouTube così potete vedervelo non solo sul PC ma anche su cellulari, tablet e via dicendo.
L'appuntamento è qui su popslut alle 22.15, non solo per guardare ma anche (e soprattutto) per commentare. Io non vedo l'ora.
Finora la setlist è completamente blindata e dominata dai rumor, ma sembra certo al 99 per cento che ci saranno in mezzo queste canzoni: Masterpiece, Justify My Love, Vogue, Candy shop/Erotica, Beautiful Killer/Die Another Day, Je t'aime moi non plus.

Scusaaaaaaaaaate?! Cioè, io stavo portando avanti la mia inutile vita come se niente fosse, e qua nessuno mi dice che la favolosa, magnifica, delicatissima Trina è tornata?
Se non sapete di chi sto parlando, si vede che non siete persone di stile, quindi vi inviterei ad abbandonare immediatamente queste pagine. Il candido bocciolo di rosa che risponde al nome di Trina è una rapper di grandissimo successo fino a qualche anno fa. Un successo talmente travolgente che pare che il suo ultimo album sia andato esaurito in tutti i canili d'America.
Orbene, Trina ha deciso di tornare e lo ha fatto nel modo migliore: un bel video di lavaggio di macchine e lapdance! Una roba così originale che a confronto un pompino di Penis Hilton è futurismo puro.
Grande rispetto per Trina, che per farci sapere che è tornata in affari non pubblica un annuncio sul giornale con su scritto "AAA completissima faccio tutto senza portineria discretissima sconto comitive", ma mette su un vero e proprio video musicale intitolato Back 2 Business. Favolosa.

Vabbè, poche storie. Culona From The Block ci mostra ancora una volta come raggiungere livelli altissimi di fierceness sfruttando lo zero assoluto concettuale, in un video che è un tripudio di spavalderia portoricana. Amo.

Una pausa dal lavoro 'sti gran cazzi, come direbbero a Oxford. Kagna Perry non ne ha mai abbastanza di quei gustosi foglietti che servono un po' a tutto oggigiorno, e così ha stretto un accordo con la Popchips, un nome che è tutto un programma ma che nasconde né più né meno la sua marca di patatine preferita.
"Mi hanno conquistato al primo morso!", ha commentato la Nefasta. "Quando scopro qualcosa di buono voglio condividerla con tutto il mondo, quindi ho subito twittato la mia passione per le Popchips". E dopo il tweet, la casa di produzione l'ha contattata e le ha chiesto se le servivano due spicci per fare la pubblicità. Detto, fatto: da settembre, spot in TV, online e sui giornali.
Ecco dove abbiamo sbagliato. Anni passati a scrivere su Twitter che ci piace il cazzo, quando invece dovevamo inneggiare alla patata!

Dentro questo video c'è la chiunque, dalla favolosa star di YouTube Glozell all'ubriacona Janice Dickinson, passando per la reality star Aubrey O'Day e un paio di ex di American Idol. Insomma, la caccia alla star di serie Z è aperta in questo esilarante CinderFella, parodia di Cenerentola a opera di Todrick Hall.
Delizioso!


Che gli dei della puttanaggine koreana mi perdonino, stavo per far passare il nuovo video di BoA senza neanche farvelo vedere. E pensate che sono due, una Drama Version e una Dance Version.
Peccato che BoA non abbia sfondato in occidente, un po' se lo meritava.

Diciamo che il look della lesbionica Pink non è molto mutato rispetto al solito, e diciamo forse che bisogna anche ringraziare al solito il Signor Photoshop, ma queste prime foto del booklet dal nuovo album sono davvero carucce. E che fisico ha?
Photobucket
L'espressione è inequivocabile, quasi possiamo vedere il fumetto uscire dalla bocca di Mignotta Spice: "Ahò adesso che canto alle Olimpiadi con quelle quattro stronze e esce il musical fammi mettere insieme qualche canzone demmerda e vediamo se ci alzo due soldi pure io".
Fatto sta che Geri è forse pronta a deliziarci davvero con nuova musica, dopo che va promettendocela da mesi quasi anni.
Io voglio darle una chance: Schizophonic e Scream erano due signori dischi puttan-pop. Poi arrivò Passion, e la merda calò copiosa sul ricordo di Ginger. Dai che ce la puoi fare!

La nostra Rihanna wannabe è tornata con un nuovo singolo, versione in studio di un pezzo che ha portato in video mentre cercava disperatamente di riuscire a vomitare le stelle filanti come la sua beniamina.
Non è male, però boh, cercasi disperatamente un briciolo di personalità.

Get More: Music News

Tutti ci chiedevamo accorati mentre ci facevamo la ceretta all'inguine: ma il video di Goin' In? Ebbene, non solo è in arrivo, ma Culona From The Block ci grazia oggi con una preview.
C'è talmente tanto profumo di gustosa coattanza che io boh, mica lo so se riesco a reggere la versione integrale.
Photobucket
La cara Pink ci rivela la tracklist di The Truth About Love, il suo nuovo album, in uscita il 18 settembre. Titoli molto nel suo stile, ed è inutile precisare che non vedo l'ora di ascoltare la traccia numero sette.
1. Are We All We Are
2. Blow Me (One Last Kiss)
3. Try
4. Just Give Me A Reason
5. True Love
6. How Come You’re Not Here
7. Slut Like You
8. The Truth About Love
9. Beam Me Up
10. Walk Of Shame
11. Here Comes The Weekend
12. Where Did The Beat Go?
13. The Great Escape

E Madonnaccia torna su un argomento del quale persino la mia portiera Rosy si è stancata: Express This Way. Intervistata durante lo show brasiliano Fantastico (ma non c'erano né Pippo Baudo né la Carlucci, purtroppo), Madgezilla fa sapere che il mashup Born This Way barra Express Yourself è sia un omaggio che una punzecchiatura, e che è molto felice di aver contribuito a creare la hit della Lady Germanotta.
Ovviamente al di là della battuta la sua espressione è inequivocabile: "La odio quella troia che mi ha copiato e si permette ancora di avere venticinque anni, se la becco il bastone da majorette glielo infilo su per le chiappe".
Photobucket
La bomba è stata lanciata dal Daily Mail, poi ripresa da tutto il mondo. Avrei voluto dirvelo prima anch'io, ma tra una cosa e l'altra è arrivato il venerdì sera e mi sono ritrovato ubriaco prima di poter esclamare: "Per tutte le ceppe le Spice Girls si riuniscono per le Olimp...", sbam.
Insomma, pare che anche Stilista Spice aka Victoria abbia ceduto, forse perché i pippi aka i $$OLDI non sono mai abbastanza, e ora le cinque al complento canteranno alla cerimonia di chiusura di London 2012 il 12 agosto.
Ora il Telegraph rivela che canteranno due canzoni, una delle quali con tutta probabilità sarà Wannabe (ovviamente). A parte l'emozione che aleggia su questa notizia, che se non avessi le scimmie urlatrici nel cervello stamattina quasi mi commuoverei, quale sarà l'altra canzone? Ognuo avrà la sua preferita, si accettano scommesse, e comunque girl power ora e per sempre.
Photobucket
Sarà un settembre di fuoco per la nostra Santa Spears, chiamata al debutto televisivo di LeXotan Factor e quindi alla capitalizzazione massima dello sforzo grazie alla sua casa discografica.
Spunta fuori non si sa bene da dove la copertina (bella, tra l'altro) di questo One More Time, che come suggerisce il titolo sarà una raccolta di rarità, inediti e remix. Ovviamente non ci vuole molto a pensare a un fanmade, ma sorpresa: il disco è listato su Amazon, con tanto di cover.
Fermo restando che una raccolta di rarità della Santa è un'ottima idea, perché cose carine tra i pezzi mai pubblicati ce ne sono eccome, pare proprio che settembre sarà anche il momento del vociferato e da tempo confermato secondo duetto tra Brit e will.i.am, stavolta sul disco di lui.
Insomma, tra un paio di mesi alla Santa me la fanno esplodere.
Photobucket





Ascoltatevilla! Vi basta cliccare play qua sopra.
Questa settimana nel mio spazio radiofonico sulla web radio Rai si parla insieme alla pazzesca conduttrice Marina di succosi argomenti che NON trovate scritti qua, ma solo snocciolati dalla mia viva voce! Sapevate che Marilyn Manson e Avril Lavigne scopano? O che Suri Cruise sta per iniziare una nuova vita? O che Rihanna ha collassato? Ecco, ascoltatemi e ne saprete di più.
Turn on the radio!

Ieri le foto spacciate per preview del video, oggi ecco il clip. Scopriamo quindi che quelle immagini lussuriose di Lagna Del Rey che si lecca erano per qualcos'altro, perché fortunatamente il video di Summertime Sadness è assolutamente fedele alla tradizione della presunta rivelazione dell'anno: noiosissimo, hipster, instagrammato e completamente inutile.

Sempre mitico.
Photobucket
Dopo l'abbastanza scialbo singolo di ritorno New Day (qui), Alicia Chiavi ha deciso di dare un taglio al passato e prepararsi a un ritorno sulle scene sponsorizzato da un bel taglio di capelli.
Liscia sta bene, ma consiglierei di non restare a metà strada con accessori e abiti: o sei un mignottone o sei una ragazza bene, deciditi.
Photobucket
Più che triste mi sembra ingrifata, la nostra Lagna, che finalmente ha deciso di tirare fuori la lingua e usarla come si addice a una vera sgualdrina pop. Brava!
Photobucket

Trovare un Germanotterrorista sulla propria strada non è mai piacevole, ma se ti chiami Nicki Poraccj può finire molto male.
Ecco la nostra che viene aggredita verbalmente da un Little Monster, che continua a ripeterle che ha copiato Lady GaGa e blabla. Nicki non si scompone troppo, e stando al titolo del video si limita a dirgli "bitch". Io non riesco a cogliere il momento, ma fossi stato in lei lo avrei soffocato con le chiappe.

Gesù santo, che martellata sui coglioni. Niente, la Nelly ce la siamo giocata.

Oggi è un giorno felice. Finalmente Madonnaccia inizia a dare ai fan più sinceri, e non agli scalmanati dell'ultima ora che la usano solo per sfogare la propria ormonella, qualcosa che personalmente aspettavo da tempo: un nuovo concerto acustico.
Live Nation conferma una one night only all'Olympia di Parigi il 26 luglio, con streaming ufficiale per vedere e ascoltare il concerto in diretta mondiale sulla Rete.
I biglietti sono in vendita da oggi con priorità ai membri del fan club ufficiale della Regina delle Tenebre, e verranno aperti alla vendita generale il 20 luglio, il tutto solo sul sito dell'Olympia. Il prezzo di partenza è 80 euro.
Insomma, non solo un evento considerevole, ma anche una prova generale per Madgezilla, chiamata a rispondere delle sue doti vocali e interpretative per una volta (finalmente) scevre dal mero spettacolo e dalle rivalità da due soldi. Madonnaccia è molto più dell'aizzafolle che si è dimostrata negli ultimi tempi, e vederla di nuovo anche in questa veste sarà meraviglioso.
Finalmente qualcosa per i "veri" fan e non per quelli che non sanno far altro che parlare di Lady GaGa quando si nomina la Signora Ciccone. E sì, sto facendo polemica, perché questa notizia mi rende davvero felice.
Photobucket

E vabbè, ci sarà un limite a tutto o no? Due musicisti di inestimabile classe hanno unito le forze per questo singolo che fa da colonna sonora nientemeno che al nuovo capitolo di Step Up, il film.
Se da una parte abbiamo Pitbull che dice le stesse cose che in ogni altro suo festuring, quasi ci eravamo scordati l'eleganza di Fergie e la sua voce pari pari a quella di una camionista che canta mentre espelle la peperonata.
Orrore e raccapriccio.

Gli anni passano per tutti, e i No Doubt hanno deciso di affrontarli facendo quello che sanno fare meglio, un video festaiolo e salterino. Ieri la canzone, oggi il clip ufficiale. Senza particolari picchi, ma con qualche citazione (l'arancia di Don't Speak) e persino delle marchette (agli orologi).
Mi aspetto di più, ma i No Doubt sono ufficialmente tornati e la canzone spacca, quindi olè.
Photobucket
Photobucket
Da un lato abbiamo la Regina di Tutte le Galassie nei Viaggi di GaGulliver, gigantessa scalata da omini vogliosi che le massaggiano i capezzoli e la fagiana.
Dall'altra ecco Beyonciona, che cammina sempre sotto vento come filosofia di vita, proprio, lucida e glossata come non mai, tutta in lilla per la calura di mezzanotte.
Insomma: due nuove pubblicità ineditissime e attesissime, per due nuove fragranze che faranno la felicità dei rispettivi fan. Perché poi sulle confezioni di questi profumi non ci sia scritto "pour gay", proprio non me lo spiego.
Photobucket
Brava lei, sobria ed elegante come un boa di pterodattilo alle dieci di mattina. Amiamo e non vediamo l'ora di ascoltare il disco.
Photobucket
Trenta milioni di dollari in promozione, con Steven Klein chiamato a girare lo spot e pubblicità ovunque da settembre. Cento milioni gli introiti previsti nel primo anno. Quindici i milioni che si intascherà Lady Germanotta, anche se non confermato, tra compensi e royalties.
Insomma: The Fame, il profumo, puzza già di macchina mangiasoldi. Il tutto prenderà ufficialmente il via il 13 settembre al Guggenheim Museum di New York, con un megaparty al quale presenzierà la Regina dei Germanotti in persona. Nel frattempo, vengono confermati (via Gaganow) i prezzi della linea The Fame, tutta rigorosamente nera: boccetta "Le Masterpiece" da 100ml a 79 dollari, Regular da 50 a 55$, Small da 30ml a 42 sacchi.
La Rollerball Version, che suppongo sia il deodorante, costerà 19 dollari, il sapone (in edizione limitata) 15 dollari, il gel doccia da 200ml a 25 dollari e infine la Black Body Lotion a 30 bucks.
Insomma, l'autunno profumerà di sgualdrine costose e tasche piene per la nostra Stefani.
Photobucket
Photobucket

Come ritorno ci sta tutto: i No Doubt che fanno i No Doubt, senza se e senza ma, riprendendo il discorso lasciato in sospeso anni fa. Mi piace.

E insomma, c'è Madonnaccia che poverina è stanca dei paparazzi che la seguono ovunque e per questo esce dall'albergo in mutande. Dopodiché sale in macchina e c'è il poliziotto di Santa Spears che l'aspetta per portarla chissà dove, ma 'st'Italiani appiccicosi cominciano a seguirla rumorosi e fastidiosi come in qualsiasi puntata a caso dei Soprano. Fortunatamente lei comincia a caricare gente figa random sulla sua macchina, a volte col green screen appiccicato malamente e a volte no, mentre gli Italiani villici la inseguono come i Mastichini nel Regno di Oz, ovviamente guidando perlopiù senza casco. Qualcuno le dà persino della stronza, ma poi tutto si risolve per il meglio.
Video estivo e friccicarello per Madgezilla, che fa centro finalmente nel sembrare simpatica e divertita. "Ciao Madonna!".

Non me ne vogliate, questo preziosissimo documento è stato pubblicato un paio di giorni fa e io me lo stavo per perdere.
Recuperiamo tutti insieme, sempre più convinti che la carnevalata estiva di Nicki cambierà le nostre vite.

Lui l'abbiamo conosciuto un sacco di tempo fa su queste pagine (qui), quando facevo le interviste del lunedì ai lettori: Filippo, in arte Dayana Drag Queen.
Ora mi ha scritto per segnalarmi il suo nuovo progetto e ho deciso di dargli spazio perché mi è sembrato interessante e coraggioso: un EP con otto tracce preceduto da questa We Can Dance, scritta con lo scozzese Steven Malcolmson. Enjoy.

Vabbè, scopriamo che il playback va forte anche in Korea, ma le 2NE1 reggono i loro minuscoli palchi televisivi come sempre al top.

Oops she did it again! Madonnaccia si è esibita questa sera a Parigi, e sebbene fossero attese grandi novità visto che lo show è stato filmato (presumibilmente per il DVD), niente duetto con Nicki Poraccj dal vivo o cambi di scaletta: solo il ritorno del capezzolo assassino!
Madgezilla ha mostrato la tetta di nuovo, stavolta a una platea che ovviamente comprendeva un sacco di celebrities d'oltralpe.
Nel frattempo, lunedì ai grandi magazzini Selfridges di Londra debutta la linea di scarpe Truth Or Dare. Ci sono anche dei raffinatissimi modelli da uomo, fortunatamente.

Photobucket
Photobucket
Photobucket

Di fronte a tutto questo io mi inchino alla superiorità oggettiva di Nicki Poraccj, e punto. L'estate è ufficialmente piumata e inverosimilmente coatta.
Photobucket
Photobucket
Pare proprio che stavolta la nostra Culona From The Block l'abbia proprio fatta fuori dal vasetto, come si suol dire. Si mormora infatti che Jenny si sia impuntata con la produzione di American Idol per essere pagata "almeno" come Santa Spears a LeXotan Factor per partecipare alla prossima edizione, ma costoro le avrebbero detto "Sì certo, cantaci la Lambada". E così, Culona ha deciso di mollare e dire in giro che è arrivato per lei "il momento di crescere professionalmente", probabilmente facendo una cover dei Ricchi e poveri.
Che J.Lo rimanga senza uno straccio di palco dove promuovere la sua musica è abbastanza una tragedia, ma per una chiappona che va ecco una che sarebbe più che pronta a venire. Pare proprio che la prossima che utilizzerà il palco di un talent show per rilanciarsi sarà la nostra inossidabile Maialah Carey!
People rivela che Mimi è quasi in procinto di firmare per sedersi tra i giudici di Idol, in modo da far combaciare il tutto col lancio del suo prossimo album e fanculo a tutti. Insomma, voglio dire: ve la immaginate la Maialah che lancia bordate acide ai concorrenti chiamandoli tutti "daaaahling"? Quest'anno non sapremo che talent show guardare, ve lo dico io.
Photobucket





Tra pochissimo puntuali qui, per una nuova puntata (la penultima!) di #maipiùsenzapopslut sulle frequenze di Rai WR8. E' sufficiente cliccare sul player qua sopra.
E sì, lo so che c'è CentoVetrine, ma recuperate lunedì, tanto non succede niente.

Ok, sembra ufficialmente figo e divertente e migliore dei due precedenti. Debutto della versione completa lunedì prossimo. Grazie a Stefano per la segnalazione.
La nostra Kagna Perry conferma il suo invidiabile dono di non saper parlare né starsi zitta.
Forse per vendicarsi di una famosa dichiarazione che Adelona le riservò qualche tempo fa, Kagna ha raccontato un simpatico aneddoto ai microfoni di Capital FM, rievocando un incontro londinese con la star di Rolling In The Deep.
"Una volta è venuta a vedermi a uno dei miei primissimi concerti in Inghilterra, suonavo in un posto molto piccolo. E' venuta nel backstage e io stavo mangiando un burrito.
A quel punto ha iniziato: 'Un burrito, dove hai trovato un burrito in Inghilterra, dove hai trovato del cibo messicano', e se l'è preso".
Insomma, la scena non è difficile da immaginare, e sicuramente Adele meritava quel burrito molto molto più di te, malefica Nefasta.
Nel frattempo le cose non vanno benissimo per Part Of Me 3D, il film di Katy che ha avuto buone recensioni ma a quanto pare poco successo di pubblico.
Si susseguono infatti su Twitter dichiarazioni di ragazzine in periodo premestruale, tristi perché i cinema sono vuoti ma felici perché possono ballare in sala.
Photobucket
Photobucket


C'è qualcuno che vuole seriamente morire, addirittura andando a ripescare chissà da dove un'accusa di plagio nei confronti di Madonnaccia.
Plagio? Madonnaccia? Sapete che questi due concetti richiedono immediatamente un completino da cheerleader e il canticchiare "She's Not Me!", ma c'è qualcuno che evidentemente non la pensa in questo modo.
Ventidue anni dopo l'uscita di Vogue, la VMG Salsoul ha citato in giudizio la Regina delle Tenebre per aver inserito dei sample non autorizzati e presi pari pari, a loro dire, dalla hit del 1977 Ooh I Love It (Love Break) della Salsoul Orchestra.
Perché c'abbiano messo tanto per accorgersene lo spiegano loro stessi: i sample sono stati opportunamente occultati nel comporre Vogue, e la tecnologia necessaria per smascherare il tutto è assolutamente recente. Però, questa sì che è fantasia.
La richiesta di avviare l'indagine, che può essere letta per intero cliccando qui, vuole in sostanza fare giustizia dopo ventidue anni, ai danni della nostra Madgezilla che a breve farà saltare qualche testa.
Che ci siano dei Garmanotterroristi dietro a questa impavida mossa? Alla corte di Los Angeles l'ardua sentenza.

Totalmente random, ecco il trailer di presentazione di Styled To Rock, nuovo reality-talent-fashion show di Sky che debutterà ad agosto in UK. Siccome la nostra RiRi aveva un'agenda poco piena, ha pensato bene di aggiungerci un bel programma TV nel quale, a quanto ho capito, i concorrenti dovranno fare a gara per vestirla.
La nostra adorata Nìcola Roberts, invece di fare nuova musica, sarà impegnata con la sua inconfondibile verve nella presentazione dello show.
Un programma in cui si deve vestire Rihanna. Effettivamente è una roba difficile a diversi livelli.
Photobucket
Photobucket
La nostra Regina di Tutte le Galassie non è certo una che quando torna da un viaggio chilometrico si stravacca davanti alla TV a guardare Sepolti in casa o Pazzi per la spesa (che sono i miei due nuovi programmi preferiti, ci tengo a dire).
No: dopo ore di viaggio dall'Australia, Lady Germanotta si è data una rinfrescatina, si è messa la prima cosetta che ha trovato ed è andata a cena in quel di Los Angeles con il fondatore della Streamline Vincent Herbert, sua moglie Tamar (un nome che è tutto un programma) Braxton e la sorella di lei, la pazzesca Toni Braxton!
Insomma, la seratina ideale per mostrare i capezzoli a tutto il mondo.


Alla Santa non cantate mai un suo pezzo, se andate a fare le audizioni di LeXotan Factor. Cioè, vabbè. A noi capiterebbe al massimo la Simona Ventura e a quel punto potreste cantarle qualsiasi cosa al livello del Billionaire per farvi dire sì, ma in USA è un'altra storia.
Britney si è alzata e se n'è andata dopo che un concorrente tarantolato credeva di farle cosa gradita distruggento la sua Crazy. Va detto che non solo la Santa ma tutti i giudici se ne sono andati, ma forse solo per correre a recuperarla prima che si affogasse in una vasca di Frappuccino.
Ancora più importante, ecco arrivare il promo ufficiale del programma, che inizia il 12 settembre, e che ci offre nuovi spunti interessanti. Voglio sentirvi dire: "You definitely don't have the X Factor" come fa lei, eh.
Photobucket

Una cosa va detta: quando a Madonnaccia le gira bene, non ce n'è per nessuno.
Momento assolutamente insolito di scherzi, lazzi e condivisione della Regina delle Tenebre col suo pubblico durante la tappa di Amsterdam del tour: Madgezilla ha saputo che c'è qualcuno che vuole fare una proposta di matrimonio durante il concerto, e non solo gli lascia lo spazio ma si esibisce anche in una sequela di consigli sul matrimonio stesso, lei che ne sa.
Quasi simpatica, la nostra Madge ci ha regalato un momento carino e spensierato, ma perdonatemi a me cascano comunque le braccia. Il concerto di Madonnaccia. Ad Amsterdam. Una proposta di matrimonio. Due etero?! Ma dai, per tutte le ceppe.

Hai capito la nostra Mortacci M.I.A. Sostanzialmente pisciata da Madonnaccia per l'incidente del dito medio, ha comunque fatto in tempo a fregarle una canzone di William Orbit che diciamocelo, sarebbe stata benissimo dentro MDNA.
Davvero un'ottima sorpresa e un ottimo pezzo, non c'è che dire.

Sorpresa k-pop: che siano le Wonder Girls la puttan-girl-band destinata a farci shakerare il culo mentre le 2NE1 diventano più "sofisticate"?
Ok, la canzone sembra uno scarto di Kelly Rowland, ma questo nuovo tentativo delle Girls di sfondare in USA merita almento di essere visto per la profusione di effetti speciali che ci hanno infilato dentro, e per il gusto meramente ballereccio che permea il tutto.
Photobucket Pictures, Images and Photos
Bella Cleobattona della Tangenziale!
La nostra RiRi continua a sottovalutare l'importanza del sonno (per tutto il resto si pippa) con un nuovo miniconcerto, stavolta al Wireless Festival di Londra.
Gustiamoci i suoi vocalizzi in grado di far scappare interi sciami di cavallette.



Io ora mi chiedo come sia possibile dare della stronza supponente a Nicki Poraccj. Lei, una cucciola indifesa, così dolce che verrebbe volglia di darle solo Whiskas e tanto amore.
Eppure è successo al festival T In The Park in Scozia, dove la Nicki ha performato, ma a dire di molti colleghi non solo è arrivata in ritardo senza motivo, ma si atteggiava a superdiva trattando tutti (staff e non) come delle pezze da piedi.
Non è la prima volta che qualcuno dice che Nicki è una troia epica (voglio dire, guardate Lil'Kim o quello che ne rimane), ma sentite qua che tweet infuocati.
Framk Turner: "Posso capire (credo) fare la stronza con la tua crew, li paghi. Ma tutti gli altri? Per non parlare di quelli che sono venuti a vederti". E ancora: "Per chiarire: Nicki Minaj è stata solo una stronzetta egocentrica con tutto lo staff che ha lavorato duramente al T. Patetica. Fottiti".
E hanno aggiunto gli Sleeping Souls: "Sapete cosa? Nicki Minaj può andare a farsi fottere. Uno della sua security ha spinto a terra una persona dello staff solo per farla passare".
Insomma, Nicki Poraccj diva de 'sto cazzo, come si dice a Oxford? No, io non ci voglio credere.

Tie', e poi dice che Britney è catatonica! La nostra Santa doveva aver esagerato con la RedBull a Greensboro ieri, durante le ennesime audizioni per LeXotan Factor. Guardatela là, mentre shakera il culo con mossette random, molto meglio di quanto non abbia fatto al Citofono Fatale Tour.
Dolce, dolcissima, adorabile: vuoi vedere che questo talent ce la farà riscoprire?

La Regina di Tutte le Galassie è entrata ufficialmente nella fase in cui inizia a parlare del suo prossimo album dicendo tutto quello che le passa per la mente.
Dopo averci fatto sapere che svelerà il titolo a settembre, al concerto di Perth di ieri sera ha detto quanto segue: "Quando ho scritto Born This Way ho dimostrato un grande senso di maturità. Nel prossimo album ci sarà assenza di maturità, una grande assenza di maturità e di senso di responsabilità".
Che cosa voglia dire lo scopriremo solo vivendo, ma Lady Germanotta sembra volerci suggerire che darà completamente fuori di matto. Oh, Monsters avvisati mezzi salvati.

Nuovi scatti di incredibile sobrietà per la nostra Nicki Minaj, tutta presa a dare una pista alle più note trans del carnevale di Rio nel suo video per Pound The Alarm, tutto girato nella natia Trinidad.
Non solo: ieri Nicki si è esibita al Wireless Festival di Londra, dimostrando ancora una volta che l'estate è sua, e punto.