cynthia nixon e la moglie, lesbo power a new york

Photobucket
Photobucket
Prima che possa cominciare a lasciarmi andare sulle più orrende e politicamente scorrette battute sulle lesbiche che possano venirmi in mente, lasciatemi dire che io amo le lesbiche!
Tutti lo sanno: amo talmente tanto le lesbiche che se ci fosse da morire o leccare una vagina al posto loro non avrei alcun dubbio. Morirei, perché figurarsi se una lesbica si tira indietro quando c'è da spatolare una ciuffa!
E qui è di ciuffe rosse che stiamo parlando: splendide e toccanti foto newyorkesi per la coppia di neospose Cynthia Nixon e Christine Marinoni, che per una volta (finalmente!) abbandonano il look "io faccio Miranda e tu fai un vaccaro del Tennessee" per equipararsi al camionismo di classe.
Questo è ciò che fa il matrimonio: ti rende un animo e un corpo solo, e manco a dirlo ti abbrutisce senza possibilità di ritorno. Ma come dire, sempre meglio poter almeno scegliere di sposarsi piuttosto che nisba, niet, nada. No?
E per tutti i gay deboli di cuore che hanno iniziato a piangere alla vista di queste immagini, gridando "Mamma le lesbicheeeeeeeeeeee!", ecco una foto per riprendervi all'istante. Siete meglio voi.

Photobucket