lo show di madonna al super bowl: video e commenti


Poche storie: Madonnaccia ha messo su uno show da regina, del pop o delle Tenebre che sia.
Senza approfondire, l'Halftime Show di Madgezilla è stato sontuoso, celebrativo, di grandissimo impatto. Impossibile guardarlo e non restare catturati dalla spettacolare caciara, assolutamente perfetta per il contesto e per la prima esibizione dell'era MDNA.
Detto questo, qualche considerazione più approfondita è assolutamente inevitabile. In primis, per quanto ce l'aspettassimo, il trionfo del playback e del pre-rec dispiace, e non poco. Celebrare venticinque e passa anni di carriera con un medley di questo calibro e farlo sprofondare nel nulla canoro è un peccato, se ti chiami Madonna e se sopratutto sei pressoché la prima nella storia del Super Bowl a non cantare con la tua voce.
Va anche detto che Madgezilla era nervosa e agitata come mai l'abbiamo vista in tutta la sua carriera, e giustamente. Tanto da sfiorare la tragedia con una quasi caduta che avrebbe reso lo show un disastro, ma dalla quale si è ripresa egregiamente. Più in generale, in qualche momento è sembrata impacciata e troppo presa dall'ansia da prestazione perfetta, ma questo ci commuove. Anche lei, da qualche parte tra i suoi organi meccanici, è umana.
Se Give Me All Your Luvin' è apparso il momento più debole di tutto lo show, la scelta delle altre canzoni è stata ottima, anche se è strano dover constatare che la parte migliore è stata Like A Prayer, che forse c'entrava poco e che forse, con il messaggio finale pacifista piuttosto generico, ha peccato un filo di retorica.
Forse non bisognerebbe indugiare sul momento Kylie Minogue all'inizio, ma voglio dire: immaginate se l'avesse fatto chiunque altro. Le accuse di plagio sarebbero arrivate alle stelle.
In definitiva, se volete un mio personalissimo parere, lo show era bello da vedere ma non memorabile né perfetto. Questo non toglie che si è trattato di tutto ciò che doveva essere, e sarà una spinta eccezionale per le vendite di album e tour. Madonnaccia ha compiuto la sua ennesima missione, consapevole che, nel bene e nel male, il suo nome da solo ha fatto ben più che la metà dell'opera.

Photobucket Pictures, Images and Photos

Photobucket Pictures, Images and Photos