aperta la cassaforte del maniaco stalker di madonna

Photobucket

E' difficile credere che ci sia qualcuno che possa incutere più terrore di Madonnaccia, eppure è così: trattasi dello stalker più matto di tutti di Madgezilla, Robert Dewey Hoskins, recentemente tornato alla ribalta delle cronache per essere riuscito a fuggire dall'ospedale nel quale era stato internato.
Riacciuffato dalle forze dell'ordine (o forse dagli squadroni del Regno delle Tenebre, ma questo non lo sapremo mai), e tornato a scontare i dieci anni di pena che gli erano stati appioppati per stalking, Hoskins ha accumulato nel corso degli anni un'infinità di oggetti e memorabilia collegati a Madonnaccia, in parte chiusi in una cassetta di sicurezza. Non potendo pagare i 1.900 dollari annuali richiesti dall'affitto della cassetta, la stessa è andata all'asta. Il tizio che se l'è aggiudicata, aprendola, ha trovato una serie di oggetti che avrebbero fatto cagare sotto anche Chucky la bambola assassina.
Una maschera orrenda, coltelli, condom, scatole vuote di medicine, gioielli da donna, taglierini, forbici, una bibbia, appunti di stalking, oltre ovviamente a un sacco di materiale raro legato a Madgezilla.
Insomma, probabilmente non è troppo diverso da quello che c'è nella borsetta di un gay medio, ma fa paurissima lo stesso.