Photobucket Pictures, Images and Photos
Gioia e gaudio: questo sarà un anno davvero Spice! Se a settembre esce il nuovo CD di Sporty, The Sea, non ci vorrà molto perché si consumi un altro comeback attesissimo, quello di Mignottaccia Spice!
Ebbene sì: sei anni dopo il disastroso Passion, terzo album solista che non hanno toccato manco i negozianti di dischi, Geri ha deciso ufficialmente di tornare a muovere il culo. Aveva annunciato che si sarebbe ritirata per sempre dalla musica, impegnata com'era a scrivere libri e a fare la stilista. Ora, visto che evidentemente non è diventata J.K. Rowling (anche se la serie di Ugenia Lavender ha avuto un successo pazzesco in UK), Ginger Spice conferma che il suo album è imminente.

"L'album è praticamente finito", ha dichiarato al Mirror. "Non sono sicura sulle date e non vi dirò che tipo di musica sarà, perché voglio che le canzoni parlino da sole. Ma sarà bello tornare da dove mi sento a casa, il palco. Non ci vorrà molto".
E io che credevo che tu ti sentissi a casa sulla tangenziale, Geri!
No, scherzi a parte, sono felicissimo di questo ritorno. Tanto che ho deciso di festeggiare ripercorrendo la carriera solista di Ginger con una miniclassifica dei suoi pezzi migliori. Che ideona, eh? Ovviamente sentitevi liberi di aggiungere i vostri.


1. Mi Chico Latino

2. Look At Me

3. Lift Me Up

4. Au Nom De L'Amour

5. It's Raining Men


No vabbè, Enriquetto mio, ma che rottura di palle... Tre minuti e mezzo di faccia da stoccafisso con le candele che bruciano? Le candele? Le candele no, dai...


Forse sarebbero più adatti per Halloween, visto che sono anatomicamente così corretti da risultare ributtanti ancor prima di avvicinarli alla bocca.
Ma se volete stupire il vostro lui con qualcosa di totalmente diverso, o se volete provare quanto di più vicino a un cunnilingus potrete sperimentare in tutta la vostra vita (che problema avete?), allora mettetevi subito ai fornelli!

Photobucket Pictures, Images and Photos
Photobucket Pictures, Images and Photos
Be', se non altro non li ha venduti all'asta. Mentre si rincorrono le voci su un possibile e inevitabile album postumo di Amy Winehouse, sulla pubblicazione del quale sarà la famiglia a dover decidere, a una settimana dalla morte della figlia il padre Mitch ha deciso di fare un regalo ai fan che continuano a stazionare di fronte alla casa di Camden Square.
Ha infatti distribuito loro abiti e oggetti appartenuti alla figlia, in una scena abbastanza di cattivo gusto che ha però deliziato tutti quelli che amavano Amy e che ancora si recano a portare fiori.
Non credo che Amy sarebbe stata felice di vedere le sue ballerine e le sue storiche canotte diventare feticci prêt-à-porter.



Santa Spears ha caricato un filmato di sua nipote Maddie, la figlia di Jamie Lynn, che canta Up N' Down. La bambina è chiaramente la prossima Spears famosa. Buon Lexotan non mente.

Non solo la fidanzata di Justin Lesbieber è l'unica fortunata al mondo a poter dire di avere una canzone scritta dall'autrice Santa Spears. Ora, giustamente, rende il giusto tributo all'unica e sola regina con un medley di suoi brani classici, da Crazy a Toxic.
Brava Selena. L'importante è scegliere i modelli giusti.


Continua la saga di Madonnaccia ossessionata da Lady Germanotta (qui il primo episodio).
In questa puntata GaGa trova un modo per far impazzire definitivamente Madge... Niente da fare, questa è la mia nuova web series preferita.






Due performance in TV nella stessa serata? Solo lei può.

Photobucket Pictures, Images and Photos
"Ad essere completamente sincera, i miei amici sono tutti ragazzi. Ma quando ho incontrato Katy, è stata una boccata d'aria fresca. Katy e Lady GaGa sono spuntate fuori esattamente come volevano essere, nel modo in cui volevano vestirsi, nel modo in cui volevano parlare. Sin dal principio".
Parole di Rihanna, anna, anna, intervistata da Complex. E già questo meriterebbe un bel premio "Ah cojona!" del mese, perché dire che la Nefasta sia una campionessa di spontaneità be', ti prego.
Non contenta, RiRi prosegue con un'affermazione ben più grave. "Nel pop, c'è abbastanza spazio per diverse regine", esordisce. Alla domanda su quali queste regine siano, la risposta è: "Un po'. Ci siamo io, GaGa, Katy Perry, Beyoncé... Chi altro? Aspetta... Ke$ha, sicuramente. Le donne stanno senza dubbio dominando le scene al momento, e questo è perché siamo competitive. Ho come la sensazione che la musica per un po' non sia stata tanto interessante, prima di oggi".
Amore mio, amore mio. Da dove cominciamo? Questo gruppetto di regine della porchetta da dove me l'hai tirato fuori, esattamente? Cioè, adesso siete arrivate voi Mignottesse Disney a rendere la musica più interessante? Tu? Ke$hatta?
Io non lo so. Queste sceme fanno un mezzo duetto con Santa Spears, e si sentono delle regine. Ah bella, ti ricordo solo che le regine sono altre. Quelle che se vogliono possono cancellarti dalla faccia della Terra con uno schiocco d'artigli, ad esempio.




Indovinate un po'? Ci voleva Terry Richardson per ritrarre Ke$hatta così. Per la prima volta la nostra beniamina non sembra una battona a saldi, ma ha quasi le pervenze di un essere umano. Se solo non sapessimo che ha la corporatura di un culturista che ha sbagliato le dosi di steroidi, sarebbe quasi una ragazza caruccetta.
Perché poi uno come Terry Richardson abbia iniziato a fotografare cagne e porche, questo è un altro paio di maniche.







C'è una cosa che mi preme dire su questa canzone, maturata nelle settimane in cui è entrata in classifica e abbiamo iniziato a sentirla alla radio e nei negozi: la detesto con tutta l'anima.
Ma proprio tipo che iniziano a spuntarmi dei bubboni purulenti in faccia, appena parte la vocetta da chipmunk castrato di Adam Levine, che miagola quei versi senza senso come se Mick Jagger in persona gli stesse stringendo fortissimamente le palle.
Alla fine, e non credevo fosse possibile, l'arrivo di Christaccia Ingalera per quei dodici secondi buttati là a cazzo (mai featuring più forzato, eh) è quasi un sollievo. Anzi, un sollievooooohouohooohohhhoooooho.
E insomma, manco stessimo parlando del remake della Corazzata Potëmkin, ecco un ennesimo trailer barra making of del video ufficiale (grazie a Dario per la segnalazione). Perché ahò, l'attesa rischia di non farci dormire la notte.

Photobucket
Qualche giorno fa vi ho rivelato in anteprima che Inside Out sarebbe stato il quarto singolo tratto dal Settimo Vangelo di Santa Spears, e la notizia è stata praticamente confermata. Ora, però, sembra che alla Jive/Sony abbiano intenzione di attuare una politica rihannesca, lanciando due singoli diversi per le due regioni principali.
Emerge da Sony Polonia, che già in passato si era lasciata sfuggire dettagli sulle nuove uscite di Britney, che Criminal è stato scelto come singolo europeo, laddove Inside Out partirà all'attacco degli USA.
Già con il terzo singolo era stato dato per certo che I Wanna Go sarebbe stato quello europeo e Big Fat Bass quello americano, ma la cosa non si è poi concretizzata.
Ma se ora la notizia dovesse rivelarsi vera, ecco confermato il momento "soft" di Santa Spears, probabilmente per l'arrivo dell'autunno, con le uniche due canzoni non danzerecce della standard edition del disco. Criminal è di fatto uno dei migliori pezzi dell'album, e potrebbe venire un video bomba, quindi io sono assolutamente d'accordo con la scelta. E questo, neppure a dirlo, potrebbe voler dire l'inserimento della canzone in scaletta per la leg europea del tour. Ottimo.


Diciamoci la verità: Charice, la filippina di Glee, era davvero tutto.
E' stato uno scempio non farla brillare di più nella serie, ma suppongo che non fosse solo fiction quando Rachel l'ha fatta fuori: era davvero più brava di tutti i protagonisti dello show messi insieme, e mi ha fatto male al cuore vederla comparire solo per un attimo nella seconda serie.
Fortunatamente Charice sta lavorando alla sua carriera da sgualdrina pop in USA, e il suo nuovo video ce lo dimostra.
Non trovate anche voi adorabile questa love story tra collaboratori domestici in miniatura al liceo? Io la adoro.


Esce domani in Korea Ugly, il nuovo minialbum delle sgualdrine dagli occhi a mandorla più favolose del mondo.
Sei canzoni che diventeranno altrettanti singoli. Dopo Hate You e I Am The Best, ecco quindi Ugly, la title track: meno dance, più sinfonica, assolutamente pazzesca (grazie a Alessandro per la segnalazione).


Ok, sono ufficialmente un suo fan. Mi sembra anche inutile tirare in ballo Gemma del Sud o Laura Scimone, perché a confronto loro erano dei geni del canto.
Questa tizia, che purtroppo non è italiana quindi non c'è modo di scovarla facilmente per sterilizzarla, dà un nuovo significato al concetto di gioventù bruciata da YouTube.
Ve la propongo, insieme col suo canale, se volete fare uno scherzo ai vostri amici. Fatela partire a tutto volume mentre sono distratti, e vedrete che sputeranno il cuore in men che non si dica.



Nuova performance al piano ad Amp Radio, al solito impeccabile, per il suo nuovo singolo You And I. Confermato senza appello da Lady Germanotta in persona, che si è persino sbottonata su quello che accadrà nel video.
"La premessa del video è la mia fuga da New York in questa specie di completo invernale, per trovare il mio uomo", ha dichiarato la Regina di Tutte le Galassie. "Quindi cammino per l'autostrada e i miei piedi sanguinano. C'è un bivio a un certo punto e io posso decidere tra diverse vie da percorrere, ma ci sono tantissime altre cose che possono succedere. Capita ogni sorta di eventi bizzarri, e c'è un sacco da fare per riunire il mio passato e il mio futuro come artista. E' una visione tra realtà e fantasia nel bel mezzo di un campo di Springfield".
Insomma, pura concettualità diretta ancora una volta da GaGa e dalla sua partner in crime LaurieAnn Gibson. Io, francamente, tremo un po'. Anche perché questa volta la canzone da sola non basta, visto che credo che scelta peggiore come nuovo estratto da Born This Way non potesse essere fatta.

Photobucket Pictures, Images and Photos
Non c'è pace per Sex And The City. Dopo il disastroso secondo film, che ha rovinato per sempre la reputazione della serie TV più indimenticabile della storia delle serie TV, pare che i produttori vogliano ancora cavare dei dollaroni dalla saga. Ma se un Sex And The City 3 pare al momento fuori discussione, visto che sia Kim Cattrall che Kristen Davis si sono dette contrarie, ecco che emerge (di nuovo) il jolly del prequel.
Candace Bushnell, autrice del libro di Carrie & Co., ha da poco infatti dato alle stampe Summer And The City, seguito di The Carrie Diaries, nei quali si racconta la gioventù delle ragazze, quando c'erano ancora i dinosauri a Manhattan.
Ebbene, voci bene informate assicurano che dai due romanzi verrà tratto un film, un vero e proprio prequel, e che il cast sarebbe già stato deciso: Blake Lively, ovvero Serena Van Der Woodsen, sarà la giovane Samantha. La Bushnell in persona avrebbe spinto per avere Selena Gomez Lesbieber nella parte di Charlotte, mentre Emma Roberts dovrebbe essere Miranda. E Carrie? Avrà il volto di Elizabeth Olsen, sorellina minore di Mary-Kate e Ashley.
Quella assetata di denaro di Sarah Vegliarda Parker ovviamente prenderà parte al progetto, come produttrice esecutiva e forse anche con un cameo.
Inutile dire che mi auguro che tutto ciò sia solo un incubo. Ma visto quello che sono stati in grado di fare con quei due film be', non mi sorprenderei di nulla.


La nostra Melanieccì sta riportando prepotentemente di moda i b-side, da sempre suo punto forte. E continua a farlo con questa Cruel Intentions, lato b di Think About It, che sembra già pazzesca.
Ma non di sola Sporty vive il mito delle Spice: non perdetevi le immagini che ritraggono Ginger Puffa Spice ieri, mentre presenta a Londra la sua nuova linea di vestiti Geri by Next, ormai in versione sciura di classe. Quanto sono lontani i tempi in cui sembrava l'ultima drag queen di Inghilterra?



Solo una parola: schifo. Qui l'articolo completo di Repubblica.
E ancora una volta, vergognamoci di essere Italiani. Nel frattempo, da Montecitorio arrivano notizie via Twitter. Appena passata la pregiudziale di costituzionalità, le forze dell'ordine stanno fermando e chiedendo i documenti ad alcuni manifestanti radunatisi lì.
Questo è il nostro paese, questa è la nostra democrazia.


Premesso che se Robyn cantasse financo Piso Pisello coi rutti probabilmente l'amerei lo stesso, la nuova dei Coldplay coverizzata da lei in radio per la BBC acquista seicento punti.


Arriva finalmente il video della nostra artista folk preferita, Björk, diretto da Michel Gondry. Ora, costui mi piace molto e in teoria amo anche lei. Ma se il dubbio era che Gondry si fosse rincoglionito con Green Hornet, la conferma arriva con questo video, un incrocio tra i Teletubbies (impossibile non notare le analogie tra il bambino-sole e Björk) ancora più drogati, e uno stacchetto anni '90 di MTV.
La canzone sarà anche avantissimo e io non ci capirò una mazza, ma a me sembra sempre un concertino di forchette su bicchieri. Più che Crystalline, Cristalleria!


Ha fatto persino una diretta in video su Facebook, con tanto di countdown giorni e giorni prima, Santa Spears. Il "grande annuncio" di oggi si rivela essere né più né meno dodici date del Citofono Fatal Tour in Sud America, due per ora in Brasile, e... basta.
Speravate nel DVD del tour? In nuove date europee con in mezzo chessò, l'Italia? Nella rerelease dell'album? No, solo la leg carioca della tournée, della quale tra l'altro sapevamo da giorni.
Va detto, però, che il video della diretta dell'annuncio è un prezioso momento di Spearsanesimo nella sua forma migliore. Analizziamo i punti salienti.
-Santa Spears in mezzo, tra un'interprete spagnola e uno brasiliano. Lui è un po' checca ma è bono (Marco Da Silva, parrebbe).
-Santa Spears è terrorizzata, rigorosamente in posizione "ommioddio ci sono degli estranei nella stanza e qualcosa mi sta riprendendo e/o fotografando" (vedi meet & greet).
-Il clip di apertura è montato con Movie Maker, quello di Windows 95 però.
-A Santa Spears rode palesemente il culo di dover fare altre date, perché lei voleva solo andare a casa a guardare tutte le puntate di Uomini e donne e di Forum registrate in questi mesi.
-Santa Spears ci prova a resistere, ma alla fine non ce la fa. Deve leggere. Ahò, non sono concetti facili, non rompete le palle.
-Anche all'interprete bono rode un po' il culo, perché evidentemente non ci sono ceppe nei paraggi.
-Spiegatemi cosa straceppa succede al minuto 1:48. Britney si rimette in bocca la gomma che aveva tenuto in mano fino a quel momento? Ingurgita di soppiatto una compressa di Lexotan?

Photobucket Pictures, Images and Photos
Ahahahahahahahahahah! Ok, scusate, la smetto di ridere. Ma voi ditemi come si fa a non sganasciarsi di fronte al nuovo look di Ben Affleck, che mette fine ai chiacchieratissimi problemi di alopecia che pare abbia sempre avuto con una parrucca che pare lo scalpo di Justin Lesbieber, con giusto una ripassatina di borotalco!
Ben mio, ma che straceppa t'ha detto la testa? Ma vuoi fare una chiamata alla tua ex Culona From The Block, prima di compiere scelte d'immagine così azzardate? Fossi in lei ti verrei a stanare per schiaffeggiarti con le chiappe, guarda.


Photobucket Pictures, Images and Photos
La casa a Camden Square di Amy Winehouse è diventata da sabato, nemmeno a dirlo, meta di pellegrinaggio per tutti i fan e chi ha voluto omaggiarla con un ultimo ricordo.
Nel frattempo, dal carcere si esprime anche il suo ex marito Blake Fielder-Civil, controversissimo amore di Amy, dalla quale è stato separato per anni dai suoi continui problemi con la giustizia e che pare l'abbia iniziata al crack e a qualunque altro tipo di droga abbia rovinato la sua vita.
"Non proverò mai più l'amore che ho provato per lei", ha detto Blake ai microfoni del Sun. "Chiunque conoscesse me e Amy conosceva anche la profondità del nostro amore. Non posso credere che sia morta. Sono più che inconsolabile... Le mie lacrime non potranno essere asciugate".
Il Sun racconta anche che Amy viveva sostanzialmente sola, ma che la casa discografica inviava un dottore ogni settimana a controllare che stesse bene. L'ultima volta era stato venerdì, il giorno precedente alla sua morte, e pare che non ci fossero segnali d'allarme. La famiglia di Amy sostiene che non siano state trovate tracce di alcuna droga in casa dopo la sua morte, e che il fatto che a stroncarla sia stato un mix di stupefacenti in dosi troppo elevate sia una bugia.
Pare che sia morta nel sonno, a letto, completamente sola, forse per qualche tipo di insufficienza, e che siano trascorse sei ore prima che la ritrovassero.
E a proposito di famiglia, in queste foto potete vedere anche la mamma e il papà di Amy. Quest'ultimo, in particolare, aveva sempre avuto un rapporto difficile con la figlia, mostrandosi spesso più interessato a vivere di luce riflessa che a preoccuparsi dello stato di salute di lei. Non acaso, quando Amy è morta si trovava in USA per uno dei suoi improbabili tour musicali.
Oggi Mitch, quasi fosse una novella La Toya Jackson, dichiara di voler andare in fondo e scoprire la verità sulla morte di sua figlia.
Di sicuro c'è solo che Amy aveva un gran bisogno di pace. Speriamo che sappiano dargliela, almeno ora.






La nostra Rihanna, anna, anna è fermamente intenzionata a mantenere la sua media di un singolo al mese tratto da Loud. Ecco quindi che conferma via Twitter che il prossimo estratto (il sesto) dall'album sarà proprio Cheers (Drink To That), la canzone in cui pare che Riri si sia trasformata in Avril Lavigne per dare vita all'ibrido più spaventoso della storia del puttan-pop (tra l'altro pare proprio che all'inizio il brano dovesse essere un duetto tra le due).
Soddisfatti della scelta? Io detesto quel pezzo con tutta l'anima, quindi per me è un grosso no.


Occhio, perché dopo una gravidanza durata un paio di ere geologiche, la nostra party daivah Maialah Carey è tornata!
Venerdì Mimi se l'è spassata di brutto al Juliet Supperclub di New York, dove c'era un party per il lancio del liquore firmato Pharrell Williams, il Qream (con la q). Party? Alcol? Finalmente pan per i rotoli di Maialonah nostra, che non vedevamo così genuinamente sfatta da sin troppo.
Il tempo del sollazzo è durato poco però, perché oggi Mimi è tornata al lavoro dopo un sacco di relax, e per il suo comeback ha scelto la cornice migliore: il divano delle televendite del canale HSN, per il quale è testimonial.
Mimi ha lanciato e piazzato non solo tutto il suo solito merchandise, ma anche la gustosissima novità: Lollipop Splash The Remix, il suo nuovo profumo.
Bentornata, Maialah. Ci sei mancata una cifra.





Photobucket Pictures, Images and Photos
Ora 0 Ryan Murphy si fa di acidi, o ci tiene che Glee chiuda con la terza stagione. Qualche tempo fa infatti, il creatore sella serie aveva lasciato intendere che con il diploma lo show avrebbe perso per sempre Cory Monteith, Lea Michele e Chris Colfer. Praticamente, dopo la terza serie Glee sarebbe ufficialmente morto, con nuovi protagonisti.
Oggi la lieta novella: Brad Falchuk, produttore esecutivo, dichiara: "Le cose stanno così: saranno diplomati. Ma questo non vuol dire che lasceranno la serie. Non è mai stata nostra intenzione lasciarli andare... Le loro storie non saranno concluse dopo la terza stagione".
Embè, vorrei vedere. Togli a Glee Rachel e Kurt e che cosa rimane? Le comparsate di Gwyneth Paltrow?
Fondue For Two di Brittany S. Pierce?
Discorso diverso per Chord Overstreet, alias Sam Bocca di Trota, che sparirà già dalla prima puntata della nuova stagione (la terza), il prossimo settembre. "Chord ha deciso che c'erano altre offerte che preferiva accettare. Non potevamo forzarlo a restare", aggiunge il produttore.
Il che vuol dire che Mercedes, che alla fine della seconda serie si lasciava intendere fosse legata sentimentalmente a Sam, incontrerà un nuovo amore.
Vabbè, mi frega poco. Mi avessero tolto Rachel avrei smesso di guardarlo, that's all.

Photobucket Pictures, Images and Photos
Finalmente sappiamo come ha fatto la nefasta Katy Perry a ottenere la parte come doppiatrice di Puffetta nel film in 3D dei Puffi: si è scopata Grande Puffo!
Guardatela, ancora sodddisfatta accanto al boss, che evidentemente ha l'occhio spiritato di uno che si è appena ingallato una sgualdrinella. Che poi, se tanto mi dà tanto, Grande Puffo deve avere una discreta sleppa di ceppa: chi di naso abbonda...
Ma la Katy bionda? Non sta male, quasi quasi le perdonerei di avermi rovinato anche uno dei miei cartoni cardine dell'infanzia.

Photobucket Pictures, Images and Photos

Very Little Monster! Questo bambino sa indubbiamente il fatto suo, sia per quanto riguarda il look che per le movenze, infinitamente più aggraziate di quelle di Lady Germanotta, ma comunque assolutamente fedeli al video di Porco Judas.
Le due poveracce coatte che cercano di stargli dietro sono utili come un Calippo senza bira. Go kid, go! Grazie ad Alessio per la segnalazione.


Questo pomeriggio ho deciso di impreziosire il blog con un bel momento "E 'sti gran cazzi".
Ecco le foto di Justin Lesbieber e suo padre che si fanno tatuare la parola Jesus scritta in ebraico sul fianco.
Pare che Gesù abbia già fatto muovere i suoi avvocati, dichiarando: "E vabbè stare su magliette, rosari, portapreservativi e in tutte le canzoni di Lady GaGa, ma su un ergastolano con una coppola orrenda e sua figlia lesbica quindicenne no, per tutte le ceppe!".



Photobucket Pictures, Images and Photos
Il rumor è partito incontrollato, visto che c'è chi giura che il CD promo sia stato già inviato alle radio: Inside Out potrebbe essere il prossimo singolo di Santa Spears.
Ovviamente ignoti i tempi, visto che tra girare il video, metterci il filtro Frappuccinize di Photoshop e invocare la controfigura bionica potrebbero passare settimane, magari parliamo dell'autunno.
Se dovesse uscire prima, potrebbe esserci uno scontro di fine estate tra
You And I e Inside Out, insomma, confermando che questa tendenza del lento (o quasi) a settembre è decisamente un fatto.
La cover qui sopra è ovviamente un mockup, e aspettiamo conferme. Fermo restando che
Inside Out è la mia canzone preferita di Citofono Fatal dopo Criminal, secondo voi è una buona scelta? Quale altra canzone scegliereste come prossimo singolo?

UPDATE: cliccate qui per uno speciale del Daily Mail con foto dall'esterno della casa di Amy e altri dettagli su quanto successo.
Image Source,Photobucket Uploader Firefox Extension
Trovata morta oggi pomeriggio nella sua casa di Londra, si presume per un mix fatale di droghe e farmaci: se ne va così Amy Winehouse, una figura controversa sì, ma prima di tutto talentuosa.
Un genio, che non mi interessa né condannare né santificare, perché ormai possiamo solo accettare il fatto che non canterà più. E' bravura pura che scompare, stavolta senza sperare che possa tornare ai fasti di un tempo. E' un giorno davvero triste.
E' poca cosa, ma visto che ho sempre parlato di Amy, che ha avuto sempre spazio su popslut, le dedico un ultimo header. Lo lascerò per il weekend, non per lucrare: giusto il tempo di metabolizzare il dispiacere, e renderci conto che le sue splendide canzoni resteranno per sempre.