Photobucket
Io certe cose proprio non le comprendo. Voglio dire, l'evoluzione più logica della carriera del Signor Schuester sarebbe nell'industria del porno gay, e punto.
Se qualche produttore fosse interessato, ho già una sceneggiatura pronta per un film che intitolerei Glandee, e tutti saremmo felici e contenti.
No, ora il Signor Schuester si è messo in testa di diventare anche un cantante, e questo è il suo singolo di debutto.
Una roba che ci avvicina tutti allo stato d'animo di Sue Sylvester, non c'è che dire.


This is the Manifesto of Mother Monster.
On G.O.A.T, a Government Owned Alien Territory in space, a birth of magnificent and magical proportions took place. But the birth is not finite, it was infinite. As the wombs numbered and the mitosis of the future began, it was perceived that this infamous moment in life was not temporal, it is eternal.
And thus began the beginning of the new race. A race within the race of humanity. A race which bears no prejudice, no judgement, but boundless freedom.

But on that same day as the eternal mother hovered in the multiverse another more terrifying birth took place: the birth of evil. And as she herself split into two, rotating in agony between two ultimate forces, the pendulum of choice began its dance. It seems easy, you imagine, to gravitate instantly and unwaveringly towards good.
But she wondered: “How can I protect something so perfect, without evil?”

Lady Germanotta, con questo primo dei due video previsti per Born This Way, ci dimostra due cose. Primo, che i Germanotti stanno davvero arrivando e che ci rapiranno tutti. Secondo, che lei è senza dubbio la regina indiscussa della rielaborazione pop, senza se e senza ma.
Il video di Born This Way, per quanto "rivoluzionario", è assolutamente in linea con la mitologia di GaGa, e proprio di mitologia possiamo iniziare a parlare.
Di fronte alla necessità di compiere il prossimo passo, impossibilitata dal restare ferma per troppo tempo a causa dei ritmi vertiginosi che scandiscono la sua carriera dall'inizio (poco più di due anni fa, pensateci: sembra una vita), Stefani ha definitivamente imbroccato la via difficile, difficilissima, del compromesso tra essere un'artista sedicente concettuale, terribilmente prendentesi sul serio, con la dominatrice incontrastata delle classifiche.
La grande sfida di Lady Germanotta è: posso essere l'artista pop mediaticamente e commercialmente più di successo sulla piazza, e al tempo stesso servire bocconi difficili da digerire che diano libero sfogo alla mia voglia d'arte calcolata fin nel più piccolo dettaglio?
La risposta, per una volta, non ce l'ho nemmeno io. So solo che Lady GaGa mi dà l'impressione di voler essere al tempo stesso Björk e Madonna, Róisín Murphy e Britney Spears, commerciale e astratta.
Forse lei sì, può farcela. Non so come finirà, so di certo che qualsiasi individuo ben disposto a ballare un pezzo discreto e poco meno come Born This Way in discoteca, senza saperne né testo né tutto il GaGaverse costruitogli intorno, potrebbe di sicuro storcere la bocca di fronte a questo video.
GaGa forse non vuole piacere più a tutti indistintamente, e non ha bisogno di fare i tripli salti mortali per confezionare perle come i video di Telephone o Bad Romance, oggettivamente impeccabili.
Il video di Born This Way è espressione di un universo concettuale terribilmente autoreferenziale, sette minuti di follia che devono scontrarsi con una canzone che con le immagini c'entra poco e niente, non tanto a livello di liriche quanto piuttosto di ritmo e musicalità. Un po' come Alejandro, ricordate? Solo che qui raggiungiamo il picco massimo di introspezionismo all'acqua di rose, e GaGa tenta di stupirci con effetti speciali e immagini indubbiamente d'impatto. Purtroppo, se di fronte a Paparazzi o a Bad Romance potevamo riconoscere il simbolismo in ogni dettaglio ma restare comunque colpiti e impressionati dal modo in cui veniva frullato e riproposto, qui purtroppo sembra che Stefani, Nick Knight e Formichetti abbiano fatto il passo più lungo della gamba, mettendo strato su strato l'underground patinato, le citazioni cinematografiche, quelle musicali, artistiche e mitologiche, in un'amalgama che purtroppo ha qualche grumo.
Per capirci: l'intro è semplicemente eccezionale, emozionante, galattica. Ma non può essere seguita da una canzone come Born This Way, alla quale puoi sovrapporre tutto il Mugler che vuoi, ma otterrai solamente un effetto stridente.
Le parti di coreografia sono monotone, riprese male, incerte registicamente. Stanno giusto in mezzo tra un inizio sfolgorante e indimenticabile, e una fine più che efficace.
Nell'insieme, facciamo a capirci, è un video di impatto e sicuramente buono, ben sopra la media di quanto si vede oggi. Ma mette a nudo la doppia anima di GaGa, che curiosamente in questa sua nuova era ci ha regalato il video più insolito con la canzone più commerciale che abbia mai fatto.
E' una scommessa che GaGa può vincere, di sicuro, e sarà divertente da guardare e ascoltare.
Del resto,
"come si può proteggere qualcosa di così perfetto, senza il male?".


Dopo aver agitato per bene i capelli avanti e indietro, torna la favolosa Willow!
Come sempre adoriamo che questa dolce ragazzina sacrifichi la propria infanzia sull'altare del puttan-pop, ma stavolta siamo proprio ai livelli di un b-side di Rihanna.
Forse dobbiamo aspettare qualche anno per testi sgualdrineschi e orgasmi al citofono? Be', la speranza è che non accada domani, eh Willow.

Photobucket Pictures, Images and Photos
Che cos'è? Una vagina mutante? Un tentacolo alieno tra le cosce? Un fermimmagine di Human Nature opportunamente modificato? Non è dato sapere, ma di certo questo è quello che la Regina di Tutte le Galassie ha voluto mostrarci del video di Born This Way prima che arrivi, quest'oggi, alle 17 ora italiana.
Indovinate un po'? Alle 16 e 45 ho il dentista! Ma credete che questo mi fermerà? L'appuntamento è qui, alle cinque in punto, per scoprire le nuove meravigliose avventure della GaGa-patonza.

Photobucket
La nottata trascorsa a seguire gli Oscar per Movielicious mi è costata un mal di testa che al momento si è concretizzato in un branco di scimmie urlatrici, qui che si agitano nelle mie tempie, ma ne è valsa la pena. Non tanto per lo show in sé, di fatto uno dei più noiosi degli ultimi anni, ma per la pazzesca telecronaca in webradio che spero abbiate seguito.
Anyway, cliccate qui per la lista dei vincitori e qui per tutte le foto dei vestiti.
Ma parliamo ora di Madonnaccia e Madonnaccina, arrivate insieme al party post-Oscar organizzato da Vanity Fair. Madgezilla scosciatissima ed evidentemente rigenerata da un bel bagno di sangue di vergini, ha sfoggiato una nuovissima testa intercambiabile con zigomi in titanio temperato.
Madonnaccina, dal canto suo, sembra sempre più mia cugina Concettuzza.


Photobucket

Sono davvero felice nel constatare ogni giorno di più che la Pazza di Kentwood, la personalità di Britney che amiamo sopra tutte le altre, ha preso attivamente parte alle registrazioni del settimo Vangelo, Citofono Fatal.
Che cos'è 'sta roba? Sembra talmente ultratrash che credo ucciderei volentieri una manciata di gattini, pur di ascoltare subito la versione completa.


Forse sono io che vedo le Spice Girls ovunque, ma diciamocelo: le analogie tra i due video ci sono. No?
Mamma, che tempi. Lalalalalalallaaaaaaa...
Photobucket Pictures, Images and Photos
Amore, lei!
La dolcissima minorenne Taylor Momsen, la piccola Jen di Gossip Girl, continua la sua fortunatissima carriera come cantante maledetta. Nel senso che chiunque abbia la sfortuna di ascoltarla maledice lei e tutte le sue generazioni future, augurando loro di bruciare tra le fiamme dell'Inferno per l'ternità.
Forse per questo, o forse perché prima di esibirsi chiama sempre Courtney Love a cocainalandia, per chiederle consigli sul look, Taylor ieri si è presentata sul palco di uno scantinato di Toronto così. Lasciando all'immaginazione, devo dire, solamente i modi indicibili in cui torturarla.
Mamma mia, che ragazzaccia! Posso sentirli da qui, gli Orsetti del Cuore che corrono strillando per tutta la città di Tantamore.



Se persino Anne Hathaway e James Franco (che con la mia voce guadagna mille punti, no?) ne parlano, allora bisogna dar loro retta.
Mi preparo alla nottata degli Oscar per una diretta in tempo reale su Movielicious.it, il sito di cinema più glamour sulla piazza. Diretta video del red carpet e della cerimonia, liveblogging, foto in tempo reale.
E anche commenti piccanti sul Twitter ufficiale di Movielicious, da followare qui e da aggiungere su Facebook per chi non l'avesse ancora fatto.
Allora, da mezzanotte tutti su Movielicious, per vedere chi vince. I miei favoriti? Senza dubbio Inception e Il cigno nero, ma un po' anche Toy Story 3, e I Ragazzi stanno bene. Un po' meno The Social Network e Il discorso del re.
E i vostri?


Je-Je-Jessie J continua la sua conquista del mondo: ormai in Inghilterra è un idolo, come dimostra quest'accoglienza trionfale allo show di Graham Norton sulla BBC.
E finalmente Jessie comincia a svalvolare, presentandosi inguainata in una seconda pelle di pizzo che mette in mostra il suo pazzesco fisico a tronco! Brava, bravissima: più sgualdrina!
Di seguito, l'intervista. Vorrei solo spendere due parole per Matthew Fox... che straceppa gli è successo?


Più che altro è una scusa per farvi vedere questo video, sul quale ho riso a crepapelle cinque minuti buoni (ringrazio Dave per la segnalazione).
Anyway: da quando la Santa ha annunciato la sua prima (e unica?) esibizione in TV il prossimo 29 marzo a Good Morning America, l'isteria collettiva è esplosa e tutti si sono riversati nelle farmacie per fare scorta di Lexotan.
Grazie alle solite gole profonde, però, sappiamo per certo che Britney registrerà il suo concertino promozionale il 27 marzo a San Francisco, nel Castro District, anche se non si sa ancora dove.
Il set prevede ben cinque canzoni da Citofono Fatal, il suo nuovo Vangelo, e soprattutto pare che ci sarà un concorso per selezionare i fortunati Spearsanisti che potranno assistere all'evento.
Britney starebbe già provando le routine di danza per l'esibizione, in compagnia dei suoi coreografi e di un gruppo di potentissimi esorcisti chiamati da tutto il mondo.
Non ci resta che attendere...


Che tu sia maledetta, Ke$hatta. Non solo incarni tutti i miei incubi peggiori, non solo continui a stare in classifica con canzoni di merda, non solo sta per uscire anche il tuo album di remix, ma adesso... adesso... Oddio, non riesco nemmeno a dirlo.
Hai ucciso Dawson! Tu, malefica sgualdrinaccia svociata con la coordinazione di un bradipo strafatto di Xanax! Tu, lurida cantantucola da strapazzo in mezzo ai capelli della quale vivono colonie di pulci tutte assolutamente più intelligenti di te!
Tu hai osato uccidere Dawson, che tra l'altro è bono in maniera imbarazzante.
Devo ammettere che, delitto a parte, c'è qualcosa in questo clip che mi piace. Non so, forse il nonsense più totale. O forse le capacità recitative della Ke$hema, al confronto della quale Carol Grimani di CentoVetrine sembra Glenn Close.
Comunque, Ke$hampista, ti troverò e metterò la tua capoccia in salotto. Dovesse anche essere l'ultima cosa che faccio.



Meraviglia. Le canzoni inedite erano davvero quello che mancava a Glee: sì, ok le cover e tutto, ma perché non impegnare quelle voci pazzesche in qualcosa di nuovo?
Il problema era che per convincerci gli autori avrebbero dovuto tirar fuori qualcosa di esplosivo: la strada che hanno scelto è stata quella forse più semplice, ovvero rendere Rachel/Lea Michele protagonista di entrambi gli inediti, che effettivamente sono pazzeschi.
Ottima Loser Like Me, meravigliosa e in pieno Broadway style Get It Right. Peccato che si continuino a lasciare indietro voci incredibili come quelle di Mercedes, ma prevedo grossi premi, posizioni in classifica e cotillon per queste canzoni.


Tie', poi dice che la Weight Watchers non funziona!


No, scusate, ma che voce ha la Santa? A parte la fattanza da Lexotan ai massimi stellari, perché parla come una trans che cerca di farsi cascare le palle mettendosi mutande troppo strette?
Mah, misteri dello Spearsanesimo. Quello che ci interessa è che Britney si esibirà il 29 marzo nello storico Castro District a San Francisco, origine di tutte le conquiste gay in USA (lo avete visto Milk, o no?), e che il tutto sarà trasmesso da Good Morning America.
E facciamocelo andare bene, perché con ogni probabilità sarà il suo unico live in TV per il prossimo anno e mezzo...


Ringrazio RiR per questa segnalazione, un rifacimento di HIAM che mette in fuga l'eterosessualità in pochi, imperdibili minuti.

Photobucket
Mentre i Little Monsters e gli Spearsanisti si strappano le extension a vicenda ai bordi delle strade, indovinate un po' chi è che sta conquistando le chart di tutto il mondo?
Esatto: proprio come avevo previsto, Culona From The Block è tornata per riprendersi il trono, e la sua Lambada (On The Floor) è attualmente prima in classifica in sei paesi, terza in USA dietro a
Born This Way e Katy Perry, e persino in top five in Italia, in una chart dominata dalle lagne sanremesi!
Segno che non può essere solo merito del traino American Idol, visto che quello può valere più che altro nella terra degli Yankee.
No, la gente di tutto il mondo ha voglia di Lambada, ha voglia di chiappe importanti, ha voglia di J.Lo!
Il video di On The Floor arriverà il 3 marzo, nel frattempo lei continua a far finta di piamgere nel talent show più famoso d'America.
Non ve la perdete qui, mentre si asciuga solo e soltanto il phard, minaccia di andarsene perché è troppo difficile cacciare i casi umani, e Randy Jackson e Steven Tyler la consolano. Ma non è un amore?


Nel frattempo, va anche detto che una versione leakata dell'album più atteso dell'ultimo decennio, Love?, ha iniziato a girare in Rete.
Non si sa quando Love? arriverà davvero, alcuni parlano addirittura di luglio.
Purtroppo, a parte un paio di casi, si tratta di un insieme di canzoni semplicemente orrende. Di buono c'è che questa tracklist non è affatto quella finale, e che il leak sia stato assemblato utilizzando vecchie demo e alcuni scarti. Mi auguro che il risultato definitivo sia diversissimo, perché dopo la Lambada al primo posto ci vorrebbe davvero troppo culo per far entrare un disco così in classifica. Troppo anche per J.Lo.



Attenzione, perché quest'oggi arriva una nuova snippet offerta per voi dalla Santa con la bocca larga!
No, in realtà l'ha postata il solito Dr. Luke, e si tratta di How I Roll (una canzone sulle canne?) prodotta dai favolosi Bloodshy & Avant.
Ha un sound molto Robyn, mi piace molto, la voglio come nuovo singolo assolutamente.
Comunque, finora Femme Fatale promette bene, suvvia.
Ah, e attenzione: gira un'altra demo, Til The World Ends, che sarebbe stata scritta da Ke$hatta ma che è stata confermata come fake.

Photobucket Pictures, Images and Photos
Zaccuccia, amore mio, ma manco una coatta appena uscita dal centro estetico Neri per caso sulla Portuense (giuro, esiste)!
La nostra principessa Disney è apparsa così, oggi, sul set di New Year's Eve, film con Michelle Pfeiffer. Ora, o Zac intepreta Berlusconi da giovane, o questa differenza di colorito tra faccia e mani proprio non me la spiego.
E le sopracciglia pericolosamente spinzettate? Oggesù, oggesù...


Come posso dirlo senza che una folla inferocita mi dia dell'hater e mi segnali ai Germanotti come un ribelle che combatte contro l'Impero?
Amore mio, Stefani mia adorata, è un rossetto. Magari per pubblicizzarlo non serve un minuto e mezzo che sembra un intero film di Godard (grazie ad Angelo per la segnalazione, via Facebook).
O meglio ancora: non pare il video maledetto di The Ring?
No, no, no. Aspettate. Fermi tutti. Lady Germanotta non è che fa la pubblicità ai rossetti come l'ultima delle marchettare e basta! A parte che tutti gli incassi del nuovo Viva Glam andranno alla lotta all'AIDS, apprendo che per l'occasione la Regina Intergalattica ha intenzione di lanciare un vero e proprio movimento!
Sul sito di Viva Glam Mac c'è un videomessaggio di Stefani, e l'annuncio che il movimento partirà il 17 marzo, con un nuovo messaggio che arriverà il primo dello stesso mese. Praticamente, anche Stefani fa dei teaser, ma il fine sembra decisamente nobile.
E comunque, il 28 febbraio alle 17 ora italiana arriva il video di Born This Way, è confermato. Così, en passant.
Piuttosto, vogliamo parlare del cuore grande di questa donna? Voglio dire, ora si mette a fare le interviste anche sui divani dei suoi fan gay, per il loro canale YouTube (per questa ringrazio Antioca).
Il che vuol dire che tutti abbiamo la possibilità di intervistare Lady Germanotta, un giorno o l'altro. Credo che inizierò a darmi da fare.

Photobucket Pictures, Images and Photos

No vabbè, fatemi capire un attimo: in quali acciaierie è stata Kelly Osbourne per diventare così?
Sì, ok, sapevamo che era tanto dimagrita e sappiamo che Photoshop può fare miracoli, ma questa è la dimostrazione concreta che la linea di abbigliamento creata da Madonnaccia e Madonnaccina, Material Girl, è senza dubbio composta da abiti incantati che ti danno un aspetto esplosivo a costo della tua anima.
Dov'è che si comprano?
Anyway, ecco che cosa ha da dire Madgezilla su Kelly, nuova testimonial ufficiale dei suoi abiti: "Kelly rappresenta la vera Material Girl. E' tagliente, cool, e ha un senso dello stile unico che io e Lola adoriamo".


Photobucket Pictures, Images and Photos

Ommamma che spavento!
Voglio dire, sembra la tizia che gestisce il centro copie e telefonate intercontinentali sotto casa mia, che tra leopardi e turbanti spesso mi costringe a fissarla incantato per minuti buoni prima che possa dirmi, con un accento che il suo colore di pelle non suggerirebbe mai: "Mbe'? Chevvoi?".
E invece è la favolosa Sasha Fierce, fotografata per il numero che celebra il novantesimo anniversario de L'Officiel Magazine, famoserrima rivista di moda francese. Gli abiti sono di Gucci, Azzedine Alaia, Fendi, Pucci, Chanel, Louis Vuitton, Rodarte, Dolce & Gabbana, Cartier e Lanvin.
Gli scatti, che come vedete la ritraggono come una regina africana, hanno già causato diverse polemiche per la faccia forzatamente scura di Beyonciona.
Forse dovrei chiedere alla tizia del centro copie che ne pensa. Ma ho paura.






Photobucket Pictures, Images and Photos

Ci avrà un po' sfrantumato le palle con la sua Rolling In The Deep?
Eppure, Adele è sempre un bel vedere, così candidamente paciocca, e anche un bell'ascoltare. Brava.


Brittany, perché?
Eri diventata un vero e proprio apostolo dello Spearsanesimo con la mitica puntata di Glee dedicata a Santa Spears, e ora torni a cantare (nell'episodio Blame It On Alcohol) la tremebonda Tik Tok di Ke$hatta?
Tra l'altro, uguale identica.
Preferiamo ricordarti così.



Tutti ci chiedevamo quando la Regina di Tutte le Galassie avrebbe cantato Born This Way in versione acustica. Ma lei ha fatto molto di più, regalandocela a cappella durante il concerto di ieri a New York, costretta a improvvisarla per problemi d'audio (poi l'ha anche cantata con la band).
Be', vabbè. Quello che va detto va detto. Sono brividi, eh.


Photobucket Pictures, Images and Photos
Prodotta da Max Martin e Shellback, ecco una brevissima snippet di I Wanna Go (o I I I Wanna Go, come era stata precedentemente annunciata), nuovo frammento di Vangelo da Femme Fatale.
Lo stile è quello di HIAM, senza dubbio, ma è decisamente poco per capire come potrebbe essere il pezzo per intero. Secondo singolo? Solo il Dio Starbucks lo sa.
Piuttosto, guardate che meraviglia la Santa con tutta la famiglia a pescare al lago, vicino Kentwood.
Lei, ormai antidiva per eccellenza, è semplicemente angosciata da tutta quella natura e dall'assenza di un Frappuccino per miglia e miglia.

Adorabile.

Photobucket



Finora non ho mai avallato la violenta rivalità tra Lady Germanotta e Santa Spears, voluta più che altro dai fan.
Finora, ma adesso purtroppo arrivano parole forti e consapevoli, crude e senza censure, che possono davvero fare la differenza in questa guerra a suon di Lexotan e UFO.
Ascoltate attentamente ciò che ha da dire questa opinionista, che in poche parole distrugge i sogni dei Piccoli Mostri inneggiando alla sua
"Bitteni Spis" (grazie a Queen B per la segnalazione).
Pare che il video abbia creato grande scompiglio nella comunità degli under 5, tanto da spingere una minuscola Little Monster ad alzare il telefono per denunciare l'accaduto. Chissà se riuscirà a prendere la linea.


Rissaaaaa!
Adoro le ciccione americane che se le danno di santa ragione, lo sapete.
Questo video mi entusiasma ancora di più, perché si svolge da Denny's. Io sono stato da Denny's a Los Angeles, e vi assicuro che è uno dei ricordi più belli della mia vita: un menu fitto fitto di cibi e bevande che in buona parte del mondo sarebbe possibile servire solamente col porto d'armi, ogni bendiddio ricolmo di grassi insaturi, trigliceridi grossi come gerbilli, e pancake a volontà.
E questa rissa si origina proprio dai pancake, come leggiamo nella descrizione di testimoni oculari sul posto (forse gli stessi che applaudono). Pare che delle persone a un tavolo fossero rimaste senza sciroppo d'acero per le loro fritelle deliziose, e abbiano avuto l'idea di chiederlo a quelli del tavolo a fianco.
La risposta? "Troia, a me sembra che i tuoi pancake siano a posto".
Da lì, schiaffoni volanti manco fossimo in Street Fighter Hyper Mestruo Edition! Meraviglioso. E la voglia di pancake che ho adesso, come la mettiamo?


Il servizio fotografico non è recentissimo, ma questo video di backstage con Stefani puttanissima sì.
Grazie ad Antioca per la segnalazione, via Facebook.
E se volete leggere la recensione di cinque tracce da Born This Way ad opera di Rolling Stone, cliccate qua.



Segnalo volentieri questa roba teatrale su richiesta del popslutter Armando, tra gli interpreti, che dovreste ricordare tutti per Notte prima degli esami.
Voglio dire, magari vi viene voglia di andare a teatro: c'è la tematica gay e ci sono nudi integrali, il che è sempre un buon motivo per avere a che fare con un po' di cultura.
Copio e incollo:

Sei quadri ispirati dalle opere di Lorca scritte durante il suo viaggio in America. Raccontano le diversità: razziali, sessuali, socio-economiche, politiche.
In America Lorca potè vivere ed esprimere la propria sessualità liberamente. Al termine del suo viaggio a Cuba, Lorca trascorreva le serate all' “Alhamabra”, teatro per soli uomini dove regnava la satira politica condita con allusioni sessuali.
Lorcabaret è un varietà, genere caro al Futurismo, come se fosse ancora l’"Alhalambra”. Si evocano momenti o stati d’animo di Lorca in America , ma anche le diversità, ovvero i drammi, che affliggono noi… Perché oggi come allora, le discriminazioni e le “diversità” in genere mietono ancora vittime.
La performance contiene scene di nudo integrale.

Qui tutte le info sulla pièce, dal 23 febbraio al 6 marzo al Teatro Nuovo Colosseo di Roma.


Rihannona nostra ha compiuto ventitré anni!
E sapete che cosa si dice ogni volta che si sente pronunciare il numero ventitré, giusto? Bucio de culo!
E diciamo che RiRi non ha avuto problemi a mettere in mostra il suo, in un mega medley di tutti i suoi più grandi successi, tra il primo e il secondo tempo dell'All-Star dell'NBA, praticamente il Super Bowl del basket.
Sapete che ultimamente il mio rispetto per Rihannona è cresciuto, ma purtroppo ieri sera ha cantato totalmente in modalità golden retriever, una vera e propria cagna ululante. Peccato!
Ad aiutarla sul palco Drake (altro rottweiler del canto live) e Kanye West la prezzemolina.
Nel pubblico lei, la luminosissima Beyonciona, con Justin Biberon. Ma quanta bella gente...




E c'è poco da fare, il Monster Ball è sempre il Monster Ball.
Ultime tappe di tour per la Regina di Tutte le Galassie, una di queste (quella dal Madison Square Garden) pronta ad arrivare in pompa magna in TV, sulla HBO, a maggio.
Born This Way non poteva mancare (qui siamo ad Atlantic City), e sebbene la performance sia ricalcata su quella dei Grammy il feel del concerto c'è tutto, rendendola a mio vedere superiore ed emozionante. Perché io ti amo Stefani, checché se ne dica (e non sia mai che debba trovarmi di fronte a un raggio fotonico del tuo UFO).
Nel frattempo, GaGa ha confermato in un'intervista che sì, il video arriverà la settimana prossima, e che sarà diverso da tutto il resto, ci farà esplodere le tempie, and so on.
Noi aspettiamo al varco, mentre MTV France fornisce persino una data, non confermata: 24 febbraio. Don't be a drag, just be a queen!


Da qualche tempo il pornodivo François Sagat ha fatto un salto di qualità, passando da artista a 90 gradi a performer a 360.
Dopo film, video musicali e servizi fotografici di vario genere, eccolo immortalato da Terry Richardson per il magazine Out di marzo (che ad aprile vedrà l'apparizione di Santa Spears in copertina, tra l'altro).
Diciamo che sono scatti di una certa eleganza e raffinatezza, puro stile militar-chic.



Se non fosse stato per un provvidenziale zapping durante il mortifero momento di intervista con Massimo Ranieri (duranta più o meno due ere geologiche, con lui e Morandi che diventavano più decrepiti in tempo reale), io e i miei amici riuniti a vedere la finale del Festival ci saremmo persi questo esilarante momento a I soliti idioti di MTV.
Ora, io di solito quei due li detesto abbastanza, ma la loro canzone in chiesa è semplicemente esilarante. Se non l'avete mai vista (non so se è della nuova stagione, penso di sì), non ve la perdete: senza dubbio la migliore che abbia sentito ieri sera.
Del Festival, che dire? Una roba imbarazzante. Papere su papere, gente chiaramente incapace di presentare buttata all'arrembaggio, tempi morti e persone morte sul palco, canzoni di merda (ahò, a me non piaceva niente se non il look della Tatangelo), Morandi da chiudere nel gerontocomio e buttare la chiave.
Mi sono un po' risaliti Luca e Paolo, con Luca che sulla fine ha definitivamente sbroccato mandando a cagare tutti. Come hai fatto a reggere cinque serate, figlio mio.
Vabbè, e vogliamo parlare della reginetta dei bimbominkia coi capelli da Mini Pony? A parte che stava là che pareva farci un favore, indimenticabile la scena coi fan bimbominkissimi pagati dalla Rai per acclamarla. Eh, fortuna che al Festival solo ospiti internazionali di prima grandezza, eh.


Embè, ormai Kanye è davvero diventato un artista concettuale. Il suo nuovo video, che fortunatamente non dura trentasei minuti (ma non escludiamo una director's cut in arrivo), mi pare che in realtà abbia l'unico scopo di indurre attacchi epilettici in soggetti fotosensibili, ma vabbè.
Fortuna che c'è di mezzo la nostra prezzemolina preferita, ita, ita: Rihanna!
Adoro la sua gabbia per tette: riesce quasi a distogliermi dal colore dei suoi capelli.


Un frammento di ansiolitico divino ci colpisce quest'oggi, con il producer Dr. Luke che pubblica dieci secondi di Inside Out, brano apparentemente lento con influenze urban, che farà parte di Femme Fatale, il settimo Vangelo di Santa Spears.
A seguire, nel video, la versione strumentale dello stesso pezzo, che lascia presagire un'ottima canzone in puro Britney style (grazie a Jimmy per la segnalazione, via Facebook).


No, Justin Biberon! Noooooooo!
La lesbica minorenne più amata dalle bimbominkia di tutto il mondo è stata guest star nella puntata appena trasmessa (in USA) di CSI.
A parte scoprire che anche Justin ha frequentato la scuola di recitazione International Yorkshire Terrier Golden Retriever School of Arts, la notizia più shockante è che nell'episodio in questione il povero Biberon muore malamentissimamente!
Che stronzi, 'sti poliziotti di CSI. Ma ti pare che Justin ha una pistola vera? Voglio dire, avrà sparato al massimo dei miniconfetti a forma di Hello Kitty!


Il sommo miracolo dello Spearsanesimo che ha impattato oggi sulle nostre retine, oltre e regalarci un video portentoso, ha rinvigorito un vero e proprio classico del puttan-pop: i combattimenti delle sgualdrine contro i loro alter ego!
E badate bene, in quanto leitmotiv non sto dicendo che nessuno abbia copiato nessuno, ma solo che non c'è niente di meglio di quando una sgualdrinaccia pop prende a schiaffoni se stessa (metaforicamente e non).
E così, ecco l'idea di questo post: un'occhiata al passato in altri celebri autoscontri pop. E se ne dimentico qualcuno, segnalate pure!





Le hanno distrutte un po' tutti, ma a me le foto di Mario Testino per Vogue piacciono molto.
E soprattutto, diciamocelo. Quanto è fottutamente meglio il remix di
Scheiße di tutta la fottutissima Born This Way?


Britney Spears è finita.
Britney Spears è la caricatura di se stessa.
Britney Spears non sa ballare.
Britney Spears, Britney Spears...
Britney Spears ci dimostra, oggi, dopo dodici anni di carriera, di essere semplicemente la più grande popstar attualmente sulla piazza. E punto.
Non ci sono se e non ci sono ma: con una produzione all'altezza, con un regista di primissimo piano quale Jonas Åkerlund, con un pezzo come
Hold It Against Me, sul quale ho avuto modo di esprimere le mie perplessità ma che dal punto di vista coreografico e agita-culo spacca, be'... potete vedere da voi il risultato.
Questo video è quanto di meglio potessi aspettarmi, e mi ha definitivamente riappacificato col puttan-pop. C'è tutto, dalle facce da sgualdrina a quelle sotto effetto di Lexotan, dalle marchette a profusione alla sequenza del middle-eight che è semplicemente epica.
E ora, ripetiamo tutti insieme:
"Sempre sia lodata Santa Spears".