It's Halloween, witch!
E' finalmente giunto quel giorno dell'anno in cui potrete vestirvi da sgualdrine e nessuno potrà dirvi niente!
Sapete che mi fareste un gran regalo a spedirmi le vostre foto bardati per la Notte delle Streghe? Le pubblicherei volentierissimo, l'indirizzo mail lo sapete.
Per farvi venire voglia, ecco a voi Lady Germanotta mascherata da Crudelia De Mon versione puttanesca, con tanto di piccole dalmata-sgualdrine insanguinate al seguito.
Passate un buon Halloween e datelo come se non fosse il vostro.



Per tutte le chiappe gigantiche del mondo!
Arriva come un fulmine a ciel sereno questa preziosissima anteprima da
Good Hit, che sarà ufficialmente il primo singolo estratto da Love? (dimentichiamoci Labbutanz, va').
Esatto: il leggendario e rimandatissimo album di Culona From The Block sta finalmente per uscire (dicembre), proprio quando iniziavamo a credere che avremmo visto prima Lindsay Lohan tornare sobria che questo CD impattare contro i negozi.
Invece, non solo il disco è in arrivo, ma questo singolo spacca il culo ai passeri! Jenny è più figa che mai, e l'eco mediatica che le verrà regalata dal suo ruolo di giudicessa in
American Idol potrebbe seriamente contribuire a ridarle lo scettro di chica latina più potente del puttan-pop mondiale.
C'è una sola parola per descrivere tutto ciò: P-A-Z-Z-E-S-C-A (grazie a Marco per la segnalazione, via Facebook).
Photobucket
Ok, adesso ho paura davvero. Se Vinny e Ronnie da Jersey Shore volevano terrorizzarci sul serio per Halloween, ci sono riusciti.
Eccoli mascherati da altri due celebri protagonisti del (ir)reality più coatto di MTV: Snooki e Pauly D. Sono la cosa più imbarazzante che l'italo-americanità abbia mai visto.
In compenso, Ellen DeGeneres si è superata travestendosi da cofana di Snooki, con tanto di Cabbage Patch Kid ai suoi piedi nel ruolo della stessa Snooki.
Essere una lesbica che straborda di simpatia è sempre meno facile, al giorno d'oggi.

Photobucket


Avrei potuto dirlo con un giro di parole, ma è proprio di ceppe che parla questo post.
E più che parlare, penso sia il caso di mostrare:
cliccate qui per la versione senza censura, ma solo se siete maggiorenni e avete sempre sognato di dare un'occhiata al bastone delle meraviglie di Kanye.
E così, scopriamo che i video non sono l'unica cosa lunga dello spocchiosissimo. Apperò.

Arisa did it again!
A questo punto non sappiamo se sia merito suo o delle checche fraciche che scrivono il programma dell'insopportabile Victoria Cabello, ma la divina Arisa, dopo Toxic, ci ha regalato un'altra interpretazione spearsanista. Con tanto di pronuncia fantascientifica e mossette britneiane.
Favolosa.

Nella mia mente, il nuovo video del nuovo successo natalizio di Maialah Carey è già tutto dipanato: c'è lei che scendeva dal cielo su una slitta trainata da unicorni, vestita da Maialah Natale, magrissima.
E' tutta circondata da farfalle rosa, oro e argento, e volando su ogni casa lascia cadere dei giganteschi doni dritti nel camino delle persone: prosciutti, salami, lardi di Colonnata, mortadelle.
E invece, il video promozionale (non è quello definitivo, ma è ufficiale) di Oh Santa! è una robaccia inutile con pezzi vecchi, scene superflue e tanta amarezza.
Non ci resta che attendere la versione definitiva, sperando che Mimi non ci deluda.

Photobucket
Ok, al mio tre lasciate che la vostra biancheria intima evapori!
Ce l'hanno depilato e ce l'hanno gonfiato come un pollo in batteria, e Chris Evans è decisamente pronto per sfondare al box office con
Capitan America.
Ecco la prima foto del nostro eroe senza maglietta, alla quale tutti noi speriamo seguiranno scene senza mutande.
Poi dice perché uno va a vedere questi film di merda coi supereroi.


Ok. Promettetemi che questa cosa non verrà usata contro di me la prossima volta che le darò della poraccia senza ritorno, ma devo dire che il nuovo video della nefasta Katy Perry è sicuramente meglio di un calcio sullo scroto (grazie a PoP per la segnalazione).
Mi piace il concetto, un po' Beautiful di Christaccia Aguilera e un po':
"Oddio le mie tette robotizzate fanno cortocircuito".
Sulla canzone non mi pronuncio. A dire il vero ho evitato di alzare il volume mentre guardavo il video, non volevo che fungesse da richiamo per gli scoiattoli volanti.

Me lo stavo perdendo. Se non fosse stato per G., che me ne ha dato annuncio pochi minuti fa su Google Talk, rischiavo di arrivare secondo nel farvi vedere il nuovo meraviglioso video di Robyn.
Io a questa donna le voglio tanto tanto bene.

Stamattina, poco dopo essermi alzato come sempre (dondolando e maledicendo il creato), vado in bagno e accendo il telefono, al solito. Quello bippa subito, e leggo un messaggio su Facebook della mia cara amica Annabelle Bronstein, che mi invia ciò che tutti noi aspettavamo da settimane: il nuovo video di Shayne Ward, del quale abbiamo diffusamente parlato ultimamente.
Annabelle si spertica in lodi tipo
"BBBOOOOOONO!", e seppure io non sappia nemmeno dove mi trovo a quell'ora del mattino, ne deduco che si intravedano le grazie dell'inglesino.
Senza alcun dubbio, la canzone (una cover) è inutile, il video peggio, ma come manzetto sgualdrinesco lui ha decisamente un suo perché. Promosso.

Mamma mia che ragazzaccia rrrrrock!
Ricordate quando ancora al mondo fregava qualcosa di Gossip Girl? La piccola Jen era già allora il personaggio più odioso della serie.
Eccola ora, cresciuta e convinta di essere una cantante maledetta di un certo spessore. E no, non è conciata così per una pre-festa di Halloween: trattasi della serata per lanciare la collaborazione tra Tokidoki e Onitsuka Tiger (allarme bimbominkia!), durante la quale Taylor ha cantato con la sua tostissima band.
Al di là del fatto che qualcuno dovrebbe spiegarle che c'è una certa differenza tra un look "sono maledattemente rock" e un look "Pompino Before Christmas"... ma i genitori due schiaffi, a questa?


Le ultime apparizioni pubbliche di Santa Spears e Christaccia Aguilera parlano chiaro: per l'autunno va di moda il biondo col bianco!
Se solo Britney fosse in grado di usare la rubrica del cellulare, verrebbe da chiedersi se non abbia telefonato a Xtina per mettersi d'accordo sul look.
Certo, va detto che ci troviamo di fronte a due stili molto diversi. Da un lato, quello acqua, sapone e Lexotan della Santa, che sfoggia la sua migliore espressione: "Dove avrò parcheggiato il Mini Pony?".
Dall'altro, la sfavillante Christaccia ci offre l'epitome dell'eleganza con un biondo che manco nei migliori saloni di bellezza ucraini, quel lieve tocco di make-up sparso ben bene con la cazzuola, e ben due cellulari. Il secondo suppongo sia per chiamare la CIA, nell'eventualità che l'FBI non sia disponibile ad aiutarla a struccarsi.
In entrambi i casi, due bellezze abbaglianti che però non possono essere amate entrambe: o una, o l'altra. L'eterna salvezza nel Regno di Starbucks in un caso, l'eterna poracciaggine nell'altro.



Altro che travestimenti: la puntata di Glee dedicata al Rocky Horror Show, andata in onda ieri sera, è stata caratterizzata soprattutto da una pioggia di nudi di quasi tutto il cast maschile.
Mi spiace per gli spoiler se non l'avete ancora vista, ma volevate perdervi le grazie del Signor Schuester? Per quanto, devo dirlo: Finn ha sempre quel fascino da Frankenstein che non mi lascia indifferente.
In ogni caso, è sempre più chiaro quale sia il pubblico di questo telefilm, e come ingraziarselo.








Poche storie: questa è la canzone di Natale più bella di tutti i tempi. Ecco a voi il remix Extra Festive, naturalmente incluso in Merry Cotechino II You.
Lo spirito di Natale mi ha avviluppato. Per non parlare della voglia di Pandoro con la salsiccia.

Assistenti sociaaaaaaaali!
E' stata l'invasione ufficiale dei bimbetti canterini allo Staples Center di Los Angeles, ieri sera. Durante il concerto di Justin Biberon è saltata fuori Willow Smith (nove anni), che tra le grida isteriche delle bimbominkia ha saltellato insieme con lo sbarbato più amato del mondo.
Una volta i bambini andavano a letto dopo Carosello e al massimo cantavano delle canzoni sugli animaletti allo Zecchino D'Oro, mentre adesso schizzano sul palco manco stessero sotto acidi dopo aver sniffato la Pritt.
Mi sento vecchio.

Solo Shagura poteva arrivare a tanto: eccola, dopo il suo concerto ad Anheim, dare un ulteriore saluto ai fan con un'esibizione a sorpresa nel parcheggio dello stadio!
Come a significare: credevate che fosse finita? E invece no.
Non c'è che dire, una posteggiatrice di classe. Così due monetine gliele dai volentieri, che cavolo.

Il tatuaggio è orrendo, tutto il resto è semplicemente delizioso.
Lui ha ventidue anni, vive a Londra e be', fa il modello.




Se siete ancora in cerca del costume di Halloween perfetto, ecco a voi un'idea in anteprimissima: Penis Hilton si vestirà da marinaretta puttana.
Eccola mentre si aggira per il negozio ufficiale delle sgualdrine del 31 ottobre, che non so dove sia ma cacchio quanto vorrei andarci.
E voi? Da che vi maschererete? Si accettano idee, o dovrò bardarmi da Scream per la dodicesima volta.

Ecco, Amanda Lepore è abbastanza pazzesca. Certo, se dovesse apparirvi di fronte all'improvviso probabilmente sputereste il cuore dallo spavento, ma a parte questo è una creatura piuttosto affascinante.
Ecco il suo video per
Marilyn, singolo di lancio dal suo prossimo album I... Amanda Lepore, con il prezioso featuring di Cazwell, quello del carretto di gelati.
Che dire? Decisamente ciò che ci serve di prima mattina. E poi viene nominata Santa Spears, e non invano.

Per un sacco di tempo ho frequentato la Fitness First di Termini, qui a Roma. Un posto dove tutto quello che mancava era una cartello all'ingresso con un eterosessuale e la scritta: "Io non posso entrare".
Credo sia stata l'unica e sola volta in vita mia nella quale la sovrabbondanza di uomini gay intorno a me mi abbia dato sinceramente fastidio (vabbè, localacci a parte), non fosse altro perché al novanta per cento si trattava di insopportabili esponenti del genere:
"Ho tutto gonfio". Ego, bicipiti, bolla d'aria nel cervello.
Ma ora, tutto è destinato a cambiare: se credete anche voi di aver visto palestre frociaio nella vostra vita, preparatevi agli Hard Candy Fitness Center!
Non sto scherzando: Madonnaccia ne ha fatta un'altra delle sue, e il 29 novembre inaugurerà a Mexico City la prima delle sue palestre ufficiali, con dieci altre aperture nel mondo (Europa compresa) già previste.
Questi luoghi, a leggere il comunicato ufficiale, saranno gym dove si potrà allenare il corpo e anche la mente, con parentesi dedicate all'entertainment e alla buona alimentazione. "Il tocco di Madonna sarà ovunque", si legge.
Più verosimilmente, le palestre saranno piene di botole che intrappoleranno gli avventori, per tramutarli in cibo per la Regina delle Tenebre.
Voi mettereste mai piede in una palestra ufficiale di Madonna? Poverina, mi rendo conto che abbia bisogno di qualche altro spicciolo visto quanto se la passa male, ma che idea è? E poi voglio dire, se fanno una palestra di Madgezilla devono metterci anche una darkroom. Ma come minimo.

Oggi torniamo a parlare di uno degli argomenti che preferisco a parte la metempsicosi e il contrappunto fiammingo: le mutande.
Se il vostro pacco è così striminzito che quando restate in biancheria intima davanti a un uomo quello vi dice:
"Cos'è, mi hai regalato un iPod nano?", non vi abbattete. La sempiterna aussieBum ha appena lanciato le WJ Pro, che come potete vedere dalla foto e dal video promettono miracoli.
Basta indossarle et voilà, sembrerà che tra le gambe abbiate un elefante appena scappato dalle grinfie di Moira Orfei!
Ora io dico, 'sta roba non è semplicemente ridicola? Preferirei evitare di entrare in un luogo pubblico ed essere osservato da tutti come un portatore sano di orchite, ma tant'è: sono in commercio, e vi renderanno dei superdotati in un lampo. Risate a crepapelle quando ve le togliete incluse nella confezione.


Credevate che i video di Lady Germanotta fossero lunghi? Be', se avete tempo e voglia di sorbirvi trentacinque minuti di Kanye West non dovete far altro che premere play.
Il suo video per
Runaway è la cosa più lunga, pretenziosa, presuntuosa che possiate immaginare. Amore, non sei un genio incommensurabile che può permettersi di fare avanguardia. Sei sostanzialmente una poraccia, e nessuno vuole sorbirsi trentacinque minuti di poracciaggine (che poi esiste anche una versione da otto minuti: comunque troppi).

E' un po' come se Anna Tatangelo promuovesse il suo nuovo album durante X Factor, se solo ne avesse uno: però voglio dire, nonostante io non ami particolarmente la Cherry Coke la sostanza è abbastanza diversa.
E poi ahò, a questa da quando è iniziato X Factor l'hanno pure minacciata di morte, prima ha avuto la malaria... come minimo aveva diritto a farsi un po' di promozione durante lo show nel quale fa il giudice.

Tanto per ricordarvi che non siamo a New York, ecco a voi il trailer di Bear City, un film a tematica bear che però non è un porno.
Trattasi di una (apparentemente) divertentissima commedia romantica, che ha vinto una marea di premi LGBT e non, e che verrà proiettata questa settimana in alcuni cinema selezionati di Manhattan prima di uscire in DVD, a novembre. Da noi lo abbiamo visto in anteprima a giugno a Bologna, in occasione del Pride, e verrà proiettato al festival Gender Bender (sempre a Bologna) il 5 novembre.
La storia è quella di Tyler, un ragazzo che decide di lasciare il mondo patinato della gayness "twink" per gettarsi nella scena orsa di New York, scoprendo un universo completamente a parte e trovando persino l'amore.
In USA c'è molto interesse intorno a questo film: i protagonisti hanno persino posato nudi per il magazine Next, prendendo in giro la cover di Rolling Stone dedicata a True Blood (sono ricoperti di miele).
Non so voi, ma io vorrei proprio vedere questo film. Visto e considerato che c'è una differenza abissale tra la comunità bear italiana e quella americana, potremmo di sicuro imparare qualcosa.

"Aohouooooohouohouhoooooooiiiiiih!".
No, non è un cacatua nel periodo della posa delle uova: trattasi della nostra adorata Christaccia, che è comparsa in pubblico per la prima volta dopo il ciclone del suo divorzio, che è riuscito a farla stare sui tabloid per un tempo record (due giorni e pochi spiccioli).
Gustatevela mentre esprime tutta la sua preziosa estensione vocale (da non confondersi con l'arte dello strillo, per carità), alle prese con Beautiful.
L'ha eseguita al Justin Timberlake & Friends di Las Vegas. Il bello è che è stata introdotta da Giustino in persona, che l'ha definita: "La migliore cantante della nostra generazione".
Giustino mio, tu una sola grande fortuna hai avuto nella tua vita, e l'hai gettata al vento. A quest'ora potevi sedere alla destra di Britney, voglio dire.

Di lei vi ho già parlato tempo fa, per poi perderne le tracce.
Ora la coattissima Eva è tornata con un pezzo davvero coatto e davvero ballabilissimo, che insegna una volta per tutte a Rihanna che cosa significa avere dei capelli pazzeschi, ed essere una truzza senza confini.
E pure voi, prendete appunti!


Riuscirà Rickyone Martin a capitalizzare il suo coming out e tornare sulla breccia dell'onda con il suo nuovo singolo?
Ascoltandone la preview, direi che si preannuncia un frullato di coglioni come non mai. Ricky, ti vogliamo sculettante e con una canotta a rete, non certo melodico e acustico.

Ora, sia ben chiaro che io amo Melanie Ciccia come se avessi una sorella lesbica, e Melanie Ciccia fosse la mia sorella lesbica.
Pur tuttavia, non si può non darle la spilletta d'oro della poraccia del mese nel vederla così: ubriaca e totalmente random, durante una serata in un locale gay di Londra, la Vauxhall Tavern (grazie a Giovanni per la segnalazione, via mail).
Cioè: questa ormai fa le serate nelle discoteche gay, manco fosse Patrizia Pellegrino. Melanie, per tutte le ceppe! Sei pur sempre una delle più grandi perle del pop britannico!
Anyway, non ve la perdete mentre biascica, impreca, si scorda le parole di Stop e, più in generale, mi spinge a volerle ancora più bene.


La squadra speciale di manipolazione mentale dell'Armata delle Tenebre al servizio di Madonnaccia ha fatto un gran lavoro, perché siamo rimasti tutti vittima di un abbaglio (tipo per dire, tutti quelli che mi hanno copiato hanno riportato la medesima fregnaccia).
Qualche giorno fa vi dicevo che il nuovo giocattolino con ceppa di Madgezilla era un tale Brahim Rachiki, coreografo, trentatré anni.
Ebbene no: trattasi invece di Brahim Zaibat, ballerino, francese, ma soprattutto ventiquattrenne!
Mi sembrava molto strano che Madonnaccia avesse alzato l'età delle sue vittime sopra agli -enti, e infatti non avevo torto: eccoli insieme, a riprova del fatto che Brahim deve avere un sangue decisamente delizioso.



Hai capito Bob Sinclair?
Eccolo nuovo testimonial per Yamamay, il brand di mutande più glamouraccio che ci sia. Cacchio, non mi metterei un paio di questi boxer manco se mi pagassero.
Al buon Bob invece l'hanno pagato, con tanto di megafesta il 13 novembre per l'apertura del nuovo store in Via del Corso, a Roma.
Ci piace? A me no. Però complimenti, ha quasi 42 anni!