Secondo il mio modestissimo parere, c'è una cosa che giustifica la totale idiozia della nostra Lindsay, e non ha niente a vedere con tutto quello che si sniffa ogni giorno. Trattasi piuttosto di overdose da cazzi.
Se credete che troppe ceppe non diano alla testa, e perché non siete mai stati nei panni di LiLoh. La nostra ex abitante abusiva di Lesbo e novella martire dell'ingiustizia americana, dopo essersi fatta una manciata di giorni in un carcere extralusso e un paio di settimane in rehab, è tornata sul luogo del delitto: le strade di Los Angeles.
A quanto pare nessuno ha avuto l'idea più giusta: ossia prenderle la patente, lanciarla fuori l'orbita terrestre, e amputarle le mani per impedirle di afferrare di nuovo il volante. Perché Lindsay è passata giusto ieri col rosso, mentre andava a un party, finendo per non causare un incidente ma solo per un soffio.
Il tutto mentre in edicola usciva il nuovo numero di Vanity Fair, con un'intervista verità nella quale LiLoh elargisce al mondo perle tipo: "Voglio la mia carriera indietro. So di essere un'attrice molto brava, e voglio di nuovo il rispetto che avevo quando facevo grandi film. E se questo significa andare meno in giro per discoteche, ok. Tanto non è comunque più divertente, per me". O ancora: "Non ho mai fatto abuso di droghe. Mai. Le ho provate di tanto in tanto, perché ero giovane e stupida e volevo provare, e guardate che cosa mi è successo solo per questo".
Lindsay, amore. Probabilmente hai ragione. Tu riavrai la tua carriera indietro, Christaccia Aguilera piazzerà un singolo al primo posto della classifica, e a Penis Hilton crescerà un imene nuovo di zecca.


Preparatevi ad avere un orgasmo multiplo, perché stiamo per parlare di gente seria!
L'inarrivabile Robyn, ieri sera, ha performato ai Polarmusic Prizes rendendo omaggio alla somma Björk, cantando la sua Hyperballad.
Il bello è che Björk era nel pubblico, e l'ha fissata senza espressione per quasi tutta la durata della canzone. Verso la fine, si nota un accenno di commozione nei suoi occhi: ma potrebbe trattarsi semplicemente del fatto che non sbattere le palpebre per quattro minuti, tendenzialmente, porta alle lacrime.
Anyway, all'inizio può sembrare che Robyn stia massacrando Hyperballad, ma datele tempo: sul finale si riprende che sono fischiabotti.

La Regina di Tutte le Galassie stava cantando per qualche migliaio di Little Monsters a San Paolo, quando ecco che le è uscito un pezzo inedito.
Non sappiamo se finirà o meno sul prossimo album, e sembra un filo incompleta, ma personalmente amo questi suoi momenti intimisti-lounge.
Photobucket
Ok. Chiunque tu sia, dolce e leggiadra creatura ritratta in questa foto, da ora in poi sei il mio essere umano preferito.
Più avanti di Lady Germonotta, più fluorescente di Rihanna, più stilosa di quanto sia possibile immaginare, questa donna sfoggia l'acconciatura definitiva.
Ora la stampo, e la porto da Walter della Compagnia della Bellezza sotto casa. E' tempo di osare.

Dei diciannove Emmy per i quali era stato nominato, Glee se n'è portati a casa solamente tre, tutti ovviamente nella categoria commedia. Nella fattispecie, miglior attrice non protagonista per Jane Lynch (Sue Sylvester), miglior guest star per Neil Patrick Harris, e miglior regia per Ryan Murphy.
E' stata Modern Family ad aggiudicarsi la statuetta come miglior serie commedia, lasciando con l'amaro in bocca l'intero cast di Glee, che ha popolato il red carpet tanto che gli altri sembravano degli intrusi (a parte Elisabetta Canalis, che lo era sul serio).
Cliccate qui per la lista completa dei vincitori.








Ma che è 'sta roba? Per un pugno di botox? La vecchia, l'anoressica e la rifatta? Le chiamavano Photoshop?
Ispirazione spaghetti-western per il promo della stagione sette delle Casalinghe Poracce, che si conclude con una notizia shock: c'è una nuova mummia al botulino in città, ed è uscita dritta dritta da
Ugly Betty!

Be', vabbè. Questo spot è semplicemente un capolavoro, e l'avrò visto già almeno dodici volte.
Santa Spears scappa dal tappeto rosso, e fugge in cerca di uno Starbucks. Siccome è annebbiata dai fumi del Lexotan, si sbaglia e entra da una maga, facendo quella che credo sia la migliore faccia in assoluto della sua carriera (minuto 0:12).
Si siede, convinta di ordinare il suo Frappuccino doppio strutto con panna e ansiolitico, quando la maga le chiede:
"Che vuoi sape'? 'Na domanda sola!". A quel punto la Santa si ricorda che è sotto regime dietetico ferreo, e scappa.
"Choose your own destiny", recita alla fine declamando quella che è già diventata la nuova frase dell'anno. Capolavoro.
Photobucket
Numero imperdibile della Bibbia dei manzi in edicola, con gli uomini più sexy del 2010.
Con l'occasione, ecco un promemoria per ricordarci che la domenica è in genere dedicata a quelle attività noiose tipo lavare l'auto.








Recentemente, le campane del campus dell'Iowa hanno suonato a festa con un messaggio per lo spazio. Pazzesco.
Photobucket
Imparate tutti come ci si fa perquisire al controllo in aeroporto!
La Regina di Tutte le Galassie non si cura delle inutili norme di sicurezza terrestri, e arriva a Vancouver ricoperta di borchie e spuntoni. Hanno fatto impazzire tutti i metal detector della Terra, in contemporanea.
Ma la checkineggiante GaGa non si è persa d'animo, si è messa sulle punte e si è fatta perquisire dalla lesbica di turno al gate. Sembra il video di
Telephone!
Sarà che a me l'ultima volta a Stansted mi hanno messo le mani pure dove hanno rischiato di non vederle più, ma adoro la nonchalance con la quale Stefani si è conciata da arma di distruzione di massa con la parrucca di Brigitte Bardot.



Ke$hatta si sveglia nel cuore della notte, si rende conto del male che ha fatto all'umanità e di quanto sia inutile, e si lancia dalla finestra.
Un sogno che diventa realtà? No, solo l'orrido spot promozionale dei VMA.

Non che credessimo che Penis Hilton fosse vergine da qualche parte, ma a quanto pare le sue narici sono multiuso!
Fermata durante un controllo stradale ieri sera a Las Vegas, Penis è stata colta con il naso nel sacco: i poliziotti forse credevano di trovare solo cagnolini orrendi e dildo di ogni specie, e invece hanno scovato nella sua auto un bel carico di coca. E vai di galera per la Sgualdrina Alberghiera!
Penis è attualmente rinchiusa al Clark County Detention Center di Las Vegas. Ricordiamo, tanto per gradire, che la nostra eroina (è il caso di dirlo) era stata già arrestata qualche settimana fa per possesso di marijuana, ma a quanto pare quello era solo l'antipasto.
E ora, non ci resta che attendere: Penis marcirà in galera, o sarà fuori tra un paio di giorni pronta a rilasciare un'intervista verità, fare un documentario per MTV sull'ingiustizia dei suoi molteplici arresti, e lanciare un nuovo profumo da sniffare?

Vi siete mai chiesti come siano gli show del sabato sera in Messico? No? Ma dico io, a che cosa pensate voi giovani d'oggi? Solo a mettervi il mascara e ad allenare le chiappe?
Ecco a voi un momento di altissima televisione: la presentatrice del meraviglioso varietà
El Show De Los Suenos introduce infatti la favoloserrima Tigresa del Oriente, che si esibisce in un pazzesco balletto sulle note di Poker Face. Che verve! Si sarà mica incollata la dentiera col Bailey's al posto del Kukident?
Comunque poco spirito, perché la Tigresa del Oriente, al secolo Irma Serrano, è una delle più grosse personalità di tutto il Sud America. Come apprendiamo dalla sua pagina su Wikipedia, è stata impegnata in politica, ha cantato, recitato in soap opera, ed è finita in mezzo a decine e decine di scandali.
E poi, ha un nome meraviglioso. Vorrei qualcosa di simile. Chessò, una roba tipo El Ghepardo de Centocelle.
Photobucket
Ecco che cosa rende la nostra religione migliore delle altre.
Provate a fare domande alle altre divinità, e nessuna di loro vi darà una risposta. Santa Spears, invece, ci abbaglia con la sua favolosità proprio quando buona parte di noi è sotto dieta post stravizi estivi, e parlo in prima persona.
La straordinaria forma fisica di Britney, raggiunta in quattro giorni netti e un paio di miracoli, è qui a mostrarci che sì, si può tornare a essere favolosi anche dopo un agosto a base di strutto, Frappuccino, alcol e ansiolitici.
Discorso diverso per Jason, ormai sponsor ufficiale dell'inappetenza e del muscolo flaccido attaccato direttamente alle ossa.



E questa? Me l'ero persa!
Segno che i grandi classici della musica pop arrivano anche dall'altra parte della galassia.



Le foto di Santa Spears su Pop Magazine hanno già fatto il giro del mondo. E se a noi hanno ricordato un'atmosfera manga mixata con la Cicciolina dei tempi d'oro, sembra invece che l'autore del servizio, il celeberrimo artista giapponese Takeshi Murakami, avesse in mente un fumetto ben preciso.
Trattasi di quello che in italiano suonerebbe come Mia moglie va alle elementari, un hentai manga di Mikami e Seiji Matsuyama, recentemente salito alla ribalta delle cronache e mostrato anche in TV.
Il governo municipale di Tokyo, infatti, ha da poco proposto di mettere un freno alla libertà con la quale moltissimi manga e anime erotici sono popolati da figure palesemente minorenni, se non addirittura infantili, che però scopano bellamente e pure in maniera pesante.
Quando Mia moglie va alle elementari è stato mostrato in TV c'erano dei post-it a censurare i particolari, ma il manga non lascia nessuno spazio all'immaginazione.
Come potete vedere, le similitudini tra il servizio con Britney e la cover di uno dei volumetti di Mia moglie va alle elementari sono troppe per trattarsi di un caso. Anzi, l'autore del manga ha esplicitato sul suo Twitter la "collaborazione", dichiarandosi ovviamente lusingato.
E insomma, Santa Spears si è ritrovata senza nemmeno accorgersene (non che sia una novità) nella bufera di una polemica sulle sgualdrine minorenni dei manga. Ma non ci preoccupiamo: semmai la polizia di Tokyo dovesse bussare alla porta di Britney, le basterà offrire loro un po' di zuppa di miso allungata col Lexotan per rimettere le cose a posto.