Questa roba è talmente oltre che non credo guarderò mai più Mamma, ho perso l'aereo. Peccato, perché era il mio DVD preferito da mettere dopo una bella peperonata.
Il Sun rivela una verità molto scomoda: Macaulay Culkin, il bambino della celebre serie di film, ora ventinovenne, sarebbe il padre biologico di Prince Michael II detto Blanket. L'ultimogenito di Jacko sarebbe infatti stato concepito con un utero in affitto e il seme di Macaulay.
Mamma, ho perso lo sperma!
Più volte, in passato, sono state avanzate ipotesi sulla paternità dei tre figli di Michael. Se da un lato pare che Paris e Prince Michael I condividano lo stesso patrimonio genetico (o almeno la madre è la stessa, Debbie Rowe), il mistero su Blanket è totale.
Mistero avvalorato dal silenzio di Macaulay dopo la morte di Jacko, silenzio bizzarro alla luce del fatto che l'ex ragazzino prodigio era uno dei suoi migliori amici nonché padrino dei suoi primi due figli. Il tabloid inglese rivela che Michael idolatrava Macaulay, nonostante quel nome. Il che, ovviamente, lo avrebbe spinto a chiedergli lo sperma per avere un figlio. Chi non lo farebbe?
Il mistero si è poi infittito quando anche alcuni amici di Culkin hanno suggerito ai giornalisti che il biondo sospetterebbe fortemente di essere il padre biologico di Blanket.
Dove starà la verità? Che cosa si celerà dietro tutti questi silenzi? Nessuno può dare una risposta a questo grandissimo casino, se non lei. Non vedete anche voi la luce a forma di siringa da botox che si libra nel cielo? E' il richiamo per l'incredibile detective La Toya!
Dopo aver risolto il caso della morte del fratello, sarà un gioco da zombie riuscire a scovare il padre biologico di Blanket. Già me la immagino, mentre interroga favolosa i sospetti: Macaulay, RuPaul, Winnie the Pooh e Cristiano Malgioglio.

Se per qualche strano motivo qualcuno di voi ancora non detesta Puttanah Montana, forse date troppo valore ai pompini.
Tuttavia, vi basterà guardare questo ennesimo suo videodiario su YouTube per odiarla con tutta l'anima: la Sedicente Sedicenne, infatti, passa in rassegna il suo guardaroba dall'interno della propria cabina armadio, che più che una cabina è un appartamento due camere e cucina pieno di vestiti orribili.
Possibile che una bimbominkia come lei abbia bisogno di tutto quello spazio per contenere canottiere tutte uguali tra loro, e qualche moonboot da mettere anche a luglio? Sono convinto che in quella cabina succeda molto altro che semplici cambi d'abito.
Però non fatemi ripetere la parola "pompino". Voglio dire, potrebbe sembrare che ne sia ossessionato.

Dopo aver duettato con Anna Tatangelo a Sanremo, tutti credevamo che la carriera di Michael Bolton avesse raggiunto l'apice. E invece, ecco la sorpresa: Murder My Heart, il nuovo singolo di Michael, scritto nientepopodimenoché da Stefani GaGa Sua Maestà dei Germanotti in persona!
La romanticheggiante GaGa ha tirato fuori questa ballad strappacuore che sembra poter diventare Poker Face da un momento all'altro, e devo dire che a me piace nemmeno poco (ma poi è lei, quella che canta dietro al ritornello?).
Mai avrei creduto di ascoltare più di dodici secondi di una canzone di Michael Bolton. Be', tranne quella sui froci in coppia con la favolosa Anna, naturalmente. In attesa che Lady Germanotta scriva un pezzo anche per Renato Zero o Nilla Pizzi, riviviamo quel magico momento.
E a fondo post, come bonus per riposare meglio stanotte, le foto da Neo2, magazine spagnolo che ci offre una splendida GaGaconiglia. Perché se non sei su almeno tre copertine a settimana be', non sei nessuno.






Se sei una vera Barbie non devi farti la ceretta da nessuna parte (nessuna!), quindi hai un sacco di tempo libero.
Ecco perché la bambola più famosa del cosmo ha convinto Ken, il suo ex, a rimettersi insieme il tempo di realizzare un meraviglioso singolo con video annesso! La canzone è né più né meno Barbie Girl degli Aqua, con il testo edulcorato a dovere. La cosa è ufficiale e piuttosto bizzarra, visto che quando uscì la canzone la Mattel si affrettò a fare causa al gruppo che la cantava.
Ora che gli Aqua sono finiti nel cesto delle offerte a novantanove centesimi, è tempo di ballare a scatti e imparare la
Barbie Dance!
Credo che il gioco dietro al video sia di indovinare due cose: quali sono le bambole e quali le persone reali, e soprattutto che cosa si agita nel condotto rettale di quest'ultime per indurle a muoversi in quel modo.
Life in plastic, it's fantastic!

Ha dovuto sporcarsi le mani per scavare nel torbido e arrivare fino in fondo a questa storia, ma alla fine La Toya ha dimostrato di essere la più grande detective dei giorni nostri. E che Sherlock Holmes può anche rammendarle le calze contenitive.
Tempo fa lo aveva detto: suo fratello non era morto per cause naturali, ma assassinato da qualcuno. E lei avrebbe investigato in prima persona, per arrivare alla verità. Ebbene, non solo c'è riuscita mentre si faceva vedere ovunque, annunciava di partecipare a Ballando con le stelle USA e registrava il nuovo disco, ma la polizia è ufficialmente d'accordo con lei!
Il medico legale del dipartimento di polizia della contea di Los Angeles ha sentenziato che Jacko è morto a causa di un'intossicazione da Propofol, che il suo dottore personale continuava a dargli per allievare i profondi dolori dai quali era tormentato.
L'L.A. Times rivela che stavolta la polizia non rilascerà il referto tossicologico completo. Probabilmente perché La Toya l'ha perso da qualche parte in fondo alla sua Vuitton.
Ora che la verità è venuta a galla grazie alla favolosa detective La Toya, penserete che la nostra possa tornare a ficcare la testa nei secchi di botox. Ebbene no: il lavoro di una grande investigatrice non è mai finito. People rivela che due bottiglie piene di marijuana sono state trovate in casa di Michael, poche ore dopo la sua morte.
Chissà che cosa avrà da dire Teddy Ruxpin, a riguardo. Forse che, da qualche parte, lo Spirito Santo è piuttosto alticcio? Anyway, chi ha cercato di incastrare Jacko riempendogli la casa di erba? Sarà stata la scimmietta Bubbles? Questo e altri avvincenti casi da risolvere nella prossima stagione di
CSI: La Toya!


Se anche voi, come me, siete totalmente incastrati nel loop delle serie TV teenageriali, allora guardate qua. Le promo ufficiali della terza stagione di Gossip Girl e della seconda di 90210!
Ho passato tutto l'inverno a guardare questi due telefilm, e sono eccitato per la loro ripresa manco Chris Evans mi avesse proposto di finire chiusi in ascensore insieme per dodici ore. L'8 settembre torneremo a Beverly Hills, mentre il 14 sarà la volta della scandalous life of Manhattan's elite. Per non parlare del redivivo Melrose Place (8 settembre, sempre data USA) e di Vampire Diaries (il 10), che aspetto con ansia non fosse altro per il fatto che è scritto da Kevin Williamson, la mente dietro a Dawson's Creek.
Aaaah, quanto amo i telefilm con le sgualdrine liceali o poco più! Anyway, che ve ne pare di queste immagini? Quella di Gossip Girl mi lascia un po' perplesso: oltre a essere una strana foto di gruppo al museo delle cere, mi chiedo perché Vanessa sembri una donnaccia della Togliatti, e la piccola Jen la sua compagna di palo.
Serena Van Der Woodsen è una cavallona come al solito, mentre l'unica che riluce a fatica da un angolo è lei, la Regina Blair. Non capisco sinceramente perché a Nate Archibald abbiano dato quella posa da Nonno Nanni, ma vabbè. Sempre bono. Mai quanto Dan Humphrey, che se solo non sapessimo che bacerà il criceto Hilary Duff, sarebbe davvero il top.
Per 90210 invece si è scelto un look più Torvajanica o Gabicce Mare, fate voi. In California si usa essere più zordi e io adoro quelle pose plastiche e quelle facce di cazzo.
Noto con piacere che Ethan è stato fatto fuori, ma il bonissimo ragazzo di Naomi (quello al centro in maglia blu, Ian) fa finalmente parte fissa del cast.
Mi auguro che quest'anno 90210 aumenti il livello di sgualdrinaggine. Sul finale della prima serie erano successe tante di quelle cazzate che stava iniziando a piacermi quasi più di Gossip Girl, quindi incrocio le dita. Inoltre, pare che potrebbero tornare diversi spettri del passato, tipo Dylan, quindi who knows. Speriamo solo che la divina Brenda Walsh ci ripensi, e torni in altre apparizioni mistiche.
Be', a questo punto ditemi voi: quale puttan-series preferite?

Se tutto quello che desideravate era iniziare la giornata con una certa sobrietà, eccovi accontentati: la barboncineggiante GaGa sul nuovo numero di V Magazine.
"It's Lady GaGa's world", titola il giornale, e non c'è niente di più vero: la Terra è ormai in mano ai Germanotti! Adoro questo look di Stefani, a metà strada tra Donatella Versace e la penna pelosa di Britney nel video di ...Baby One More Time.
E quanto è lampadata, la nostra aliena del cuore? Roba che nemmeno Christaccia Aguilera dopo dodici ore di raggi gamma.



In questo momento, il me stesso degli anni '90 vorrebbe solamente raccogliersi nel suo Fay, tirare fuori un righello appuntito dall'Invicta Black e trafiggersi il cuore.
Questa è una tragedia, ragazzi. Noel Gallagher ha
ufficialmente annunciato che lascia la sua band, gli Oasis, e che non lavorerà mai più con suo fratello.
"E' con un po' di tristezza e grande sollievo che vi informo che questa notte ho lasciato gli Oasis", ha dichiarato Noel sul sito ufficiale della band. "La gente dirà e scriverà quello che vuole, ma semplicemente non intendo lavorare con Liam un solo giorno in più. Chiedo scusa a tutti quelli che hanno comprato i biglietti per i concerti a Parigi, Costanza e Milano".
Recentemente la band non si era fatta vedere in ben due festival, in Francia e in Inghilterra, dando forfait all'ultimo momento. E qualche settimana fa, Liam aveva già dichiarato che non parlava con Noel da tempo, e si incontravano solamente sul palco.
A questo punto la sopravvivenza del gruppo è fortemente in pericolo, e di certo senza Noel (che ne è stato sempre la mente) gli Oasis non hanno più motivo di esistere.
Non so voi, ma io sono cresciuto a pane e Oasis. Ho sempre trovato i Blur roba per fighette, e fino all'arrivo delle Spice Girls i Gallagher sono stati i miei Inglesi di riferimento.
Tristezza, cordoglio e raccapriccio. A questo punto credo che sparerò a palla
Don't Look Back In Anger (una delle migliori canzoni della storia della musica, punto) e scioglierò del Lexotan in una bottiglia di Black Sheep.


Aaaaargh! Dan Humphrey! Vieni subito via da lì! Tutti sanno che è antigienico baciare i criceti. Per carità eh, saranno anche animaletti deliziosi, ma portano un sacco di malattie. Specie se sono alti un metro e quaranta, grassi e vestiti malissimo!
A quanto pare, la favolosa Hilary Duff sarà ben più che una meteora sul set di Gossip Girl. Il suo personaggio, Olivia Burke, è destinato a cambiare per sempre gli equilibri tra i protagonisti della serie. Tra una corsa nella ruota e l'altra, ovviamente.
Mi meraviglio di Dan Humphrey. Prima era un bravo ragazzo che al massimo scopava con le professoresse nei cessi della scuola, mentre ora ficca la lingua in gola alle persone più sbagliate. Volete un altro esempio?


Preparate i fazzoletti e il diger seltz, perché dopo Obsessed la nostra amata Maialah Carey è pronta a commuoverci con una ballad strappacuore!
Direttamente dall'imminente album
Memoirs Of An Imperfect Angel (29 settembre), questa canzone sarà con tutta probabilità il prossimo singolo della diva più granitica che il mondo conosca.
Ovviamente il pezzo è una cover dei Foreigner, ma Mimi ha saputo dargli una vita completamente nuova: ora è un brano perfetto da ascoltare mentre si mangiano le cozze con la pajata. Io, personalmente, lo adoro.


Teddy Ruxpin ha sganciato una stronzata di proporzioni così epiche da meritarsi immediatamente l'header di popslut per qualche giorno, insieme con la sua Barbie. In attesa della prossima sgualdrina che occuperà lo spazio del titolo (sto valutando chi mettere), vi beccherete quindi il nuovo portavoce dello Spirito Santo e colei che ospita l'anima di Michael Jackson sulla Terra. Ok, mi spiego.
Interrogato durante il talk di MTV The After Show, Spencer ha dichiarato ben convinto che "Heidi è la versione moderna, quella del 2010, di Michael Jackson". Il che vuol dire che ha ancora qualche mese per farsi cascare il naso, ma non solo. Quando gli viene fatto notare che Jacko è morto, Spencer non fa una piega e risponde: "Sì, certo. Michael Jackson è in paradiso, ora. Quindi, lo Spirito Santo è pieno di succo di Michael Jackson. Quindi boom, Heidi è stata posseduta dallo spirito divino di Michael Jackson".
Succo di Michael Jackson. Avete capito bene. Immaginatevi questo Spirito Santo che è diventato un cartone di succo cento per cento concentrato non zuccherato di Michael Jackson, e Barbie Sguattera che lo incarna sulla Terra. Mamma mia, non riesco a non pensare allo Spirito Santo che fa moonwalking.
Il presentatore, che nel frattempo probabilmente era arrivato a spazzare il pavimento con la mascella, chiede quindi a Spencer se possiamo considerare Heidi la nuova Michael Jackson. "Oh, è molto più grande!", risponde lui senza colpo ferire.
Ci sarebbero molti modi per commentare tale uscita del pupazzo più idiota di questo angolo del Creato. Pur tuttavia, penso che in certi casi un'immagine valga più di mille parole: quella che vedete qua sotto è l'espressione più adatta alla situazione. E a regalarcela, è una donna (?) sempre in prima fila quando si parla di Michael, casi da risolvere, storie alle quali andare in fondo e botox che è arrivato fino al cervello.


Celebration è la canzone più coatta degli ultimi due o tre millenni, ma di certo non è un lasso di tempo così breve a spaventare una come Madonnaccia. Che se deve farla zozza, la fa zozza fino in fondo.
Ecco quindi che questi teaser dal video del pezzo ci mostrano di che cosa sarà fatto il clip che tutti attendiamo. Dunque, vediamo. In primis un bello sfondo bianco, in modo da ridurre la postproduzione al minimo e non sovraccaricare di lavoro la scimmia focomelica addetta al montaggio, con Windows Movie Maker.
Su tale sfondo devono muoversi gli emuli di Madgezilla, che replicano i suoi stili da oggi a ritroso nei secoli. Dopodiché, si mette un DJ fermo al 1997, produttore della canzone stessa, a fare quattro mosse da Cocoricò di Riccione.
L'ultimo tocco di classe? Gesù Bambino che fa girare i dischi, ovviamente mezzo nudo per distogliere lo spettatore dal fatto che sia l'amante poco più che ventenne della Regina delle Tenebre in persona. Amante, poi. Se mettersi lo smalto insieme e pomiciare di tanto in tanto possa definirsi essere amanti.
A questo punto, per il video perfetto manca solo un elemento: Lei. I secondi che seguono sono più che altro un'ostentazione dell'elasticità dei nuovi pezzi di ricambio che le sono appena arrivati dal Giappone. Ma voglio dire, ditemi se Madonnaccia non è sempre strepitosa.




Da qualche parte, in questo momento, anche Grace Jones si è aggiunta alle miliardi di persone che detestano Rihanna, anna, anna. L'umbrellara le ha fregato il look, naturalmente aggiungendoci cattivo gusto in abbondanza. Dopodiché deve aver drogato Steven Klein e tutti gli editor di Vogue Italia, et voilà: è finita sulla cover del mensile.
Come si spiega? Non lo so, spiegatemelo voi. Suppongo che la portiera del mio palazzo Rosy, vestita solo di strofinacci per lavare le scale e fotografata da me con una Kodak usa e getta, sarebbe infinitamente più glamour della nostra bertuccia preferita.
Fortuna che ci sono io, che vi voglio bene e ho pensato a come farvi riprendere immediatamente: Nick Youngquest, il giocatore di rugby australiano, mezzo nudo sul magazine gay inglese Attitude! Il caro Nick ci ha girato intorno parecchie volte, negli ultimi mesi: e prima il photoshoot ammiccante, e poi il calendario, e poi un'altra fotina di culo. E infine eccolo qua, bono come l'inferno e su un'altra rivista per soli uomini. Dai amore su, ti piace la ceppa. E' normale. Bravo. Il mio indirizzo? Lo sai già, non fare il vago.
Life & Style e Ok! parlano entrambi di argomenti molto nuovi, di personaggi che appaiono pochissimo sulle copertine della stampa americana: Brangelina e Jennifer Aniston. Riguardo a quest'ultima, tutti continuano a stupirsi del fatto che non sia diventata una cicciona gattara che mangia gelato e Whiskas fritto pensando a come gli uomini l'abbiano trattata negli ultimi anni.
Su questa cover, infatti, il titolone è: "Come faccio a rimanere magra!". Con tanto di punto esclamativo, come ad aggiungere: "Nonostante io sia una sfigata di proporzioni epiche". Mh, voglio leggere l'articolo.
Su Ok! si affronta un problema che ci farà vedere le nostre inutili faccende quotidiane da un altro punto di vista. Che cosa sono i mali del mondo, a confronto del fatto che Angelina fa dormire Brad sul divano? E lo fa dormire su un divano persino in Francia! Quando comprare bambini non serve più a tenere salda una coppia, in sostanza.
National Enquirer, che ne sa sempre di più, si spinge oltre. Il tabloid ha infatti deciso che le cose vanno anche peggio per Brad, che starebbe lì lì per entrare in un rehab per alcolisti. Be', ma voglio dire. Anch'io berrei se avessi sedici ragazzini dentro casa in contemporanea. E probabilmente, berrei direttamente il loro sangue.
Last but not least, il favoloso sparafregnacce Globe ci rivela che il medico assassino che ha fatto fuori Michael Jackson aveva un complice, che lo ha aiutato a far sparire le tracce del delitto.
Per quanto questa notizia sia shockante, non mi preoccupo. Sono certo che la favolosa detective La Toya passi notte e giorno sul luogo dell'omicidio, con il suo kit Criminal Scene Investigation della Fisher Price, a gettare mascara sul pavimento per evidenziare ogni possibile prova. E arrivare in fondo anche a questa storia. Sei tutti noi, La Toya!

E siccome nessun post è finito fino a quando non è davvero finito, torniamo un attimo a Nick Youngquest e ad Attitude. Mi sembra il caso, no?


Esattamente come l'anno scorso, gli MTV Video Music Awards saranno presentati da Russell Brand. Ed esattamente come l'anno scorso, Santa Spears sarà presente sul palco. E proprio come l'anno scorso, tutte le altre sgualdrine pop non potranno fare altro che mangiarsi i gomiti mentre Britney trionferà sul cielo e sulla terra. Dio che brutto, essere Rihanna.
Anyway, adoro questo spot. Che, tra l'altro, ci spiega che cosa ci facesse Brit col cappellone da Alexis in piscina, qualche giorno fa. La cosa migliore è che la Santa appare più stordita ora che l'anno scorso, negli spot dei VMA con gli elefanti.
A quei tempi, Britney aveva l'aria di chi è solito immergere la testa in un secchio di Lexotan ogni dodici minuti, e Russell le parlava scandendo bene le parole ma sapendo benissimo che lei non seguiva. Mentre oggi, la situazione è nettamente cambiata: The Legendary Miss Britney Spears si muove e parla come chi ormai secerne ansiolitico da ghiandole autogeneratesi.

Ma voglio dire, è il copione che lo richiede. Come sappiamo, la Santa è una grandissima attrice comica, e questa storiella di Russell e lei che sentono le voci una nella testa dell'altro è assolutamente esilarante.
Anche a me capita di sentire le voci mentre sono a bordo piscina, vestito come una maitresse e ingioiellato come la Madonna di Pompei, a leggere una rivista rigorosamente in piedi. Quindi non ci trovo nulla di strano.
Ma soprattutto: non bisognerebbe ironizzare quando si compie un miracolo spearsanista.
Come tutti sanno, la telepatia che si espande attraverso gli effluvi del Frappuccino è uno dei superpoteri più stupefacenti della Santa, quindi c'è decisamente poco da ridere.

Di ritorno a Roma, ancora sul treno, stavo osservando che cosa è successo in queste ore di mia disconnessione dalla realtà. Ebbene, figuratevi la mia sorpresa quando ho scoperto che Michael Jackson è ancora vivo!
Esattamente: Ktla pubblica il clip dichiarando che si tratta incontrovertibilmente di Jacko a Los Angeles, mentre scende dal van del medico legale. A dimostrazione di quello che tutti noi già sapevamo: il re del pop è vivo e vegeto, e fa parte del club dei non-morti-per-davvero. Tipo Elvis, John Lennon e Cher, per intenderci.
Ho immaginato che avrei dovuto postare immediatamente la scottante news. Perché tra pochissimo la favolosa detective La Toya arriverà in fondo a questa storia, e il gossip diventerà superato come qualsiasi altro dei suoi celebri casi risolti.

Mi trovo in quel di Milano, dove appena arrivato con G. ho già macinato chilometri e testato il livello alcolico dei cocktail locali (ci sanno fare col Long Island, da queste parti).
Per questo non garantisco aggiornamenti costanti per un paio di giorni, non me ne vogliate. Vi lascio in buona compagnia col dolce Chris, che dimostra una delle settantadue leggi del manzume: un po' di zerbino sui pettorali fa sempre sangue.

Vi aggiornerò presto sul livello etilico della mia Milano da bere. E come si dice da queste parti... figa! Ma non lo ripetiamo troppo.





E alla fine, ce l'ha fatta. Ero assolutamente convinto che le Nazioni Unite sarebbero riuscite in qualche modo a fermare Barbie Sguattera, ma evidentemente la sicurezza del pianeta non è una reale priorità.
C'è quel certo imbarazzo della scelta nel commentare questa performance, quindi io dirò: brava Heidi. Voglio dire, non è mica facile sostenere una faccia come il culo di questa entità. Fenomenale! Barbie ci ha dimostrato una volta per tutte di non saper fare nulla se non essere fastidiosa come un furetto nel tratto rettale. E quei "thank you!" alla fine? Un vero e proprio richiamo per gatti affamati.
Che dire poi del fatto che la performance sia durata un minuto e mezzo? Adoro il modo bieco nel quale hanno tagliato i pezzi dell'esibizione. Ci mancava solo che mettessero in sovrimpressione la scritta "chiediamo perdono ai gentili telespettatori".
Barbie non deve aver capito di essere stata data in pasto al pubblico ludibrio come al solito, anzi ha fatto in modo di alimentarlo as usual: gustatevela insieme con Teddy poco prima della performance, nella splendida cornice delle Bahamas.
Se l'amarezza avesse un volto, probabilmente lo nasconderebbe dietro a una copia di
Playboy.



Non so voi, ma io ero più pronto a vedere Christaccia Aguilera struccata o Puttanah Montana senza ceppe in bocca, piuttosto che Testa di Crack sobria sul palco del V Festival.
E' quanto è successo ieri in Inghilterra: Amy è sbucata fuori durante l'esibizione degli Specials, e si è messa a cantare senza biascicare formule demoniache né picchiare nessuno. Persino la sua cofana sembra molto più in forma del solito.
Un giorno terribile per gli spacciatori, un grande momento per noi fan della favolosa Testa di Crack.

A meno che non ci sia di mezzo Maialah Carey, è abbastanza difficile che la pubblicità di un profumo sia davvero di classe, elegante, comunicativa e ben fatta.
E' per questo che durante lo spot della nuova fragranza Lacoste sono riuscito a schiacciare un pisolino e a mangiare cinque Oreo: che palle! Capisco che c'è di mezzo il tennis, ma nessuno vuole vedere quello sfigato di Darth Vader che vola per pubblicizzare una boccetta a forma di manico di racchetta.
Una volta, tutto era molto diverso. Una volta bastava dire le parole "profumo" e "Lacoste" per iniziare a mugugnare come in un porno tedesco degli anni '70. Sapete di che cosa sto parlando: dello spot più arrapante degli ultimi dodici secoli, e forse forse della storia dell'umanità tutta.
Lasciamo che la nostalgia riprenda vita in questo orgasmo multiplo da venti secondi. E se non ve lo ricordavate, i casi sono due: o siete troppo giovani (e quindi mi ringrazierete), oppure dovreste considerare seriamente di convertirvi alla vagina.


Non fa una piega: ci sono sgualdrine pop che per attirare l'attenzione succhiano le ceppe. La vampireggiante GaGa, dall'alto della sua originalità, ha deciso di attirare l'attenzione succhiando il sangue!
Non avrei mai pensato che anche in altre galassie esistessero i vampiri, ma come potete vedere Lady Germanotta è chiaramente una di loro. Non a caso, il 24 novembre il suo album uscirà di nuovo arricchito da materiale inedito, e intitolato The Fame Monster.
Non so voi, ma io i suoi canini li trovo quasi rassicuranti, a petto di quei capelli dotati di vita e incazzati come delle bisce.



Se c'è una cosa che ci ha insegnato la sorellina di Puttanah Montana, Puttanellah Montana, è che la soglia della sgualdrinaggine si è ufficialmente abbassata a nove anni.
Tuttavia, quando ho visto questo video (segnalatomi dal nostro lettore Andrea sulla mia pagina fan di Facebook) sono rimasto di stucco: mia figlia non è ancora nata, ed è già finita su YouTube!
Questa bambina peruviana ha vinto tutto quello che c'è da vincere in tema di adorazione della Santa: rassegnamoci al fatto di essere stati superati da una bimbetta di nove anni, e cerchiamo di imparare qualcosa.
E se vi siete sempre chiesti come saranno Sean Preston e Jayden James tra quattro o cinque anni be', direi che abbiamo la risposta.

Ieri sera la luce è tornata a brillare su tutta l'America, perché Santa Spears ha iniziato la nuova tranche di concerti a stelle e strisce del suo epocale Citofono Tour.
Oltre a ricordarvi di pregare rivolti verso Kentwood appena scatta l'ora del Frappuccino (che è piuttosto variabile, a dire il vero, e mai unica durante la giornata), non posso far altro che mostrarvi alcuni video dal concerto di Hamilton.
Non voglio rovinarvi la sorpresa. Ma sappiate solo che troverete, in ordine sparso (o per meglio dire, spearso): la Santa in total look bianco che dedica Everytime a suo padre, la Santa che fa delle facce meravigliose durante
F.O.T.T.I.mi, la Santa vestita come una badante moldava in vena di follie sulle note di Toxic. E molto, molto altro.



Il signor Beyoncé ha tirato fuori un nuovo video, e ha chiesto l'aiuto di Kanye West e Rihanna, anna, anna. Se il primo è sempre copiosamente scopabile, la nostra umbrellara preferita appare incredibilmente focalizzata sul volerci dimostrare la propria inutilità.
Al di là del fatto che a quanto pare nel futuro saremo tutti afroamericani, vestiti male e con gli occhiali da sole, qualcuno potrebbe far notare a Jay-Z che i video à la
Mad Max fanno tanto 1995?

Barbie Sguattera a novanta: che cosa c'è di più naturale e rassicurante? Sfortunatamente, la nostra Heidi non si trova in questa posizione perché è prossima a uno dei suoi trenta orgasmi quotidiani. No, sta facendo le prove per il suo attesissimo debutto televisivo come performer!
Il 23 agosto andrà infatti in onda la cerimonia di premiazione di Miss Universo, e indovinate? Qualcuno ha deciso di far cantare a Barbie un suo pezzo durante la serata. Probabilmente l'esibizione è prevista per quando le luci si spegneranno e lei dovrà ripulire tutto con lo scopettone in mano, ma che c'entra? In un modo o nell'altro, Barbie Sguattera canterà!
Adoro le facce che fa mentre prova i passi di danza. Ma soprattutto, che passi sono? Ho quasi paura di vedere la versione finale di questo balletto. E' probabile che a tutte le concorrenti di Miss Universo esploda la testa in contemporanea.
Anyway, a fondo post trovate la canzone che verrà performata da Heidi. L'ha cambiata un'altra volta! Ora si tratta di
Body Language, fondamentalmente un pezzo vecchio di due anni. L'elemento più pregevole? Il featuring di suo marito Teddy Ruxpin, che essendo il Jay-Z bianco ha deciso di rappare sotto i cinguettii della moglie.
La canzone è davvero bella. Talmente bella, che in questo momento vorrei infilarmi violentemente dei paletti di frassino nelle orecchie.