Mettersi ben due costumi di Halloween prima che Halloween sia iniziato? Non è una cosa da tutti: solo una grande donna come Maialah Carey poteva arrivare a tanto.
E così, dopo il look da pompiera di facili costumi, Maialah ha sfoggiato un'altra doppia maschera con suo marito Nick Cannon. Scusate, ma questa volta non posso dire niente: l'idea di vestirsi da latte e biscotti è semplicemente straordinaria!
E poi pensateci: così conciata, Mimi è tutta da mangiare. E' un pasto completo: i carboidrati dei cookies e le proteine della mortadella! Favolosa. Peccato solo che le calze ipercontenitive risulterebbero un po' indigeste.
Quanto a me, ho messo insieme un delizioso look gothic-emo-pop da sfoggiare stasera. Non ho capito ancora bene da che cosa sono mascherato, ma al terzo Long Island credo che non me lo chiederò più.
Vi lascio alla vostra notte delle streghe, e mi raccomando: voglio che mi raccontiate tutto!
Ma non vi saluto senza prima guardarci tutti insieme una massima halloweeniana di assoluta verità, presa di peso dal più grande film della storia della cinematografia mondiale.


Prendiamoci una pausa dalla sfilata di sgualdrine in maschera per sbavare tutti insieme.
A giudicare dalla prontezza dei vostri commenti nell'ultimo Morning Pills, conoscevate già Lars Stephan, modello e fotografo tedesco che ora vive a New York.
Io non sapevo chi fosse finché non mi sono imbattuto nella sua pagina Flickr, che me ne ha fatto innamorare all'istante. No, ditemi se mi sbaglio: non è pressoché perfetto? Sono disposto a perdonargli persino i capelli un po' lunghi. Voglio dire, quel corpo dovrebbe essere illegale.
Purtroppo, non ci è voluto molto perché il mio cuore venisse spezzato l'ennesima volta: leggendo questa intervista, ho scoperto che Lars ha già un ragazzo. Mondo bastardo.
Lars ha anche un sito ufficiale, con altre foto, e un MySpace. Gli ho già fatto la richiesta di amicizia. Almeno lasciatemi la soddisfazione di molestarlo.











Mitica Maialah Carey! Il suo costume è un sentito omaggio ai pompieri, e noi siamo tutti con lei.
La nostra diva filiforme ha giustamente voluto rendere un tributo a coloro che, tantissime volte, l'hanno aiutata a rimettersi in piedi quando, chessò, era caduta sul dorso, o era rimasta incastrata in qualche porta, o ancora non riusciva a muovere le cosce per un'occlusione di botox.
Trovo meravigliosa questa commistione tra forze dell'ordine e puttanaio, che evidentemente deve essere il must di quest'anno.
Che cosa vedremo tra oggi e domani? Rihanna vestita da militaressa pompinara? Paris Hilton vigilessa troia? Puttanah Montana alpina sfranta?
Preparatevi a delle immagini da infarto, ragazzi miei.



Chi non vorrebbe farsi arrestare da una poliziotta così sexy? Giù tutte quelle mani!
Barbie Sguattera e Teddy Ruxpin, per i quali la mascherata dura tutto l'anno, danno ovviamente il meglio a Halloween. Ed è proprio insieme con loro che voglio augurarvi una spaventosissima notte delle streghe!
Sapete già da cosa vi maschererete? Io ho ricevuto un inquietante messaggio su Facebook, stamattina. Nei fumi del sonno, ho letto una cosa tipo:
"Ci vestiamo da trans insanguinate".
Ho spento tutto d'istinto, ma prevedo una serata borderline.
Comunque, adoro l'espressività di Teddy Ruxpin. E' davvero portato per finire in galera.







-Il tizio in foto è ufficialmente la mia nuova ossessione barra uomo ideale. Non è facile indovinare chi sia, ma direi che un bonus del giorno se lo merita di sicuro.

-Il nuovo bimbo di Gwen Stefani è un amore! Peccato stroncargli la vita chiamandolo Zuma. (Mollygood)

-Halloween è un giorno come tutti gli altri per i figli di Michael Jackson: mascherati e mano nella mano con un morto vivente. (Dlisted)

-E a proposito di Michael: Jermaine Jackson sostiene che i Jackson 5 si riuniranno e partiranno per un tour. Sì, e LaToya è una donna vera. (Hot Momma Gossip)

-Katie Price e il suo doppio vestito: perché a volte essere un troione solo non basta. (Yeeeah!)

-Lindsay Lohan è proprio una finta lesbica della porta accanto: gira in metropolitana, come tutte le altre eterosessuali! (Popsugar)

-Ashley Olsen vuole rifarsi le tette, ma sua sorella Marijuana-Kate non è d'accordo. Meglio spenderli in erba? (Agent Bedhead)

-Madonnaccia ci ripensa e chiama in lacrime Guy! Ci vorrà ben altro che una lobotomia per convincerlo, stavolta. (L.A. Rag Mag)


Dico la verità: lì per lì, volevo evitare di andare all'Auditorium all'ora di pranzo per vedere solamente quindici minuti di Twilight, ultimo grande evento di Cinema 2008.
Poi ho realizzato che il protagonista è Cedric Diggory di
Harry Potter, e ho inforcato il motorino. Non per dire, ma subito dopo Hermione Cedric è il mio personaggio preferito dell'intera saga, più che altro perché Robert Pattinson è un bono assurdo!
Ora che è cresciuto è decisamente migliorato: dal vivo, posso assicurarvelo, fa la sua porca figura. L'unica cosa che mi perplime durante la conferenza stampa è che sia lui che Kristen Stewart, la coprotagonista, sono scazzati da morire. Lei soprattutto, mentre lui guarda continuamente in basso. Timidezza? Vabbè, se è così bono e pure timido, io lo amo definitivamente.
In ogni caso, come potete vedere, ho colto uno dei suoi rarissimi momenti di ilarità.
L'adorabile regista Catherine Hardwicke spiega di non aver mai visto Buffy e di non sapere se ci saranno prossimi capitoli cinematografici della saga (dipende dai risultati economici del primo). Illustra poi il proprio punto di vista sulla storia d'amore in
Twilight: decisamente affascinante il fatto che il vampiro protagonista non possa lasciarsi andare alla passione sfrenata, perché corre il rischio di uccidere l'amata che è solo un essere umano.
Niente di nuovo per chi ha letto i libri di Stephenie Meyer, ma le due scene presentate in anteprima lasciano ben sperare in una riduzione fedele e appassionante. Un fenomeno di massa annunciato che ora aspetto anch'io con ansia.

Mi sento così stupido. Delle volte io ci devo pensare prima, per sapere da che verso si svita un tappo.
Ho bisogno del numero di telefono di questo gatto. Voglio dire, non trovate che sarebbe assolutamente perfetto come mio assistente personale?

Chissà se sa anche fare il Frappuccino.

Per una volta, c'è una notizia assurda del Sun alla quale credo senza nessuna riserva: Madonnaccia, prima di sposare Guy, aveva stilato una vera e propria lista di regole che il suo futuro marito sarebbe stato costretto a seguire alla lettera.
La lista era affissa in casa, in modo che Mister Madonna non la perdesse mai di vista.

E quindi? Che cosa c'è di strano? Se una si chiama Madonnaccia, è anche giusto che divulghi i propri comandamenti. E questo non ha niente a che vedere con l'essere una stronza con l'ossessione del controllo. E' un gesto normalissimo, che ogni coppia dovrebbe fare.
Fortunatamente, il tabloid inglese va oltre e pubblica la lista dei Santi Comandamenti di Madonnaccia, secondo la ricostruzione di amici e parenti della coppia. La leggiamo insieme? Dai, so che morite dalla voglia.

1. Guy deve impegnarsi per arricchire il benessere emotivo e spirituale di sua moglie.
2. Guy deve ritagliarsi del tempo per leggere insieme con sua moglie i testi della Kabbalah.
3. Guy deve risolvere i conflitti in modo costruttivo.
4. Guy non deve mai urlare contro sua moglie, ma dichiarare in modo sereno: "Mi rendo conto che le mie azioni ti hanno fatto arrabbiare, lavoriamo insieme per risolvere il problema".
5. Dobbiamo entrambi dedicare del tempo alla nostra espressività sessuale.
6. Non dobbiamo usare il sesso come un'arma uno contro l'altra.

Mi sembra molto giusto. Anzi, sapete che vi dico? Quando mi sposerò, anch'io farò una lista identica a questa e la appiccicherò per tutta casa.
Ma al posto della Kabbalah imporrò a mio marito di leggere dei passi scelti di
Confessioni di un'ereditiera di Paris Hilton.
E poi vorrei cambiare quel passo sulla "espressività sessuale". Credo che un "dobbiamo scopare ogni fottuta volta che ne ho voglia" andrà decisamente meglio.

Visto che era il suo ventiquattresimo compleanno e che Halloween si avvicina, al concerto di ieri sera Katy Perry si è mascherata prima da uovo (rubando l'idea a Gwen Stefani) e poi da Freddie Mercury.
Che posso dire? Katy è sempre più simpatica. Più o meno come un elettroshock sui capezzoli.

Non passa giorno senza che una sconvolgente notizia su Britney non appaia sulla Rete. Oggi, poi, c'è stato un florilegio di grandi news: Britney avrà una nuova cover su Rolling Stone, presenterà una puntata del Saturday Night Live e, dulcis in fundo, rimarrà sotto la custodia di suo padre a tempo indeterminato, come ha deciso ieri il giudice.
Questo vuole dire due cose: primo, che esattamente come me anche il giudice pensa che la Pazza di Kentwood non ci abbia abbandonato. Secondo, così sarà molto più facile per Brit continuare a vedere i suoi bambini.
E a proposito di bambini, arriviamo alla notizia in assoluto più interessante che sia emersa quest'oggi su The Legendary Miss Britney Spears. Star Magazine ci fa sapere che Brit ha trovato un modo infallibile per far passare ai suoi bambini il vizio del ciuccio: salsa piccante!
Pare che soprattutto Sean Preston, che ha ormai già tre anni, non voglia separarsene mai. E così, Britney ha adottato questa tecnica, in voga tra le vere donne del sud.
Non la trovate un'idea meravigliosa? Credo che potrebbe rivelarsi utile anche ad altri scopi. Ad esempio, tutti gli uomini del mondo dovrebbero mettere la salsa piccante sulla propria ceppa, e Paris Hilton smetterebbe di essere una sgualdrina!
No, un attimo. Conoscendola, quella ci aggiunge un po' di maionese e ricomincia peggio di prima.

Brenda Walsh ci ha sedotto e abbandonato, apparendo come una meteora in 90210 per lasciarci di nuovo orfani del più grande personaggio della storia della televisione.
Ma ora possiamo rallegrarci, ritirare fuori gli zaini Invicta e metterci una bella camicia a scacchi, perché un altro mito dei '90 sta per rientrare nelle nostre vite: Amanda Woodward!
A quanto dice Entertainment Weekly, Il network CW ha confermato che anche
Melrose Place avrà un seguito, che verrà trasmesso il prossimo autunno. Come è successo per 90210, anche questa serie sarà incentrata su personaggi nuovi, con alcuni mitici ritorni dal passato.
Se consideriamo che Sydney è morta, Peter Burns è finito a
Beautiful, Kimberly fa la pazza a Desperate Housewives insieme a Matt il frocetto, e Brooke ormai non si sposta dal gerontocomio di Sex And the City, chi rimane? Esatto. Solo la mitica Amanda Woodward potrà riportare un minimo di verve al piattume dei telefilm di oggi.
Heather Locklear riuscirà a stare lontana dal bicchiere almeno mentre girerà
Melrose Place 2? Certo che no. Per questo sarà una serie meravigliosa.


Nonostante il cappello, da denuncia. Nonostante i terribili capelli lunghi. Nonostante gli orrendi anfibi. Nonostante il finto, fintissimo look da duro. Nonostante il fatto che si percepisse anche da due metri il suo astio nei confronti della doccia. Nonostante tutto, io amo Colin Farrell.
Grazie e arrivederci: per quanto mi riguarda il Festival di Roma finisce qui. Ho conosciuto Colin, e chi s'è visto s'è visto. Non so che cosa abbia detto di preciso perché ero intontito a guardarlo, e devo confessare che ho anche perso il film del quale è protagonista con Edward Norton,
Pride and Glory. Sentite, io non posso vedere tutti i giorni un film alle nove di mattina. E' troppo presto. E' immorale.
Comunque, Colin ha detto quel paio di
"fuck" che fanno tanto uomo rude, si è passato la mano tra i capelli unti una dozzina di volte e soprattutto ha filmato parte della conferenza, aiutando il regista del film, accanto a lui, a documentare domande e risposte.
Una cosa talmente fastidiosa che gliel'avrei spaccata in testa, quella Panasonic. Al regista ovviamente, non a Colin.

Torniamo a Cinema 2008. Tra la masnada di film noiosi barra tremendi che ho visto in questi giorni, mi limito a consigliare la visione di due gioiellini.

Easy Virtue, dallo stesso regista di Priscilla e remake hitchcockiano (da un testo teatrale), è una commedia che straborda di umorismo inglese acido.
Una donna americana e sfacciata deve farsi accettare dalla famiglia austera e tradizionalista del neo-marito, in una campagna britannica che cela più di un segreto.
Oltre all'immensa madre-padrona Kristin Scott Thomas, la vera rivelazione è Jessica Biel, la Signora Justin Timberlake. Brava e divertente a dire poco.


Altro ottimo film:
Lol, della francese Lisa Azuelos. E' decisamente Il Tempo delle Mele del 2000, tanto che Sophie Marceau fa la madre dell'adolescente protagonista.
Uno dei pochissimi film adolescenziali che mi sia capitato di vedere ultimamente in grado di fotografare in modo verosimile i ragazzi di oggi. Distrugge cose come
Notte prima degli esami in cinque minuti.